TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La psicologia del gioco compulsivo

In psicologia, il gioco compulsivo o il gioco problematico è definito come un disturbo del controllo degli impulsi che si traduce in un bisogno incontrollabile di giocare.

I sintomi tipici della dipendenza dal gioco sono:

  • Un aumento della quantità di denaro scommesso sui giochi
  • Trascorrere sempre più tempo nei casinò o nei siti di scommesse
  • Pensieri invadenti sulle scommesse
  • Sensazioni di stress e ansia legate alle attività di scommesse
  • Prendere in prestito/rubare denaro per finanziare le scommesse
  • Mantieni il gioco d’azzardo segreto a familiari e amici
  • Scommettere soldi che non puoi permetterti / devi perdere
  • Non poterti fermare quando vuoi

Tuttavia, milioni di giocatori trascorrono anni a giocare ma non finiscono mai come giocatori problematici. Questo può essere in un casinò o in siti di scommesse come Bet22.

Quando finisce il divertimento? Come possiamo sapere se abbiamo torto e che il gioco d’azzardo è più probabile che ci metta in pericolo che rafforzarsi? Dov’è il confine e perché alcune persone lo attraversano?

Quali sono le cause della dipendenza dal gioco?

Parte della spiegazione del motivo per cui alcuni giocatori sviluppano dipendenze (e altri no) è spiegata dalle strutture nel cervello.

I fatti di vari studi sugli effetti del gioco d’azzardo sul cervello mostrano che la maggior parte di noi sperimenta un rilascio immenso di dopamina – il neurotrasmettitore del piacere – che provoca una sensazione di beatitudine. I problemi sorgono quando il senso di ricompensa generalmente svanisce, il che significa che è più difficile da attivare. Questo porta ad una maggiore necessità di stimolazione. I giocatori con un problema di gioco (o una dipendenza patologica dal gioco) hanno meno attivazione nei percorsi di ricompensa, quindi alzano la posta e giocano più a lungo per provare lo stesso brivido. Un processo simile si verifica nei tossicodipendenti.

READ  Ora: guarda la partita cruciale della Svezia per le qualificazioni ai Mondiali

Ma non siamo completamente consapevoli dei processi nel nostro cervello. Quello che sappiamo sono dozzine di altri fattori che possono aumentare la probabilità di sviluppare una dipendenza dal gioco.

L’attivazione indebolita dei percorsi di ricompensa è spesso una conseguenza del gioco d’azzardo, ma può anche essere la causa della dipendenza dal gioco. Le persone nate con la sindrome da deficit di ricompensa (IBS) sono carenti di dopamina, quindi hanno più difficoltà a sentirsi motivate a meno che non ci sia una forte fonte di stimolazione. Quando una persona inizia a giocare d’azzardo con una carenza di dopamina, ha maggiori possibilità di sviluppare una dipendenza rispetto ad altre che non sono carenti di questo neurotrasmettitore (perché prima hai avuto poche sensazioni simili). Pertanto, la genetica può svolgere un ruolo enorme nello sviluppo della dipendenza dal gioco!

D’altra parte, dobbiamo anche prestare attenzione a una serie di fattori culturali e psicologici. Giocare ai giochi da casinò in un ambiente in cui è culturalmente accettabile (o addirittura incoraggiato) rende i giocatori più vulnerabili ai danni della dipendenza dal gioco, comprese le convinzioni errate come il controllo illusorio e la fallacia e la riluttanza del giocatore ad ammettere che c’è un problema dà.

Non sono solo i giocatori

I giocatori potrebbero essere quelli che visitano i casinò, giocano e investono soldi veri. Nella maggior parte dei casi, è una loro decisione consapevole essere lì… non è vero?

Risultano, i giocatori non sono gli unici a scegliere per quanto tempo giocare lì. I casinò, sia fisici che online, utilizzano una varietà di tattiche per invogliare i giocatori e mantenerli. Un esempio è la famigerata mancanza di finestre e orologi, che aiuta i giocatori a perdere la cognizione del tempo (quindi rimangono in casa più a lungo). Ma la faccenda della finestra e dell’orologio è solo uno dei tanti, molti esempi della magistrale manipolazione dei giocatori da parte dei casinò.

READ  Shinmin vuole vedere Rydal impiccato - Il pubblico di Färjestad ha visto: "Sentirsi male"

L’obiettivo è sempre lo stesso: conquistare e mantenere i clienti. Tuttavia, le pratiche possono variare da casinò a casinò. Ecco una domanda comune che si sente qui su Best Casinos.

Le società di gioco d’azzardo dovrebbero giocare con i bisogni psicologici delle persone?

Possono sicuramente! Un metodo popolare è utilizzare il layout della lobby per invogliare i giocatori a rimanere un po’ più a lungo. La posizione dei tavoli, la scelta dei giochi all’ingresso rispetto a quelli sullo sfondo influenzano tutti i giocatori. Inoltre, non crederesti quanto significano i colori! L’uso di colori specifici, come tonalità più scure e colori più caldi, è invitante poiché questi giochi di solito implicano azione e adrenalina. Al contrario, i colori più freddi hanno un effetto calmante, quindi i casinò tendono a usare questi colori all’ingresso. In termini di casinò online, l’homepage potrebbe utilizzare colori rilassanti mentre la lobby offre qualcosa di vivace.

Come puoi vedere, i casinò usano trucchi della psicologia del gioco sui loro giocatori per assicurarsi che rimangano online e scommettono.

Conclusione

La dipendenza dal gioco è un disturbo grave. La maggior parte dei giocatori d’azzardo non sviluppa mai una dipendenza, ma la strada dall’ozio alla dipendenza è incredibilmente breve. Le risposte sono nascoste nella psicologia del gioco, ma per sbloccare la saggezza devi avere una mente aperta e una chiara comprensione delle tue abitudini di gioco.

Se tu o i tuoi cari vi sentite ansiosi, ansiosi o sconvolti a causa delle vostre abitudini di gioco, non esitate a contattare qualsiasi organizzazione di consulenza. Divertiti e gioca responsabilmente…