TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Jordan Larson: “Non sono come Messi”

La guerra in Ucraina ha dato ai giocatori stranieri del campionato russo l’opportunità di lasciare la Russia, fino a nuovo avviso questa estate per i giocatori sotto contratto.

Improvvisamente, Allsvenskan ha caricato alcuni profili. L’AIK ha preso Larson in prestito dallo Spartak Mosca e Djurgarden ha attirato Haksapanovich dal Rubin Kazan. Investimenti costosi che dovrebbero ripagare in breve tempo.

Tre partite dopo, Jordan Larson è meglio conosciuto per il suo passaggio da gol, al suo debutto contro il Norrköping.

Nella squadra più piccola, pensa lui stesso.

– Non sono preoccupato. Se lo segui, non andrà bene. Vuoi segnare gol in ogni partita, ma non ci gioco da un po’. È solo una lotta e arriverà.

Non saltare per la stampa

Non evita lo stress che sa di indossare.

– Ovviamente le persone devono avere aspettative su di me, lo sto comprando per una buona ragione. Capisco che le persone possono sentirsi frustrate se non segni, ma anche le cose dovrebbero prendere il loro tempo.

Non è che io sia Messi, ma il mio livello più alto è più alto di quello che sto raggiungendo ora. Anche se penso che sto andando abbastanza bene, c’è altro da raccogliere. mi sto avvicinando. Sono lì fisicamente, quindi è più per entrare in un “flusso”. Dice che una volta fatto il primo gol, perderà.

Larsson crede che collaborare con i suoi nuovi compagni di squadra funzioni meglio in ogni partita.

– Mi sento come se stessi trovando una buona partita con i miei centrocampisti e altri attaccanti. È arrivato rapidamente e naturalmente. Quindi è importante avere uno scambio matematico su questo.

READ  Prima del progetto 2021: redazione delle attuali piste svedesi 2021

Ovviamente è preferibile partecipare al derby nell’affollata Friends Arena.

– Mi piacciono i grandi giochi. Queste sono le persone per cui vivi come giocatore e vuoi giocare. Queste sono le partite che vuoi definire e se posso farlo contro Djurgarden allora è chiaro che tornerà a casa con i tifosi.

Bei ricordi da Mosca

Ha i ricordi più belli di tutti i derby con lo Spartak Mosca in casa contro CSKA, Lokomotiv e Dynamo.

Il derby più classico è contro il CSKA. È troppa pressione. Abbiamo accolto 45.000 nelle nostre partite casalinghe e prima della pandemia era pieno di pressione. Erano partite molto calde con sentimenti caldi, dice Larson.

Nel frattempo insieme all’IFK Norrköping, Larsson e Sid Haksapanovic si avvicinano. La relazione è sopravvissuta in Russia ed è durata fino ad ora, quando entrambi sono tornati temporaneamente a Allsvenskan e Stoccolma.

Ci scriviamo e ci parliamo. Siamo diventati buoni amici a Norrköping e quando era al Rubin Kazan si è recato a Mosca e lì si è ritrovato. È un mio caro amico.

È sempre divertente battere il tuo amico. Se vinciamo domenica, sentirà alcune cose, dicono Jordan Larson e Greens.

Jordan Larsson e Sid Haxapanovic sono sempre stati buoni amici all’IFK Norrköping. Ora si incontrano nel primo derby di Stoccolma in questa stagione. Galleria fotografica. Foto: Stefan Jerrevång / TT

È chiaro che l’AIK è la più forte del derby

Il derby di Stoccolma con l’AIK come una delle squadre, poi Djurgården e Hammarby hanno avuto tempi difficili. L’AIK ha perso solo tre derby su 16 ad Allsvenskan nelle ultime quattro stagioni.

2021

Hammarby 2-0 (in casa), 0-1 (in trasferta)

Djurgarden 1-0 (C), 4-1 (D)

2020

Hammarby 3-0 (in casa), 2-0 (b)

Djurgarden 0-1 (D), 1–0 (D)

2019

Hammarby 2-0 (c), 1-2 (b)

Djurgarden 1-0 (C), 2-0 (D)

2018

Hammarby 1-0 (D), 1–0 (D)

Djurgarden 2-0 (C), 0-0 (C)

Vittorie: 12

Disegna: 1

Perdite: 3