TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Sveriges exklusivaste lustjakt försvunnen

La caccia al divertimento più esclusivo della Svezia è finita – Dagens PS

Lo Stella Marina è stato uno degli yacht a motore svedesi più chiacchierati. Era forse l’incrociatore a motore più riconoscibile di tutti i tempi in Svezia. Abbiamo mappato la sua vita e la sua misteriosa scomparsa.

Se ti dico Petterssonbåt, sei sicuro di rispondere con tre parole: lungo, stretto e traballante. E, naturalmente, questo è vero in parte per le barche di 7,5 metri che sono diventate parte della sua firma.

uomini C.G. Petersons I nomi sono stati scritti su molti altri disegni di barche completamente diverse, quindi puoi baxna se lo sai. Giusto per allungare correttamente, voglio parlarti forse del più generoso di tutti – Eric Akerlund Stella Marina.

L’esclusivo Stella Marina è stato progettato dal designer CG Pettersson. Lontano dai riferimenti che abbiamo oggi sulle “barche Peterson” (Immagine: Archivi fotografici)

La storia inizia con un altro profilo aziendale

Tuttavia, la storia non inizia con l’editore Åkerlund, ma con un altro uomo dell’élite economica assoluta di Stoccolma. Gustav LM Ericsson Il figlio del magnate del telefono e come tale, era dotato di un portafoglio che permetteva gli abusi che si erano verificati al suo interno.

Grazie al suo grande interesse per le auto, sia terrestri che marittime, e al fatto che era un ingegnere esperto e sempre curioso delle innovazioni, è diventato il motivo per cui così tanti veicoli sono venuti a conoscenza di lui per deliziare chi li circonda .

Per saperne di più: La fabbrica di automobili di Gustav Ericsson a Lilleholmen e le sue barche

Sul lago, la sua fame di idee è diventata la causa di molti mestieri divertenti e interessanti, spesso sfruttando le innovazioni che voleva provare sperimentalmente. Ma a volte gli ordini erano “solo” per normali motoscafi di lusso.

Ordinato l’incrociatore di grandi dimensioni Gustav LM Ericsson

Negli anni ’20, Gustaf LM Ericsson ordinò un incrociatore con motore da 22 metri a CG Pettersson.

Lo scafo della nave svedese è stato costruito presso Värtans Mekaniska Verkstad a Torsvik su Lidingö e poi spostato a Gustafsson & Andersson Varvs AB a pochi passi verso Skärsätra su Lidingö dove dovevano essere eseguiti tutti i lavori in legno sul bellissimo scafo.

Ma all’epoca le cose erano un po’ complicate all’ombra della prima guerra mondiale, quindi Gustav Eriksson dovette calmarsi finanziariamente. C’è stata un’interruzione nella costruzione e l’unica struttura parzialmente arredata è rimasta sul terreno.

Ma i momenti brutti sono sempre seguiti dai momenti belli. Una volta che l’economia ha acquisito nuovo slancio dopo la recessione, i clienti di Pettersson sono tornati con domande riguardanti i grandi yacht a motore.

La struttura incompiuta ha dato nuova vita

Erik Okerlund è stato il primo, e quando lui e CJ Peterson hanno discusso di costruire un nuovo yacht di grande motore qualche anno dopo, quest’ultimo ha suggerito di partire dall’incrociatore Eriksson incompiuto che era stato “sottosopra” a Lidingö.

READ  Volkswagen condannata a sostituire altri proprietari di jet diesel
L’editore Erik Åkerlund a bordo della Stella Marina completata. (Foto: Archivio fotografico)

Eric Aukerlund accese l’idea, acquistò lo scafo e la grafica, che furono rielaborati per la massima eleganza, comfort e tenuta di mare, e ordinò la ripresa dei lavori interni. L’11 luglio 1927 fu varato il grande Stella Marina, di 22 metri per 4, che prese il nome di yacht.

L’equipaggio è composto dal capitano Dalaröbon Nils SandbergGiovane meccanico. Il suo lavoro era guidare Stella Marina dove vuole Erik Åkerlund in qualsiasi momento della giornata. Spesso a bordo c’era anche lo chef, la governante e l’autista Eric kerlund. L’equipaggio aveva quattro posti a prua separati dal resto della barca.

Quando Erik Åkerlund ordinò Stella Marina a CG Pettersson, il suo motto per il nuovo edificio era “La mia casa sul lago”. Anche l’incrociatore definitivo è stato all’altezza delle aspettative.

