TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La serata alla Gilberto Gill Concert Hall è piena di romanticismo

Gilberto Gill siede su un podio che può essere descritto come un pigiama straordinariamente elegante con i capelli bianchi e la barba. Riceve un bacio doloroso sulla fronte da sua nipote Flor che ha cantato un numero da solista. Le lacrime iniziano a scendere e la sua voce scoppia mentre parla della gioia che la musica ha ereditato.

Gilberto Gill ha effettivamente riempito il palco con i membri della famiglia. Son Pem passa dalla chitarra al basso proprio come il nipote più grande Jono. Suo figlio Jose avrebbe suonato la batteria e le percussioni, ma è stato sostituito da Marcelo Costa. Il tredicenne al piano legge alcuni ritmi.

Questo è Serata amorosa. Non fino a quando l’ex vincitore del Premio Polar Gill dal pubblico. Suona nell’aria con trepidazione e sembra che tutti i brasiliani di Stoccolma in esilio si siano fermati. Ogni volta che finisco a un concerto con artisti brasiliani penso che ci sia un legame speciale tra i cantanti e il pubblico. In Brasile è qualcos’altro e più grande dell’essere un artista famoso.

Nel caso del quasi 80enne Gilberto Gill, questo è insolitamente vero. Alla fine degli anni ’60, fu coinvolto nel trascinare le battaglie dell’allora dittatura militare quando lanciò intelligentemente il movimento ribelle tropicale. Gill fu prima imprigionato e poi deportato per diversi anni. Nel Novecento è ministro della Cultura nel governo di Lula da Silva (quando si fa il nome di un ex presidente, l’entusiasmo sale alle stelle).

stasera Passa con rivelazione senior per tutta la ricca lista di brani da “Aguile Afrano” a “Doda Menina Piana” a “Balco”. Rock dalla samba al reggae al basso. Soprattutto quest’ultimo però. L’amore familiare potrebbe aver reso la sua scelta estetica un po’ discutibile questa sera. Il successo italiano “Nell Blue Dipinto de Blue” (o “Volare”) mentre cantava sul pavimento.

Dopo un inizio tranquillo, Gill prende in mano la chitarra elettrica e l’altra metà è dedicata alla musica rock passiva. Dopo un’ora e mezza, è stato decisamente difficile resistere mentre si trovava di fronte al palco e guidava la canzone. Brilla su di lui. Ma il cuore di un critico deve mantenere il suo equilibrio.

Tuttavia, il pubblico era di cinque stelle.

Leggi le recensioni dei concerti di Magnus Sol e altre canzoni

READ  L'attaccante del Monaco si avvicina al trasferimento al Milan