TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La Corea del Nord critica gli Stati Uniti per “falsa diplomazia”

La stampa 3D industriale, chiamata anche produzione additiva, è un metodo accurato, efficiente e affidabile che si occupa di design complesso e batte i metodi di produzione tradizionali quando si tratta di migliorare la produzione nell’industria manifatturiera. EOS, il principale fornitore di tecnologia al mondo, ha recentemente stipulato una partnership di sviluppo con Audi, e questo è solo uno dei modi in cui aiuta i clienti di tutto il mondo a produrre una produzione più efficiente da plastica e metallo.

EOS è una delle principali società di produzione additiva internazionale che fornisce macchinari e supporto alle agenzie di servizi e ai clienti nei principali settori manifatturieri come petrolio e gas, aerospaziale, automobilistico e tecnologia medica – settori che affrontano sfide sempre maggiori come l’efficienza delle risorse, la logistica e i requisiti di ottimizzazione.

La produzione 3D industriale apre molte nuove possibilità e negli ultimi anni c’è stato molto interesse per le stampanti 3D in metallo in particolare. Oltre alle stampanti 3D, EOS offre un’ampia gamma di materiali come alluminio, titanio, rame e la maggior parte delle superleghe. Le macchine sono disponibili in diversi modelli che utilizzano da uno a quattro tipi di laser e con diverse dimensioni costruttive e grado di automazione

– Con un laser a polvere vengono applicati strati sottili di polvere metallica, che vengono poi fusi secondo la geometria richiesta dall’utente. Un grande vantaggio della produzione additiva è che puoi creare forme geometriche molto complesse in un unico pezzo senza dover assemblare più componenti. Gli strati di polvere sono sottili come 0,02-0,08 mm per strato, il che dà un risultato molto fine. Jesper Bjarneteg, Field Service Engineer, EOS afferma che i materiali e i requisiti dell’applicazione controllano lo spessore dello strato utilizzato.

Partnership di sviluppo con Audi

EOS M 400 è una delle più grandi stampanti per metalli nella sua gamma di prodotti. Con una potenza laser di 1000 watt, il dispositivo è ideale per la produzione di massa di parti metalliche di grandi dimensioni, cosa che è diventata vantaggiosa in collaborazione con Audi, che chiamano partnership di sviluppo. Lo scopo non è solo assistere con sistemi e processi, ma anche supportarli con conoscenza e formazione nella produzione additiva.

Jesper Bjarneteg ritiene che la conoscenza sia essenziale affinché più aziende osino fare il passo e investire nella tecnologia.

La produzione convenzionale non è necessariamente adatta, ma molte di esse sono limitate dal design che avevano prima. Non osano davvero fare il grande investimento com’è all’inizio, anche se a lungo termine sarebbero un buon affare. La produzione additiva significa maggiore risparmio di materiale, tempi di consegna più brevi, maggiore scalabilità, efficienza e produzione migliorata. Un altro vantaggio è che non devi fare affidamento su subappaltatori.

Un concetto olistico

Lo sviluppo sta avvenendo a un ritmo rapido e dove la tecnologia del prototipo è stata utilizzata cinque anni fa, ora è nella fase di produzione. Con Industry 4.0, EOS ha digitalizzato, semplificato e analizzato l’intero flusso di produzione.

Abbiamo una presenza locale in Svezia e una lunga esperienza nel settore. Non siamo solo fornitori di macchine, ma offriamo anche supporto su scala più ampia e possiamo offrire un concetto end-to-end con supporto lungo il percorso, conclude Jesper.

Maggiori informazioni sulle stampanti 3D in metallo EOS qui

READ  Inghilterra: è troppo pericoloso revocare le restrizioni, afferma l'esperto