TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La Russia bombarda e prende d’assalto le acciaierie nell’Azovstal a Mariupol

Quando i russi catturarono Mariupol, Putin ordinò alle sue truppe di non entrare nelle acciaierie dell’Azovstal.

Ora sembra che si sia capovolto.

Secondo le autorità ucraine, ora si dice che le forze russe stiano assaltando il bunker.

Russia Due giorni fa ha affermato di aver catturato tutta Mariupol, ad eccezione delle acciaierie di Azovstal dove si nascondono circa 2.000 soldati e 1.000 civili.

Vladimir Putin ha ordinato di fermare l’offensiva. Non aveva senso entrare nell’edificio e rischiare di sacrificare i soldati russi. Chi è rimasto morirà di fame.

“Hanno chiuso questa zona industriale in modo che le mosche non potessero uscire”, ha detto Putin al ministro della Difesa Sergei Shoigu in un video dal Cremlino.

Tentativo di irruzione nelle acciaierie

Secondo i rapporti, Oleksiy Aristovich, consigliere del presidente Zelensky, ora si dice che la Russia stia bombardando l’acciaieria e stia cercando di prendere d’assalto l’edificio in cui sono ospitati soldati civili e sostenuti dall’Ucraina. AP.

– Il tentativo del nemico di sopprimere l’intera resistenza di Mariupol Difensore all’Azovstal. E hanno ripreso i bombardamenti nella zona e stanno cercando di prendere d’assalto la zona. I nostri difensori stanno rispondendo e provando nonostante una situazione molto difficile, dice alla televisione nazionale, secondo AP e AP. Reuters.

Le truppe del reggimento Azov sostenuto dall’Ucraina, sabato, hanno distribuito film dall’interno di Azov Washington Post. Si dice che i film mostrino principalmente donne e bambini che si trovano nei rifugi nelle catacombe sotto le acciaierie.

Si dice che la carenza di cibo e acqua sia grave e si dice che i soldati ucraini abbiano scritto la parola “bambini” in russo sui muri lungo i tunnel che portano ai rifugi. I film di altre fonti non sono stati verificati.

READ  Zelensky avverte delle armi nucleari: 'Dovresti preoccuparti'

Volantini sopra le acciaierie

Allo stesso tempo, secondo l’Associated Press, la Russia avrebbe emesso volantini in cui esortava i soldati ad arrendersi.

I tuoi ufficiali sono fuggiti. Le riserve di munizioni sono state distrutte. Non c’è aiuto. Se continui a resistere, sei spinto. L’unica possibilità di sopravvivenza è deporre le armi e lasciare Mariupol”, affermano i post riferiti all’Associated Press.

La battaglia di Mariupol è in corso dallo scoppio della guerra, quasi due mesi fa. La città portuale è un punto importante nella creazione di un corridoio tra l’Ucraina orientale e la Crimea.

Foto pubblicate sui social dal governo ucraino di civili catturati nelle acciaierie di Azovstal

Più di 400.000 persone vivevano a Mariupol prima dell’invasione russa. I promessi corridoi umanitari sono stati bombardati più volte nonostante le promesse di un cessate il fuoco. Più di 120.000 civili sono ancora bloccati in città. Allo stesso tempo, le autorità ucraine affermano di ritenere che siano morte decine di migliaia di persone. Diverse fosse comuni sono state trovate alla periferia di Mariupol.

“Purtroppo vedremo sempre più di questi cimiteri. Aumenterà perché il bilancio delle vittime raggiunge le decine di migliaia. Questo è il più grande genocidio in Europa dall’Olocausto”, ha detto venerdì il sindaco Vadim Boychenko in una dichiarazione su Telegram.

Nota a piè di pagina: I numeri che circolano sui morti e sui feriti in guerra sono molto incerti e dovrebbero essere interpretati con grande cautela.

Acciaieria Azovstal.

Il presidente russo Vladimir Putin.