Stella Marina ha un decoro molto esclusivo

Per gli interni della sala da pranzo in coperta si sono occupati il ​​grande salone sottocoperta, la cabina del direttore e il salone delle signore Fritz Janke, Uno dei designer d’interni più famosi della Svezia.

Lustjakt . è scomparso
Nonostante le foto sgranate, abbiamo comunque avuto un’impressione degli interni molto esclusivi a bordo della Stella Marina (Foto: Immagini Stock)

Era decorato con intarsi in legno intricati ed eleganti (Intarsia) di vari tipi di legni pregiati realizzati dagli abili falegnami assunti da Erik Åkerlund.

Anche il grande salone sottocoperta è decorato con un dipinto nautico del curatore Gerhard Alpe (Rappresentato al Museo Nazionale, al Louvre, al Museo Kronborg, al Museo Fuerte Kunst di Berlino e in numerosi musei marittimi).

Studio dell’editore Erik Åkerlund a bordo della Stella Marina (Foto: Fotografia Stock)

La sala da pranzo è arredata in porcellana e argento con monogramma per 24 persone. Il tetto dello Stella Marina è stato investito da diversi rappresentanti della famiglia reale svedese.

Già alla Sandhamn Regatta nel 1928 andò Il principe ereditario Gustav Adolf Più volte con sua sorella Principessa Ingrid e fratelli Il principe Siegvard e il principe Carl Johan Auto a Vajrdala nel sud di Farmado per essere trasferita da lì sulla barca da regata Eric Okerlund Sea-Song I a Stella Marina a Sandhamn per continuare le varie crociere da lì.

Tuttavia, Eric Auckerlund era preoccupato che il KSSS, prima della sua celebrazione del centenario nel 1930, non avesse una nave di rappresentanza veramente grande per re, ospiti d’onore stranieri e altri.

Stella Marina è stata ampliata e ingrandita

Pertanto, ha acceso una discussione con C.G. Pettersson in merito al possibile ampliamento e ricostruzione di Stella Marina. Peterson presto presentò gli schizzi per una versione estesa dello yacht.

Ecco un diagramma della Stella Marina prima che la poppa fosse rapita e ampliata nel 1929.

Nell’inverno del 1929, Stella Marina fu installata a Värtans Mekaniska Verkstad. La poppa è stata dirottata poco prima della nave centrale e tutte le sovrastrutture sono state rimosse.

Quindi il cantiere fu costruito su una nuova nave con una poppa più lunga e appuntita, che ospitava, tra l’altro, un bagno con acqua corrente dolce e salata, prima che Gustafsson & Andersson dovessero decorare nuovamente la nave.

READ  Stadium, Intersport, XXL, Team Sportia - L'e-commerce è troppo grande
È così che il C.G. Pettersson ampliato ha progettato la Stella Maris, compreso il nuovo design per la poppa. Ora per volume in classe internazionale. È lungo circa 28 metri e pesa 75 tonnellate.

Ora è stato anche ampliato con tre cabine ospiti con spazio per dieci ospiti, una grande cabina fumatori con radio, sala da pranzo per dodici e una cucina con apparecchiature elettriche.

Probabilmente il più grande yacht a motore degli anni ’30 in Europa

In un commento a Nya Dagligt Allehanda, Erik Åkerlund ha affermato che la Stella Marina potrebbe essere “la più grande ricerca di auto in Europa”.

Al varo, nella primavera del 1930, era anche un motor yacht di dimensioni e classe internazionale con dimensioni di 27,9 x 4,5 me 75 tonnellate. I motori Scania gemelli Stella Marina a quattro cilindri originali da 100 cavalli ciascuno gli davano una velocità massima di poco meno di 10 (12?) nodi.

Ora sono stati sostituiti da due motori Stirling Petrel a sei cilindri da 200 cavalli ciascuno, che danno loro una velocità di crociera di 14 nodi.

Per alimentare i motori ad alta intensità di carburante, lungo le fiancate della nave sono stati installati serbatoi di carburante in rame da 2.300 litri insieme ai serbatoi di acqua dolce.

Stella Marina fuori Dalaro.  Lo yacht storico è scomparso
Stella Marina fuori dalla residenza di Eric Åkerlund a Dalaro, Stoccolma (Immagine: Fotografia Stock)

Culo riutilizzato da C.G. Petersson

Di sfuggita, si può notare che la poppa della vecchia Stella Marina rimase nel cantiere di Eckinsburg fino al 1938.

Quest’anno, CG Pettersson ne ha approfittato quando è stato contattato dal grossista di Stoccolma Clas Groschinsky nella sua ricerca di un grande incrociatore marittimo che potesse andare in mare con tutte le condizioni atmosferiche.

