TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Mathias Carlin critica Mikel Agard dopo le semifinali

Mathias Carlin critica Mikel Agard dopo le semifinali

La rivalità tra Modu e Björklofen si è accesa drammaticamente dopo due eventi un po’ più tranquilli a Örnsköldsvik.

Dopo la partita di mercoledì, vinta da “Leuven” e quindi in testa alla serie di partite, l’attenzione si è concentrata su Matthias Karlin, chiaramente insoddisfatto del livello dell’arbitro, dei giocatori di Björklöven e soprattutto di Daniel Rahimi, il cui allenatore Modu ha pensato di filmare.

– Possono giudicare con loro filmando. Carlene ha pensato che questo mi fa davvero arrabbiare.

Con questo nel bagaglio in vista della quarta partita di Umeå, sarà una situazione speciale molto dibattuta.

Nel terzo periodo, Mikel Agard è stato atterrato da Matthias Norstbow, che è stato espulso per due minuti a causa della sua reclusione.

L’house camp ha gridato sia con il pubblico che con i giocatori per un secondo su Modoforwarden Aagaard, che hanno considerato un’immagine.

“Lo vedo come se gli andassi davanti e poi lo sento entrare nel corpo, rimuovere le gambe”, dice Aagaard della situazione in cui SportExpressen lo incontra dopo la partita.

Aumenti?

– Non la penso così. Mi sento come se fossi di fronte a lui e poi lui viene da me.

Mikel Agard subito dopo la partita quando Sport Express lo incontra.

foto: Johan Svensson

Matthias Norstbow, che protestò contro l’espulsione, fu allora reticente:

“Non ho commenti su questo”, dice quando gli è stato chiesto se fosse stato Aagaard a sparare.

mai?

– Possiamo prenderlo dopo. Cerchiamo di concentrarci sul gameplay e di non creare molti titoli. Lo facciamo sul ghiaccio.

E anche l’allenatore di Purclofen, Viktor Strahli, è rimasto in silenzio.

READ  Johanni Tervainen riceve un rigore contro Timra

– Non commento su tali questioni nei media. A differenza del mio collega nell’altra cabina.

Cosa ne pensi?

– Che non lo faccio.

Non ti piacciono questi schemi?

– non adesso.

“Forse è stato girato”

Subito dopo l’espulsione di Nörstebø, Modo è stato in grado di prendere un vantaggio di 0-2 in powerplay dopo che David Bernhardt ha battuto Claes Endre con un tiro dalla linea blu.

Il gol non è stato decisivo nella partita quando Björklövven ha pareggiato negli ultimi minuti, ma i cori della squadra di casa dopo il gol di Alex Hutching sono svaniti rapidamente quando Phillip Sveningsson ha segnato appena 2-3 secondi dopo.

Un gol ha dato la vittoria a Ö-vikslaget.

Successivamente, Matthias Karlin era contento della vittoria, ma a causa della sua recente esibizione era notevolmente preoccupato per il corso degli eventi nella situazione tra Mikel Agard e Matthias Norstbow.

È come se lui (Agard) non fosse affatto irresistibile per tutto ciò che può. Questa è la sensazione della cabina. È sempre difficile, ma non ha allungato il suo corpo più che poteva. Forse stava girando, non lo so.

Come ti senti come allenatore dopo che hai rifiutato le riprese l’ultima volta?

– Non mi piace. Non credo che appartenga a questo sport, questa è la mia opinione. Certo a volte voli, ma poi devi volare perché non puoi resistere o non vedi la situazione. Non c’è bisogno di sparare, i giocatori di football possono farlo.

Ne parlerai con Aagaard?

– Molto possibile. Comunque non l’ho ancora fatto. Personalmente, non mi piace.

Quello che hai detto dopo aver menzionato l’ultima partita, ti penti di qualcosa o rimani fedele a tutto?

READ  Cento giorni - Ricreare una simulazione di vinificazione

– Insistere che (Rahimi) ha un altro regolamento, che ho io. avvantaggiarlo. Ecco perché può fare un buon lavoro. Tuttavia, verrà espulso di più se scegli tutto ciò che accade durante le partite.

Karlin dopo la partita in un’intervista a SportExpressen.

foto: Johan Svensson

Dopo la vittoria di Umeå, Modu ha ora riguadagnato il vantaggio sul terreno in casa in vista della resa dei conti di domenica all’Hägglunds Arena.

D’altra parte, Matthias Karelin non sa se il pendolo si è spostato a favore di Modo.

– Guarda tu stesso come possono essere le partite. Una partita era irregolare, l’altra sì, ma l’abbiamo persa. Ecco come appare nei playoff. È la magia e l’orrore di tutto ciò, non sai mai cosa succederà. Ma se possiamo scegliere, preferiremmo prenderne due a casa piuttosto che due delle restanti tre, ma poi bisognerà decidere.

L’allenatore del Björklofen Viktor Strahli credeva che il quarto turno tra le due squadre non potesse essere paragonato ai turni precedenti.

Sente anche che il purclofen ha più in mente che modo.

– È una specie di partita di hockey poco brillante, essere un playoff di quattro partite, una semifinale. Detto questo, parla a nostro favore, non importa quanto lo ecciti. So che abbiamo altro da offrire. Penso che abbiamo visto Modu così tutto il tempo.