TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il trasporto pubblico gratuito ha quasi successo in Germania

Un abbonamento mensile per il traffico regionale intorno alle principali città può costare qualche migliaio di corone al mese. Tra giugno e agosto è stato venduto un passaporto nazionale per una cifra simbolica di 9 euro, ovvero un centinaio di marchi.

Il biglietto è valido per tutti i trasporti locali e tutti i treni regionali e gli autobus in tutta la Germania. Treni a lunga percorrenza non inclusi.

A giugno sono stati venduti più di 21 milioni di biglietti, ma l’organizzazione ombrello per tutti i vettori, VDV, ritiene che 30 milioni di tedeschi potrebbero accedere al biglietto. Ragazzi fino a 14 anni, studenti e viaggiatori abbonati possono viaggiare dove vogliono.

La Germania che stai cercando di fare ha le sue ragioni. Oltre a raggiungere gli obiettivi climatici, la Germania deve ridurre il traffico automobilistico per risparmiare petrolio e gas, che sono in gran parte importati dalla Russia. Ulteriori ragioni sono l’inflazione e l’aumento dei costi del carburante.

40% in più di passeggeri del treno

Il disegno di legge dello Stato è di 2,5 miliardi di euro, ma le implicazioni sono ben visibili.

Secondo i dati della società di navigazione Tom Tom, il traffico automobilistico è diminuito in 24 città su 26 a giugno rispetto a maggio. Rispetto a giugno 2019, il traffico è stato inferiore a giugno 2022.

Uno degli obiettivi degli esperimenti era riportare i viaggiatori sui mezzi pubblici. I viaggi in treno sono aumentati del 40 percento a giugno.

Un altro vantaggio è che molte persone che in precedenza non avevano l’opportunità di viaggiare si sono avventurate in Germania.

Caos in alcune estensioni

Lo svantaggio del progetto erano molti viaggiatori. Ciò significa un pesante onere per il trasporto pubblico. I viaggiatori che parlano di SVT testimoniano anche il caos su alcune rotte e treni al completo.

READ  Rischi quando i volontari stranieri sono in guerra in Ucraina

– Non abbiamo la capacità di ospitare così tanti passeggeri, dice Eck Arnold.

Il progetto termina alla fine di agosto e il governo si è rifiutato di continuare. Le discussioni sono in corso e VDV proporrà che il biglietto mensile nazionale costa 69 euro. Ciò significa un sostegno del governo alle aziende di trasporto per un valore di 2 miliardi di euro all’anno.

– Pensiamo che molte persone che guidano per andare al lavoro ancora pensino che 69 € sia un prezzo così buono che preferirebbero prendere il treno piuttosto che l’auto, dice Eck Arnold.