TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La corruzione e le partite truccate hanno causato enormi danni al calcio greco

Fuori dallo stadio Nia Smyrni c’è un giovane con la maglia del Panionios e un altro a Barcellona con il nome di Messi sulla schiena.

La tradizione dice che se vuoi entrare nel calcio greco, devi arrivare alla fatiscente Panionio Arena dal 1939, costruita in mezzo a condomini nel sobborgo ateniese di Nea Smyrni.

All’esterno, le pareti sono ricoperte da targhe blu e rosse e dal nome del Panthers Supporters Club. Dentro la porta si sente il rumore di una partita a ping-pong. Un po’ in fondo alla strada, i bambini indossano gli accappatoi a bordo piscina che appartiene all’impianto sportivo circostante. Sotto l’ingresso dell’anfiteatro ci sono un paio di ciotole di plastica con cibo per gatti.

Nello stadio fatiscente di Nea Smyrni, il Panionios ha allenato molti attaccanti della nazionale.

Foto: Malina Johansson

Nazionale di calcio greca Ha appena giocato un pareggio con il Kosovo nelle qualificazioni ai Mondiali, e ora la Svezia sta arrivando ad Atene. Ma al Nea Smyrni si aspetta soprattutto di sapere in quale campionato giocheranno i Panionios all’inizio della stagione.

Sul campo inizia l’allenamento della prima squadra, sugli spalti Andreas Karagiannis, team manager del club. Inoltre non sa che quest’estate il club ha avuto la possibilità di giocare in seconda divisione, Superliga 2, nonostante abbia perso nell’ultimo play-off. Un altro club non aveva i soldi necessari. Panionios spera di metterli tutti insieme e l’investitore ti dirà in quale giorno.

– speriamo. Dice che i giocatori hanno giocato molto bene nel precampionato.

Il Panionios è il club più antico della Grecia e uno dei tanti club con problemi finanziari in questi giorni.

Andreas Karagiannis, il team manager del Panionios, non sa ancora in quale campionato giocherà la prossima stagione.

Andreas Karagiannis, il team manager del Panionios, non sa ancora in quale campionato giocherà la prossima stagione.

Foto: Malina Johansson

prima stagione di campionato, la Super League, stava già per iniziare, ma i club non sono stati in grado di accordarsi su come distribuire i soldi della TV e la premiere è stata rinviata più volte. Ora è fissato per l’11 settembre.

L’Olympiacos ha vinto il campionato greco 21 negli ultimi 24 anni, il che rende difficile la vendita. I grandi club in particolare sono frequenti anche le violenze incluse.

I problemi complessivi sono così grandi che l’anno scorso il primo ministro Kyriakos Mitsotakis ha firmato un accordo con la UEFA per aiutare il calcio nel paese. Tra le altre cose, l’UEFA è stata coinvolta nella nomina degli arbitri per le partite.

“Spero che la Grecia torni ad essere uno dei migliori paesi, come lo era nel 2004 quando ho vinto il Campionato Europeo”, ha detto il presidente UEFA Aleksander Ceferin, stringendo la mano al ministro.

Andreas Karagiannis non ha tali aspettative.

I miracoli accadono solo una volta, dice, riferendosi ai campionati europei di 15 anni fa.

Giorgos Masoras, qui in una partita internazionale contro il Belgio, ha un passato da giocatore del Panionios.

Giorgos Masoras, qui in una partita internazionale contro il Belgio, ha un passato da giocatore del Panionios.

Foto: Francisco Seco/AP

Vuole solo che lo sia Sarebbe stato un po’ meglio di quanto non fosse stato nella partita del Kosovo l’altro giorno, cosa che difficilmente sopportava di vedere chiaramente.

– Andreas Karagiannis dice: Ci sono buoni giocatori nella squadra, semplicemente non lo mettono insieme.

Elenca sette e otto giocatori della squadra di qualificazione alla Coppa del Mondo che hanno un background in Panionios. Giorgos Masuras è il più notevole. Adesso gioca nell’Olympiacos.

Poi inizia a parlare dei grandi giocatori che sono passati qui attraverso i secoli. Questo è ciò per cui è noto il Panionios, che produce giocatori di talento, in particolare attaccanti.

– La lista è infinita. Potrei stare qui tutto il giorno e fare nomi.

Panionios è stata costituita nel 1890, nell'attuale Turchia.  I rifugiati hanno portato la squadra di calcio ad Atene.

Panionios è stata costituita nel 1890, nell’attuale Turchia. I rifugiati hanno portato la squadra di calcio ad Atene.

Foto: Malina Johansson

Le attività giovanili sono diventate Anche il salvataggio di Bagnogno quando il club era molto indebitato e fu portato sul sentiero dei dilettanti.

