TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La giornata è iniziata con un improvviso risveglio di van der Boyle

Di solito è l’allarme che annuncia quando è ora che Niels van der Bolls si alzi dal letto.

Tuttavia, il cane da guardia antidoping non annunciato voleva qualcosa di diverso martedì alle 6 del mattino.

– Sono altrettanto sorpreso ogni volta che qualcuno chiama sul mio cellulare la mattina molto presto, dice il re svedese dello sci, che ha vinto due medaglie d’oro e ha battuto il record mondiale di 10.000 metri ai Campionati del mondo di febbraio.

– Ho cliccato sulla chiamata, ma poi è suonata di nuovo. Poi ho capito che doveva essere un controllore antidoping e che dovevo rispondere.

Quanto spesso vieni visitato?

– È molto diverso. A volte non accade in circa quattro mesi, quindi può accadere due volte nella stessa settimana. Questa volta era solo un esame del sangue, ma la solita cosa era prendere un campione di urina.

In bici con l’attacco olimpico

Il motivo per cui Niels van der Bohl è stato a Göteborg martedì è stato per partecipare a un corso di bicicletta con i partecipanti all’iniziativa di pattinaggio sul ghiaccio dell’Olimpico.

Il lavoro ha una gestione del progetto e un formatore a tempo pieno. Otto membri attivi sono inclusi nel gruppo. Il capo del progetto è l’ex allenatore di biathlon Wolfgang Pichler, ora SOK (Comitato Olimpico Svedese).

– Mi alleno molto da solo. È interessante variare. Niels van der Boll dice che l’attacco olimpico ha svolto un ottimo lavoro di allenamento.

Quando ho ricominciato, avevo le prove che avrebbe potuto portare a qualcosa di successo. Chi prende parte all’attacco olimpico ignora il risultato finale. Penso che sia fantastico che tu abbia il coraggio di prendere quella decisione e dedicarti tanto quanto hai fatto. Pertanto, sarà divertente seguirli nei prossimi anni.

READ  Rasmus Dalin in una rissa con i Boston Stars

Quando sei coinvolto in qualcosa di simile; È il tuo modo di pagare per lo sci?

Puoi dirlo con certezza, ma vedo che mi sto allenando con i miei amici. Ci conosciamo da quando avevamo 10 anni. Allora sto chiaramente cercando di condividere le mie esperienze. Ci auguriamo che possano trarne vantaggio.

Niels girerà 24 rime

Sabato, Niels van der Bohl farà un giro di prova su una moto in vista della gara svedese che prevede di disputare alla fine di giugno. Il test consiste nel pedalare per una durata di 24 ore.

– Farò una pausa. Ma restare fermi per un po ‘è un fattore di successo. Se riposi per un quarto d’ora, ad esempio, ci vorrà molto tempo per compensare.

Il successo di Niels van der Boll significa che la Svezia sta ora parlando di nuovo di snowboard.

Qualcosa che sembra ancora scioccante tre mesi dopo la Coppa del Mondo.

Sono sempre più stupito che quello che faccio sia interessante per i media. Lo faccio da diversi anni, dice Van der Polska nel suo solito modo.