TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La nostra storia: la nascita del Club – Färjestad BK


La sera del 10 novembre 1932, un gruppo di ragazzi Bandit di Färjestad si riunì nella caffetteria dietro lo stand Håfström. Vennero 35-40 giovani, ogni posto occupato. Il distretto di Färjestad riceverà una federazione sportiva. Giovedì sera è nato un club che ha lasciato una grande impronta nello sport svedese.


Ma fin dall’inizio si trattava di tutto tranne che dell’hockey su ghiaccio.
– Noi giovani eravamo assolutamente convinti che sarebbe diventato un bandy club, dopotutto la maggior parte delle persone suonava bandy. Abbiamo pensato a Färjestads Bandyklubb.
Altri volevano una squadra di calcio, e quelli più anziani e più duri che lavoravano nel birrificio speravano in un club di boxe o wrestling, dice Georg Fernlund nel Jubileumsbok di Färjestad BK, pubblicato in occasione del 75° anniversario del club.

Stava per compiere 13 anni ed era il più giovane della riunione. Wernlund ha ricordi molto vividi di quella storica serata del novembre 1932.
– Si è conclusa con un compromesso, che è il nome del club che ha coperto sia Bandy che il calcio. Il presidente della riunione, Eric Hogemann, figlio del caposquadra del birrificio, ha tirato il martello sul tavolo e ha annunciato la formazione del club di palla Färjestad. I presenti non sapevano cosa aspettasse il club.

Dopotutto, l’FBK doveva essere solo un vivace club di ritrovo all’aperto a Färjestad.
Quando il libro è stato scritto, Georg Fernlund, 88 anni, è stato uno degli ultimi a sopravvivere ed era presente quando si è formato il Färjestad Bollklubb. Ha molti ricordi da quando è cresciuto a Färjestad.
– L’FBK è stato presumibilmente il primo club a giocare a bandy a Färjestad, ma le basi sono state gettate alcuni anni fa al Rudshovs BK. È stata costituita a Rudsberget nel 1930 da un gruppo di uomini.
– Ha guidato la squadra maschile della serie e ha incontrato Herhagen a Tyggårdsviken. Non dimenticherò mai come abbiamo condannato Kali Lund. Non c’erano reti e quando abbiamo tirato il più chiaramente possibile sul palo, molti tifosi dell’Herrhagen hanno gridato che la palla era andata troppo oltre. Cale cedette alla pressione.
Il bacino idrografico di Rodshov era a sud di Färjestad (a quel tempo chiamato Normalm), Sundsta e Hagaborg. La contea di Färjestad iniziò a nord di Klaratjärn, chiamata anche Rudstjärnet.

READ  IFK Norrköping (10/4): Trasmissione, pronostici e quote

Rodshoff ha giocato il Bundy a Klaratjärn, e talvolta anche a Klarälven. Per creare un’atmosfera da club, sono state stampate le tessere associative di colore verde. Avanzato in un club dal vivo in quel momento. Lì, sono state gettate le basi affinché il verde diventasse il colore dominante nello stemma del club FBK. E ancora oggi.
I ragazzi del Rudshovs BK avevano un club, ma gli è stato assegnato un punto di raccolta in una parte di una serra vicino allo stagno. A poco a poco, sempre più ragazzi si sono uniti da North Färjestad.
– Abbiamo suonato bandy quando possibile. Il sabato sera ci siamo riuniti nella serra, poi siamo scesi nel centro di Karlstad e abbiamo camminato su e giù per Kungsgatan, il cosiddetto Rännan. Man mano che sempre più ragazzi veri di Färjestad si univano alla comunità di Bandy a Klaratjärn e Klarälven, è nata l’idea di creare un’associazione privata nella zona.
– Nell’autunno del 1932, l’inizio del club divenne il principale argomento di conversazione tra noi giovani di 12-16 anni. In ottobre ci siamo sentiti pronti per essere chiamati a un incontro. Mettiamo note su tutto a Färjestad. Tutti sono invitati a partecipare all’incontro nella caffetteria dello stand Håfström. Georg Fernlund afferma che l’affitto dell’edificio è costato 3 SEK.
– Alcuni giovani più anziani dei Färjestads Bryggeri, che si trovavano vicino al palazzo, vennero a conoscenza dell’incontro e parteciparono. Di solito, gli anziani ricoprivano incarichi nel consiglio. Noi ragazzi siamo tornati un po’ a casa dall’incontro, ma l’importante è che Färjestad Bollklubb si sia formato. Incontrando il presidente Eric Hogman è diventato il primo presidente del club. Era un giovane alto con equilibrio. Kjell Glinert all’epoca.

READ  Charlotte Vogberg malata a lungo termine - sospettata di vaccinazione

Il testo è tratto dal libro dell’anniversario pubblicato in occasione del 75° anniversario della fondazione del club.