TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Pandemin orsakade nedgång i födelsetal i flera rika länder

L’epidemia ha causato bassi tassi di natalità in molti paesi ricchi

In molti paesi ad alto reddito, i tassi di natalità sono diminuiti durante la pandemia a causa dell’incertezza economica causata dal blocco e dall’isolamento domestico.

Nella primavera del 2020, la pandemia ha portato al blocco e all’isolamento in casa. Molti hanno ipotizzato che ciò avrebbe portato a un baby boom, ma ora si scopre che ha portato al contrario, un calo del numero di nascite nei paesi ad alto e medio reddito. Scientifico americano.

Ernstein scusa Professore di Ricerca Sociale e Politica presso l’Università Bocconi in Italia. Lui e i suoi colleghi hanno esaminato i tassi di natalità dal 2016 all’inizio del 2021 in 22 paesi ad alto reddito e hanno scoperto che i tassi di natalità sono diminuiti in modo statisticamente significativo durante gli ultimi mesi del 2020 e i primi mesi del 2021 in sette paesi.

Il calo maggiore in Italia

Il calo maggiore dei tassi di natalità si è verificato in Italia, dove è sceso del 9,1%, in Ungheria dell’8,5%, in Spagna dell’8,4% e in Portogallo, dove il calo è stato del 6,6%.

Lo studio sulle nascite è stato pubblicato in Atti del Accademia Nazionale delle Scienze, PNAS.

Garantire l’impatto della pandemia

Entro un anno, i tassi di natalità fluttuano e molti dei paesi inclusi nello studio avevano visto il loro tasso di natalità precipitare anche prima della pandemia, con i tagli iniziati nove mesi dopo che l’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’Organizzazione Mondiale della Sanità, aveva dichiarato COVID-19 un emergenza sanitaria pubblica, era ancora maggiore. . .

Arnstein Aassve ha detto a Scientific American che lui e i suoi colleghi sono abbastanza fiduciosi che l’impatto della pandemia sui paesi sia reale, sebbene ci sia stata una leggera tendenza al ribasso anche prima della pandemia. Crede che l’incertezza che la pandemia globale crea nel modo in cui colpisce le finanze delle famiglie possa essere la ragione principale del calo dei tassi di natalità.

READ  Acquista il nuovo lussuoso Bear Geisel, il SUV più veloce del mondo

“Le persone non capiscono davvero cosa sia la malattia, è qualcosa di nuovo per loro… Molte persone vedranno peggiorare le loro prospettive di lavoro, il che influirà sul loro reddito”, ha detto a Scientific American, aggiungendo che non si potrebbe arrendersi completamente partorire tutto ma puoi rimandarlo Così i tempi migliorano un po’.

L’epidemia ha colpito anche il desiderio di aborto

In Svezia, un nuovo studio condotto presso l’ospedale universitario di Lund mostra che la pandemia ha influito anche sul desiderio delle donne di abortire. Nello studio, circa il 13% delle 623 donne intervistate ha risposto che il COVID-19 ha influenzato la loro decisione di abortire. SVT.

Lo studio è stato condotto in sette cliniche per l’aborto in Svezia da gennaio a giugno 2021. Delle donne che hanno partecipato allo studio, il 4% aveva già abortito a causa della pandemia, tra il 13% che ha affermato che l’epidemia ha contribuito alla loro decisione. la percentuale ha affermato che la pandemia ha influenzato la decisione in una certa misura e il 2% in larga misura.

Interessato alle scienze della vita? Ecco com’è facile ottenere i nostri servizi gratuiti servizio di notizie.

Leggi di più: Il Covid-19 comporta un rischio maggiore di malattie cardiache rispetto alla vaccinazione [Dagens PS]