TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Lealisti di Trump dall’estero e aspri critici dall’interno: “Patetici”

Foto d'archivio ritagliata con i file dei profili della rete Fox Tucker Carlson, Laura Ingraham e Sean Hannity, i cui messaggi di testo privati ​​sono stati resi pubblici in relazione a un'indagine contro Fox News.
Foto d’archivio ritagliata con i file dei profili della rete Fox Tucker Carlson, Laura Ingraham e Sean Hannity, i cui messaggi di testo privati ​​sono stati resi pubblici in relazione a un’indagine contro Fox News.

Apparentemente, la rete televisiva Fox News ha sostenuto l’ex presidente Donald Trump, promuovendo, tra le altre cose, teorie del complotto sulle “elezioni rubate”.

All’interno, la presa non era molto buona.

“Sono patetici.”

Quali rivelazioni di notizie hanno fatto negli ultimi anni?

Nelle conversazioni di testo private, conduttori di spicco del canale, tra cui Tucker Carlson e Laura Ingraham, hanno criticato la loro gestione delle notizie dopo le elezioni presidenziali statunitensi del 2020.

Laura Ingraham avrebbe scritto in tutte le lettere maiuscole in una conversazione con Tucker Carlson e Sean Hannity: “Non sono intelligenti”.

Discussione sul monitoraggio

I messaggi di testo sono stati resi pubblici in relazione al caso in cui Fox News è stata citata in giudizio per diffamazione dalla società di macchine per il conteggio dei voti Dominion. Questo dopo che la compagnia televisiva ha fatto false accuse di brogli elettorali nelle elezioni del 2020.

Tra i documenti rilasciati, sembra anche che il CEO di Fox News Media Susan Scott e il presidente della Fox Corporation Lachlan Murdoch, figlio del magnate dei media Rupert Murdoch, abbiano discusso su come monitorare le riunioni della campagna di Donald Trump.

Secondo quanto riferito, Murdoch ha scritto a Scott: “Lo staff delle notizie dovrebbe stare attento a come coprono la riunione della campagna”.

“Finora, alcuni dei commenti collaterali sono stati un po’ ostili, e non dovrebbero esserlo. Le riprese dovrebbero essere un’enorme celebrazione del presidente”.

READ  10 proposte per riformare l'imprenditoria femminile

deriso il presidente

Di recente, si è anche saputo che in un messaggio di testo poco prima dell’assalto al Campidoglio del 6 gennaio 2021, Tucker Carlson ha scritto di “odiare gravemente” Donald Trump. Carlson avrebbe anche avuto una conversazione con una persona anonima in cui ha scritto, tra le altre cose, “Siamo molto, molto vicini a poter ignorare Trump” e “Onestamente, riesco a malapena a trattenermi”.

I messaggi rivelano anche che i profili Fox di Carlson e Ingraham hanno preso in giro gli alti consiglieri di Trump che hanno affermato falsamente che il presidente in carica degli Stati Uniti Joe Biden aveva perso le elezioni.

Apparentemente, Tucker Carlson e Fox News durante questo periodo hanno sostenuto l’allora presidente e diffuso le bugie della campagna Trump. Interrogato dal fondatore della Fox Rupert Murdoch, ha ammesso che alcuni presentatori stavano diffondendo bugie sulle elezioni.