TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’errore di calcolo di Hammarby – punti persi contro Östersund: “È brutto”

Giovedì Hammarby è caduto a Maribor in Slovenia e ha ottenuto una promozione nella European Conference League. Domenica pomeriggio, la squadra ha affrontato l’Östersund fuori dalla Jämtkraft Arena. Ciò che si è distinto quando sono arrivati ​​gli elfi è che Axel Sjöberg e Williot Swedberg hanno dovuto iniziare l’Olsvenskan con Hammarby. Allo stesso tempo, Gustav Ludwigson e Akinkunmi Amoo sono stati messi in panchina.

Anche Blair Turgot di Östersund è tornato dopo le partite della nazionale con la Giamaica. Ed è stato l’attaccante ad assicurarsi una posizione superba a cinque minuti dall’inizio della partita per portare in vantaggio l’ÖFK. Turgut ha preso la palla un po’ a destra sulla linea dell’area di rigore e ha finito per lanciarla. Ma lo sparo era a pochi metri di distanza.

Al 13′ Hammarby, a sua volta, trova una buona posizione per passare in vantaggio. Dopo il corner di ÖFK, Hammarby ha risposto quando David Acham ha trovato Selmani. L’attaccante si è infilato nella corsia e ha preso la fine, che ha colpito l’esterno del palo.

Mezz’ora dopo, Hammarby calcia una punizione a 30 metri dalla porta. Gibe Andersen serve al limite Darijan Pojanic che manda in porta. Il portiere dell’ÖFK Ali Keita ha raggiunto la vetta ed è riuscito a prendere la palla, ma è stato investito da Aziz Ouattara che è corso dritto verso il portiere. Keita rimase disteso per alcuni minuti, ma si riprese rapidamente.

Invece, sarebbe stato ÖFK a prendere il comando. Ali ha trovato Keita Turgott sulla fascia destra, che ha giocato tramite Simon Kroon con Patrick Kpozo. In un colpo, ha schiacciato il cavaliere sinistro 1-0.

READ  L'ex campione IFK Malmö torna come allenatore del Lund

Poco prima dell’intervallo è scoppiata una rivolta a centrocampo. Due dei giocatori dell’Hammarby sono caduti a terra e le reazioni sono state forti. Il risultato? Avvertimento su David Accam di Bajen, Simon Kroon e Noah Sonko Sundberg all’ÖFK.

Durante la pausa, Axel Sjoberg si ritirò e fu sostituito da Gustav Ludwigson.

Hammarby è uscito dalla partita e ha dominato la partita in modo chiaro. Ma le opportunità davvero calde non sono arrivate. Swedenborg ha avuto una buona posizione di tiro in area di rigore, ma la palla è andata a una buona distanza.

Ma la ricevuta arriverà. In lontananza Bjorn Poulsen ha raggiunto la vetta, e nell’angolo più lontano è apparso Salmani e ha segnato 1-1.

Con il quarto rimanente, Hammarby ha aumentato la pressione nel costringerlo. Amoo ha avuto un tocco finale che è venuto fuori un po’, e Östersund stava spaccando. Ma i nordisti sono riusciti a rimandare e la partita è finita 1-1.

Dopo la partita, Al-Salmani ha espresso la sua opinione sullo sforzo.

– Questo non va bene, ma in altri casi iniziamo a premere. Prima di tutto, abbiamo iniziato a mettere le palline nella scatola. Alla fine c’è il caso Kelbalek e poi la palla si allenta. Quando incontri una squadra che gioca cinque e piazza tre nel quadrato centrale. Dopodiché, devi solo colpirli, ha detto Discovery+.

Nonostante abbia salvato un punto per Baggen, l’attaccante è ovviamente deluso dal fatto che non siano rimasti tre punti.

– È chiaro che vogliamo creare di più. Abbiamo ancora molta strada da fare, quindi va male.

Startlefour:

Östersund: Keita – Sciwankampo, Sonko Sundberg, Haugan – Horberg, Fritson, Douces, Kbozo – Krone, Turgut, Carlson Grach.

READ  Kasper Hjolmand è arrabbiato per la dichiarazione di Frits Ahlstrom dopo il crollo di Christian Eriksen.

Hammarby: Dauphin-Poulsen, Ouattara, Foulsson-Sjöberg, Andersen, Bojanić, Swedenborg, Gehze-Selmani-Akam.