TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La flora intestinale entra dopo il parto cesareo

Il nostro studio è unico in quanto abbiamo seguito a lungo un numero relativamente elevato di bambini e con l’analisi di informazioni vitali su larga scala, afferma Frederick Baked, professore di medicina molecolare presso l’Università di Göteborg.

La flora intestinale e i loro possibili legami con varie malattie hanno attirato molto interesse di ricerca per diversi anni. I ricercatori svedesi stanno ora cercando di ottenere un quadro più dettagliato di come si sviluppa la flora intestinale durante i primi anni di vita.

Leggi di più: Niente più batteri vaginali nella vagina

Hanno seguito 469 bambini analizzando campioni di feci prelevati a quattro mesi, dodici mesi, tre anni e cinque anni.

In questa microfotografia elettronica, i ricercatori di Göteborg hanno catturato due tipi di batteri, qui in arancione, sulla mucosa intestinale. Il verde è il muco intestinale e il blu sono le particelle di cibo. Il colore di fondo grigio sono i microvilli, strutture prominenti sulle cellule epiteliali della mucosa intestinale che servono ad aumentare la superficie di assorbimento a livello intestinale.

immagine: Matthias Bergenthal

Come previsto, i ricercatori hanno visto la ricchezza di specie nelle piante aumentare nel tempo. In parole povere, la loro analisi ha anche mostrato che la colonizzazione ha seguito quattro diversi modelli a seconda del sesso batterico coinvolto, qualcosa con cui i ricercatori correlano, tra le altre cose, i cambiamenti nell’assunzione di cibo.

Non proprio come la flora intestinale adulta

Sebbene esistessero differenze individuali significative, la formazione della flora intestinale è diventata più simile a quella della flora intestinale negli adulti entro i 5 anni, ma non del tutto.

Questo è interessante poiché alcuni altri ricercatori hanno affermato che la flora intestinale assomiglia agli adulti dall’età di tre anni. Ma vediamo che ai bambini mancano ancora alcuni dei batteri che degradano le fibre, afferma Frederick Baked.

READ  “La cosa più importante ora è evitare i contatti” - Ostrobothnia - svenska.yle.fi

Leggi anche: I risultati sui batteri fanno sperare in un trattamento per alcune persone con IBS

È noto che il parto cesareo inizialmente contiene una minore diversità di batteri nella flora intestinale. Tuttavia, il nuovo studio mostra che la composizione batterica post-cesareo sembra generalmente essere normale dopo tre o cinque anni.

È un messaggio positivo. Poi c’è la questione se la scarsa flora intestinale nelle prime fasi della vita dopo un parto cesareo possa avere effetti sulla salute a lungo termine. Studi epidemiologici lo indicano, ma causa ed effetto sono difficili da conoscere, dice Frederick Baked.

studiando Pubblicato sulla rivista Cell Host & Microbe.

Commenti

Lavori nel settore sanitario e vuoi commentare un testo in base al tuo ruolo professionale?

clicca qui!

I commenti vengono pubblicati dopo la revisione.