Fondato nel 1890 a Smirne, ora Izmir in Turchia, Panionios è orgoglioso di essere un club di rifugiati. Dopo la guerra greco-turca del 1922, molti greci della città si trasferirono in questa zona di Atene, portando con sé la loro squadra di calcio. Da allora il Panionios è retrocesso solo due volte, mai inferiore alla seconda classe. L’anno scorso hanno giocato nel quarto.

È stato molto doloroso per noi, dice Andreas Moggridge del fan club dei Panthers del 1983.

– Abbiamo sofferto di corruzione nell’amministrazione. Il Panionios è il club greco noto per la produzione di giocatori. Se abbiamo una buona leadership, dovremmo essere in grado di lottare per i posti europei ogni anno. Ma è gestito male e nessuno conosce davvero i numeri, quanto dobbiamo e dove sono andati i soldi di tutti i giocatori che abbiamo venduto.

L'Olympiacos domina il calcio greco e ha vinto il 21° campionato negli ultimi 24 anni.  Ma il club è stato anche contrassegnato come uno dei grandi cattivi.

L’Olympiacos domina il calcio greco e ha vinto il 21° campionato negli ultimi 24 anni. Ma il club è stato anche contrassegnato come uno dei grandi cattivi.

Foto: Giannis Papanikos / AP

Corruzione e partite truccate Il calcio greco è decollato alla fine degli anni ’90. Panionios è menzionato in uno degli scandali, Koriopolis.

– Poiché la situazione è ora nel calcio greco, la tentazione è troppo grande se sei un giovane giocatore. Panionios ha già pagato il prezzo. Perché se un club fallisce, dovrebbe essere l’Olympiacos, afferma Georgios Antonopoulos, criminologo alla Teesside University nel Regno Unito ma cresciuto in Grecia.

Appartiene al Panathinaikos, la squadra che ha giocato le semifinali di Champions League nel 1997, ma che ora sta vivendo grossi problemi finanziari.

La risposta a chi sono i più grandi cattivi nel calcio greco dipende da chi chiedi. Molti si riferiscono all’Olympiacos. Molti si aggrappano anche a loro.

Si può immaginare Che tutti accusino l’Olympiacos di corruzione perché sono concorrenti.

– Posso capirlo, ma le prove sono molto desolanti ora. Georgios Antonopoulos dice: Ho visto le intercettazioni telefoniche dell’intelligence greca, ed è difficile chiudere un occhio su quello che è successo.

Tra le altre cose, ha co-scritto un articolo sull'”inevitabilità” della corruzione nel calcio greco. Entrano in gioco molti fattori, ma le partite truccate sono spesso la soluzione più economica quando si gioca per la retrocessione, la promozione o per i posti europei, dice.

Andreas Moggridge ha 41 anni, ricorda quando aveva dieci anni e andava a calcio con suo padre, e tutti i cortili delle squadre erano pieni. Ora le persone hanno perso il loro interesse per il calcio, dice.

Il campionato greco è probabilmente uno dei peggiori campionati in Europa in molti modi diversi. L’Olympiacos vince a novembre o dicembre, e non c’è interesse a vederlo.

Ma lui e i leopardi rimasero.

Dobbiamo lottare per ciò per cui possiamo lottare. E poi non devi dimenticare che è social, vai a incontrare i tuoi amici del quartiere. Non è solo calcio, è molto di più.

Tuttavia, non appartiene alla squadra nazionale. Aggiunge che c’è corruzione e una politica in cui i giocatori sono esclusi. Si preferisce sostenere le squadre nazionali di pallanuoto e basket.

Allo stadio Nea Smyrni, i bambini si riuniscono Che sono stati formati, formati ei loro genitori per verificare l’allenamento della prima squadra. Andreas Karagiannis non sporgerà denuncia contro altri club.

– Noi del Panionios non vogliamo far parte di quel gioco, dice.

Pensa di poter fare bene con il neoeletto presidente della lega, Theodoros Zagorakis, uno dei campioni dal 2004.

Il giorno successivo l’investitore annuncia il suo ritiro. Ora sarà difficile per il club giocare nel campionato professionistico.

Ma indipendentemente dal fatto che il Panionios giochi in Super League 2, il club è reale, afferma Andreas Karagiannis. Vicino alla comunità locale. L’anno scorso, alle persone non è stato permesso di andare alla partita a causa della pandemia, ma sono rimaste fuori e hanno cercato di vedere. C’erano giocatori in campo che Andreas Karagiannis ha visto crescere. Il vice allenatore della nazionale è venuto a guardare.

– È stato il mio anno migliore. Raramente ho provato sentimenti così grandi per il club. Era così romantico!

READ  Il Brasile ha guidato il Venezuela colpito dal virus