Sulla base di questa poppa, CG Pettersson ha creato un incrociatore con un motore di 24 metri.

In vista della prossima regata annuale, che ha registrato 203 yacht provenienti da 15 paesi, tra cui Italia, Stati Uniti e Cuba, Erik Åkerlund ha ora messo a disposizione di KSSS la sua Stella Marina.

Evert Taub al timone

Il comandante della nave era il capitano Uno Thorburn, un partecipante alla spedizione mondiale del Ketchup Vedra del 1920-22, la prima con una barca da diporto svedese. Il timone era il poeta e il trovatore Everttop.

Mai uno yacht era stato su così tanti reali come lo Stella Marina nell’estate del 1930. Lei rimase a bordo, tra le altre cose. Gustavo F Pochi giorni per assistere alla navigazione nelle vicinanze di Sandhamn.

Anche il principe Carlo era a bordo, così come il principe ereditario Gustav Adolf e le principesse Margarita, Ingeborg e Ingrid. Inoltre, c’erano anche alcuni re stranieri.

Più di 20 strutture a bordo

A un certo punto, si diceva che Stella Marina avesse a bordo fino a 20 membri della famiglia reale. Dal ponte Stella Marina, Gustaf V ha potuto a un certo punto seguire come la principessa Svanevit R12 di nuova costruzione di Erik Åkerlund ha finito di vincere la sua classe con il principe ereditario Gustav Adolf nel pezzo grosso con l’aiuto della principessa Astrid.

READ  Conferenza stampa digitale 6 agosto 14.00: Il più grande gruppo di viaggi della Corea del Sud vuole investire in hotel modello sulla costa alta

Dopo l’anniversario estivo, Stella Marina torna come imbarcazione da diporto privata di Eric Åkerlund. Durante gli anni successivi, servì occasionalmente come nave squadriglia KSSS, anche in alcuni dei suoi lunghi viaggi attraverso il Mar Baltico.

Nell’estate del 1933, la principessa Sibylla fu nuovamente vista tra gli ospiti in occasione della regata di giugno della KSSS a Kanholmsfjärden. Nel 1934, Stella Marina e Dalaro furono l’ambientazione della commedia cinematografica di Justa Mollander. Ma aggiusta il flirt Con i grandi di quel tempo tutti rolf e Thor Modine e Giulia Cesare.

Erik Åkerlund è morto e Stella Marina è stata venduta

A metà settembre 1939, Stella Marina è stata fondata a Hästholmsvarvet per il rimessaggio invernale. Durò fino al 1945, cinque anni dopo la morte di Eric Okerlund, quando fu acquistato dal manager di Hästholmsvarvet. Knud H Reimers e Klas Gruczynski.

Pochi anni dopo la morte di Erik Åkerlund, Stella Marina è stata venduta. (Foto: Archivio fotografico)

Alla fine degli anni ’40, una compagnia americana chiese la possibilità di noleggiarlo per un viaggio attraverso il Canale di Gotha e attraverso i canali d’Europa fino al Mediterraneo.

Il viaggio fu completato in due mesi durante l’estate del 1950 con il capitano PO Johnson sul timone.

Portofino, Italia, è diventata il suo porto di origine

Successivamente, Stella Marina rimase nel Mediterraneo e alla fine acquistò l’imprenditore Giovannini Martino. Ha pagato per alcuni aggiornamenti, tra l’altro ha fatto cadere un arco, ma ha lasciato che mantenesse il suo dolce nome.

Lustjakt . è scomparso
Attraverso il Canale di Gotha e attraverso i canali d’Europa, raggiunge infine il Mediterraneo e alla fine scompare. Oggi non sappiamo dove siano gli yacht più esclusivi della Svezia. Gran parte della storia culturale è andata. (Foto: Archivio fotografico)

Il porto principale di Stella Marina per 20 anni è stato a Portofino, sulla costa occidentale italiana. Intorno al 1956, è stata vista a Monte Carlo, tra gli altri luoghi.

scomparso dal 1999

L’ultimo segno di vita era che qualcuno dal Sud Africa l’aveva comprato. Ma nell’autunno del 1999, si diceva che fosse stata vista nel Golfo di Aqaba dopo la sua scomparsa.

Lo troverai?

Tutti i suggerimenti e gli angoli per ritrovare Stella Marina sono stati ricevuti con gratitudine. Sentiti libero di inviare un’e-mail ad Anders Vaernéus a questa e-mail.

Leggi di più sulle barche classiche:

Yacht di lusso svedese per il finanziere. PS oggi

Arona – uno yacht storico con molte vite. PS oggi