TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La Svezia è tra i paesi in Europa con il più alto tasso di natalità

La Svezia è tra i paesi in Europa con il più alto tasso di natalità

La gravidanza in Europa varia da paese a paese. Negli ultimi 30 anni, c’è stato un tasso di natalità più alto nel Nord Europa, specialmente nella regione nordica, che nell’Europa meridionale. La politica della famiglia nei paesi è un fattore che contribuisce a questo.

La Svezia in testa

La Svezia appartiene ai paesi con il maggior numero di nascite per donna. Ma negli ultimi dieci anni, il tasso di natalità è diminuito considerevolmente ogni anno dal 2010. Nel 2010, il tasso di natalità era di 1,98 secondo la metrica nota come tasso di fertilità totale. Nel 2020, il tasso era di 1,67 figli per donna.

I periodi di gestazione elevati sono stati seguiti da periodi di gravidanza bassi. All’inizio degli anni ’90 il tasso di natalità era elevato, ma in connessione con la crisi un po’ economica degli anni ’90, il tasso di natalità è diminuito. Ciò era in gran parte dovuto al fatto che più donne stavano iniziando a studiare e quindi rimandavano la gravidanza.

Alla fine degli anni ’90, il tasso di natalità era il più basso mai registrato in Svezia. Successivamente, il tasso di fertilità è aumentato di nuovo fino al 2010. La crisi economica intorno al 2008/2009 ha ridotto il tasso di fertilità due anni dopo e da allora ha continuato a diminuire.

Il tasso di natalità è più alto al nord che al sud

In generale, la gravidanza è più bassa nell’Europa meridionale che nei paesi del nord. La spiegazione di ciò non sono solo gli alti e bassi economici, ma anche il modo in cui è strutturata la società. Un motivo che viene spesso citato è la possibilità di conciliare lavoro e vita familiare. L’assistenza all’infanzia e l’assicurazione parentale sono meno sviluppate nell’Europa meridionale, il che significa che molte donne sono costrette a scegliere tra lavorare o avere figli.

READ  Dov'è il limite di debito?

Tassi di fertilità per i paesi europei nel 2010 e nel 2019

Per alcuni paesi, il 2018 è inteso invece del 2019.

Nel 2019, Malta ha avuto il tasso di natalità più basso dell’Unione Europea con 1,14 figli per donna. La Spagna è arrivata seconda con un tasso di 1,23 figli per donna e l’Italia 1,26 figli per donna. Anche la percentuale di donne senza figli è più alta nell’Europa meridionale che nel nord Europa.

La Francia è un’eccezione. Lì, il tasso di natalità è stato tra i più alti in Europa ogni anno negli anni 2000, sebbene il tasso di natalità sia diminuito negli ultimi anni. Nel 2019 il numero era di 1,86 figli per donna. Forse ha a che fare con il fatto che la politica familiare in Francia è simile a quella dei paesi nordici.

Le nascite sono di nuovo in aumento in Oriente

Nell’Europa orientale, il tasso di natalità è stato relativamente alto fino alla caduta del muro di Berlino nel 1989. Esisteva un sistema consolidato di assistenza all’infanzia che consentiva a molti di conciliare lavoro e famiglia. Quando l’economia di mercato è stata introdotta dopo l’era sovietica, ha contribuito in parte a far sì che più persone scegliessero di lavorare piuttosto che avere figli presto, o dover scegliere tra lavoro e figli. Quindi la gravidanza è diminuita in modo significativo e l’età fertile è aumentata.

I tassi di natalità in molti paesi dell’Europa orientale sono stati bassi per diversi decenni, ma hanno ricominciato a salire intorno al 2010. Tra il 2010 e il 2019, i paesi con i maggiori aumenti dei tassi di natalità sono stati Ungheria, Lettonia e Repubblica Ceca. In Ungheria, il tasso di fertilità è aumentato di quasi il 25 per cento negli ultimi dieci anni, da 1,25 a 1,55 figli per donna. Nella Repubblica Ceca è passato da 1,51 a 1,71 figli per donna.

READ  Prim limita le importazioni di petrolio russo

Declino nei paesi nordici

Il tasso di natalità è diminuito drasticamente in alcuni paesi nordici, in particolare in Finlandia, Islanda e Norvegia. Il tasso di fertilità della Finlandia è diminuito del 28% nell’ultimo decennio, da 1,87 a 1,35 figli per donna. In Norvegia, è sceso da 1,95 a 1,53 figli per donna. È caduto anche in Svezia, ma non tanto nei paesi vicini.

Pochi paesi hanno un alto tasso di natalità ora

In generale, il tasso di fertilità in Europa è diminuito negli ultimi dieci anni. Quasi lo stesso numero di paesi ha un basso tasso di natalità, mentre i paesi con un alto tasso di natalità si stanno abbassando.

Tassi di fertilità per i paesi nordici e l’Unione Europea, 2019 rispetto al 2010

Ordinati per tasso di fertilità 2019. Fonte: Eurostat.

fatti

In questo articolo, viene presentata un’immagine di come si è sviluppata la fertilità in diversi paesi europei negli ultimi anni e di come appare oggi il quadro. Per la maggior parte dei paesi ci sono solo informazioni fino al 2019, motivo per cui è l’ultimo anno ad essere presentato qui.

definizioni

La gravidanza viene spesso misurata utilizzando il tasso di fertilità totale. Il tasso di fertilità totale determina il numero di figli nati in relazione al numero di donne in età fertile. La scala indica la tendenza ad avere figli in un dato anno o periodo. La scala indica il numero medio di figli che una donna avrebbe nel corso della sua vita se la fertilità rimanesse la stessa nell’anno in cui è stato effettuato il calcolo.

READ  Drammatica recessione nell'economia europea lo scorso anno: una nuova recessione ci sta lavando all'interno

Il numero di bambini è determinato, ad esempio, da tutti i 25enni che partoriscono in un dato anno rispetto al numero di donne di 25 anni nella popolazione. In questo modo, ottieni un tasso di fertilità dipendente dall’età. Il tasso di fertilità totale è prodotto sommando tutti i tassi di fertilità specifici per età.