TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La scuola domenicale parla della metafora del guanto

“Un’economia è in qualche modo simile all’Italia o alla Grecia”, così si chiamava quando il ministro delle Finanze ha commentato due settimane fa sulla linea di politica economica che lo Stato deve prendere in prestito quando lo Stato investe.

Il lato dirigente di Seedostran condivide i valori fondamentali del movimento operaio.

Ci sono molte indicazioni che la questione degli investimenti in prestiti sarà una grande battaglia alla conferenza dei socialdemocratici di questo autunno. Ma qual è veramente la battaglia?

Oggi, l’economia dello stato svedese è governata dall’idea che il gettito fiscale nelle casse fiscali pubbliche dovrebbe essere sufficiente per tutte le spese pubbliche. Finora sembra fantastico. È un po ‘come lo stipendio copre le spese a casa, quindi non devi mandare messaggi ai quarantasei paia di guanti che compri per i bambini ogni inverno. Ma il giorno in cui devi comprare un appartamento, lo stipendio lo coprirà anche tu? No, per la maggior parte delle persone è una buona idea contattare la banca in quel momento.

Questo è il modo in cui molti socialdemocratici credono che anche le finanze statali dovrebbero funzionare. Per gli acquisti statali e il latte – pensioni, previdenza sociale, assistenza alle scuole e agli anziani – i soldi delle tasse dovrebbero essere sufficienti. Ma il giorno in cui verrà acquistato l’appartamento corrispondente, ad esempio una nuova linea principale, lo stato deve essere in grado di prendere in prestito denaro. Il ministero delle Finanze non la pensa così.

Il commento del ministro delle finanze secondo cui la Svezia sarà “un po ‘come l’Italia o la Grecia” è arrivato quando le è stato chiesto al P1 Morgon quale fosse la sua opinione sulla politica economica dei riformisti nell’S-Association. Almeno tre cose devono essere dette su questo.

READ  Azioni da vendere quando il prezzo del petrolio sale

Cambiare la politica fiscale svedese in una direzione più espansiva non è una linea di politica economica che viene difesa solo dai riformisti dell’Associazione socialista. Un cambiamento nel quadro finanziario del governo centrale è stato proposto, ad esempio, dalla Gender Equality Commission, dall’economista capo della Swedenbank e dal vicepresidente della Riksbank e del Fondo monetario internazionale.

Proprio come quando prendiamo in prestito nell’economia privata, il rischio non è che prendiamo in prestito, ma quanto prendiamo in prestito – e per qualsiasi motivo. Né i massimi economisti, i direttori di banca, le istituzioni internazionali né la S-Association Reformisterna pensano che dovremmo prestare il guanto di testo. Pensano che la Svezia dovrebbe andare in banca quando sarà il momento di comprare un appartamento.

Innanzitutto, per acquistare un appartamento. Così come è difficile per te e per me risparmiare insieme sul costo dell’intero appartamento, così è difficile per lo Stato provvedere insieme per una nuova linea principale. Senza l’ambizione di finanziare prestiti per investimenti, semplicemente non sarebbe stata costruita una nuova linea principale.

In secondo luogo, in modo che la nuova linea principale non tolga la pensione, la scuola o il finanziamento delle assicurazioni sociali. Finché tutta la spesa pubblica è finanziata dal portafoglio di contanti, dobbiamo scegliere. Le infrastrutture svedesi dovrebbero essere ristrutturate o dovremmo aumentare le pensioni? Con un nuovo quadro di politica fiscale, è possibile fare entrambe le cose.

Terzo, perché questi investimenti devono essere effettuati adesso. Ora dobbiamo ristrutturare l’industria svedese per affrontare la crisi climatica e ora dobbiamo costruire case in gran numero in modo che le persone abbiano un posto dove vivere.

READ  L'aria sotto le ali | generale

Lynn Sevansbo, Stagista di Sydöstran