TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L'azienda di giochi elettronici è cresciuta del 500% nelle vendite - "Ho investito completamente la mia ricchezza"

L’azienda di giochi elettronici è cresciuta del 500% nelle vendite – “Ho investito completamente la mia ricchezza”

In quattro anni, Godsent con sede a Malmö è stata in grado di affermarsi come una delle prime tre società di eSport in Svezia. Nel 2020, le vendite dell’azienda sono aumentate a 13,3 milioni di SEK dai 2,7 milioni di SEK dell’anno precedente. Allo stesso tempo, una perdita di 3,2 milioni di SEK è stata modificata in un utile di 2 milioni di SEK.

Dalla sua fondazione nel 2017, la società, che organizza squadre di eSport, contatta gli sponsor e vende merce, ha raccolto 5,8 milioni di SEK in finanziamenti esterni, una cifra modesta rispetto ad altre squadre di eSport che competono allo stesso livello, afferma Henrik Denebrandt, fondatore. partecipante.

“Stiamo gareggiando e battiamo i team, la stragrande maggioranza dei quali è stata finanziata da 100 milioni di corone svedesi. Quindi abbiamo finanziamenti esterni molto bassi in relazione a questo settore in generale.

È sostenuto dal co-fondatore e socio in affari Ludwig Sandgren, che afferma che Godsent ha riunito team a costi relativamente bassi rispetto ai suoi concorrenti, ma riesce comunque a vincere contro molti di loro.

“Nel 2020 abbiamo giocato più volte e vinto contro grandi club le cui squadre avrebbero potuto essere 10 volte più costose delle nostre, ma non erano dieci volte migliori”.

Leggi anche: Nuova grande azienda di e-sport: vuole essere la più grande del Nord

Oltre a un piccolo giro di capitale di 1 milione di SEK, la maggior parte del finanziamento esterno proviene da affari, amici e familiari, nonché dai fondi dei fondatori.

“Come imprenditori, Henrik e io siamo in questa azienda nel suo complesso. Ho investito tutto il mio patrimonio – e quello della mia famiglia in linea di principio – in questo”, afferma Ludwig Sandgren.

READ  È il grande sabato - trasmettiamo quattro partite in diretta - Corinne

L’azienda ha un modello di business diversificato poiché le entrate provengono da una serie di fonti diverse. Questi includono le vendite di prodotti di consumo, la cosiddetta merce, le vendite di contratti con i giocatori, i ricavi degli sviluppatori di giochi e giochi, nonché accordi di partnership e sponsorizzazione con i principali attori come Samsung, Björn Borg e Betsafe. Quando Godsent vince tornei e competizioni, la società riceve una piccola parte del premio in denaro, ma la maggior parte va ai giocatori stessi.

Godsent ha attualmente sette squadre che competono in giochi come Counter-Strike, Dota 2, League of Legends e Fortnite. Con gli eSport già giocati su piattaforme digitali, il settore non è stato gravemente colpito dalla pandemia di coronavirus come altre espressioni culturali.

Ett av Godsents sju e-sportlag med Olavo “CKY” Napoleao, Eduardo “Dumau” Wolkmer, João “Felps” Vasconcellos, Bruno “B4rt1n” Camara, Epitacio “Taco” Pessoa och Bruno “latto” Rebelatto.immagine:clicca sull’immagine

Quando gli eventi sportivi e le produzioni di intrattenimento nei film e in TV sono stati sospesi o cancellati del tutto, più pubblico è stato attratto dagli eSport, afferma Ludwig Sandgren.

“Anche i nostri tornei sono stati devastati dalla pandemia e non possono essere tenuti a condizioni che sono sempre state fatte. Ma dal momento che giochiamo ai giochi per computer, i tornei possono continuare online”, dice e continua:

“Significa che il nostro intrattenimento può essere migliorato in questo modo. Abbiamo messo più occhi su di noi, perché avevamo qualcosa da mostrare”.

Con una vasta base di fan, che segue squadre e giocatori sui social media e piattaforme di streaming come Twitch, l’azienda ha costruito il suo marchio in modo organico. Il marketing è interamente svolto sui propri canali e Godsent ha un numero totale di follower, insieme a tutti gli account dei giocatori, 4,5 milioni di follower sui social media. Henrik Denebrandt afferma di aspettarsi quasi il doppio prima della fine dell’anno.

Siamo nati in un mondo digitale e non abbiamo mai comprato un solo annuncio. Il marchio è costruito da influencer e giochiamo in molti tornei in giochi diversi “.

Un’altra parte importante del modello di successo di Godsent, afferma Ludwig Sandgren, è l’attenzione dell’azienda sull’attività fisica e sulla salute mentale dei giocatori. Pertanto, i giocatori hanno accesso a coach sanitari, dietisti ed ergonomia, nonché psicologi che indagano e seguono l’integrità della legge.

“Si trovano in una soluzione completa – possiamo chiamarla inclusiva – con la maggior parte delle cose che viene curata attraverso l’alloggio e il cibo. Stiamo cercando di migliorare le loro condizioni in modo che si concentrino principalmente sulla partita”.

Godsent attribuisce grande importanza all'attività fisica e alla salute mentale dei giocatori, in modo che possano accedere, tra le altre cose, ad allenatori speciali e allenatori di salute.  La foto mostra il coach sanitario Oscar Himby e l'atleta elettronico Bruno "Lact" Repelato.
Godsent attribuisce grande importanza all’attività fisica e alla salute mentale dei giocatori, in modo che possano accedere, tra le altre cose, ad allenatori speciali e allenatori sanitari. Nella foto il preparatore atletico Oscar Hempi e l’atleta elettronico Bruno “Lato” Rebelato.immagine:clicca sull’immagine

Ludwig Sandgren e Henrik Denebrandt affermano che il loro obiettivo a lungo termine è quello di espandere Godsent in una delle prime dieci società di intrattenimento al mondo di eSport e giochi.

Stanno ora pianificando di implementare un ampio round di finanziamento, misurato in base ai criteri dell’azienda, nel 2021. Il capitale verrà utilizzato per espandere ulteriormente le varie linee di business e accelerare la crescita.

Riteniamo che senza capitale esterno, quest’anno raddoppieremo circa le vendite. Quindi, con il capitale esterno, abbiamo maggiori opportunità di investire per diventare un’organizzazione globale più grande. Stiamo già riscontrando un interesse record da parte dei nuovi partner e dobbiamo essere in grado di espandere il nostro team poiché siamo così magri oggi “, afferma Henrik Denebrandt.

Ludwig Sandgren afferma che, poiché più capitali affluiscono alle aziende e l’industria diventa sempre più commercializzata, gli eSport stanno entrando in una nuova era.

“Quando avrai di nuovo un pubblico agli eventi, penso che raggiungeremo un nuovo livello di maturità per il settore, e il settore farà un enorme passo avanti. Sarà davvero fantastico”.