TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La Nazionale ha reso omaggio a Marika Domanski-Lefors

Aggiornato il 01.58 | Pubblicato il 31-05-2024 20.48

Dublino. L'allenatore della nazionale Marika Domanski-Lefors soffriva di un tumore maligno al cervello.

In vista della partita di qualificazione della Commissione Europea contro l'Irlanda, la nazionale le ha reso omaggio.

“Avevamo detto che avremmo vinto ogni dannato duello”, afferma Joanna Retting-Canered.

Dopo l'ultima partita della nazionale, è stato riferito che Marika Domanski-Lefors aveva un tumore maligno al cervello che non poteva essere rimosso chirurgicamente.

La malattia ha colpito duramente i giocatori svedesi e Kosovare Aslani, ad esempio, ha affermato che l'allenatore della nazionale è “il cuore della nazionale”.

Dopo l'inno nazionale cantato a Dublino, gli 11 giocatori svedesi si sono ritrovati per la consueta foto di squadra. Quindi il capitano della squadra Aslani ha mostrato una maglietta che diceva: “Siamo con te, Marika”.

“Spero che tu sia orgoglioso.”

La Svezia ha vinto la partita 3-0 e successivamente Johanna Retting-Kaniried, autore dei due gol, ha parlato del fatto di giocare per l'allenatore della nazionale.

– Oggi abbiamo davvero suonato per Marika. L'ultima cosa che ci siamo detti prima di scendere in campo è stata che se c'è una cosa che Marika ama è vincere. Abbiamo detto fin dal primo minuto che avremmo vinto ogni fottuto incontro oggi e questo è tutto. Anche oggi era chiaro che giocavamo per qualcosa di più del semplice calcio. “Spero che sia orgogliosa di tornare nel suo paese d'origine”, afferma Reting Kanyereid.

-Se c'è una cosa che Marika ama, è vincere. Quando vinciamo, giochiamo bene e segniamo tanti gol, splende come il sole. Spero che sia seduta a casa sul divano e sia orgogliosa di noi. “Ci manca così tanto”, dice Magdalena Eriksson.

READ  "Ecco perché quest'anno non ci sarà alcuna lotta per il titolo della Premier League svedese."

I telespettatori se lo sono perso

Nella trasmissione di TV4 però il messaggio non è stato mostrato perché la telecamera è finita sui giocatori svedesi proprio mentre Aslani si toglieva la maglia.

– Era tipico. È un vero peccato, ma spero che questo messaggio arrivi comunque. “La cosa più importante è che l'abbiamo fatto per lei e speriamo che lo veda”, afferma Retting Kannereid.

Domanski Lifors è stata capitano della nazionale femminile svedese dal 1996 al 2005 e ha vinto la medaglia d'argento agli Europei del 2001 e ai Mondiali del 2003. Negli ultimi anni ha assunto il ruolo di allenatore della nazionale.