TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il rischio che il tasso di interesse raddoppi entro un anno

Aspettatevi che i mutui diventino più costosi, e in alcuni casi significativamente più costosi, entro un anno. Questa è la conclusione unanime degli economisti.

È l’inflazione che fa sì che la Riksbank e altre banche centrali aumentino i tassi di interesse chiave, il che a sua volta fa aumentare i tassi dei mutui.

Annika Winth, capo economista, Nordea

Cosa pensi che farà Riksbank nei prossimi 12 mesi?

La Riksbank farà tre o quattro aumenti quest’anno. Quattro aumenti dei tassi di interesse sono notevoli per la Svezia con l’indebitamento che abbiamo.

Annika Winsth crede che Riksbank aumenterà di 0,25 punti percentuali ogni volta. Ma poiché l’economia svedese, e in particolare il mercato immobiliare, è molto sensibile ai tassi di interesse, ciò influenzerà i prezzi delle case.

Ci aspettavamo che i prezzi delle case iniziassero a scendere quest’estate, nel peggiore dei casi del 10-15 percento, dice

Tuttavia, la previsione della banca è che il calo dei prezzi dall’alto verso il basso rimarrà al 7,5%, con un calo medio del 5% quest’anno.

Cosa succede ai tassi ipotecari?

– Quando si tratta del tasso di interesse variabile, puoi aggiungere 0,75 punti percentuali, rischiando di essere 1 punto percentuale in più.

Crede che i tassi fissi aumenteranno, ma non tanto quanto il tasso variabile perché sono già stati aumentati

– Supponiamo che il tasso di interesse a due anni aumenti di 0,5 punti percentuali e il bambino di cinque anni aumenti un po’ di più.

Sebbene possano sembrare aumenti moderati, “saranno percepiti dalle famiglie”, afferma Winsth.

– Se prendi in prestito l’1,5 percento oggi e metti un punto percentuale, è del 2,5 percento, che è anche un tasso di interesse storicamente basso – ma l’aumento percentuale del costo è enorme, dice.

READ  Skånska Dagbladet | Eruzione del vulcano Covid su diverse navi da crociera

Foto: Magnus Hallgren

Qual è il tuo consiglio ai mutuatari ansiosi?

I tassi di interesse continuano a salire, quindi se vuoi raggiungere il pareggio ora, è comunque interessante.

Winsth sottolinea inoltre che le famiglie devono adeguarsi all’aumento dell’inflazione e all’aumento dei prezzi.

– Ciò significa che avremo meno soldi nei nostri portafogli – allo stesso tempo che l’economia è in declino.

C’è il rischio che le banche centrali, per combattere l’inflazione, aumentino i tassi di interesse più di quanto l’economia stia facendo bene.

Questo è un motivo importante per la nostra convinzione che i prezzi delle case siano in calo.

Aiuteremo i giovani ad assumere più debiti di quanto possano essere

Entra così nella proposta di assistere gli acquirenti per la prima volta nel mercato immobiliare con un prestito di avvio garantito dallo Stato.

– E’ un pessimo tempismo. Aiuteremo i giovani ad indebitarsi più di quanto possano essere. Il pericolo è che i tassi di interesse aumentino contemporaneamente ai prezzi delle case.

– Sarebbe un brutto inizio per la loro vita adulta! Né la società dovrebbe contribuire a questo, invece dovrebbe aiutare i giovani a risparmiare con uno sconto in modo che abbiano una quota, piuttosto che aiutarli a indebitarsi con uno sconto.

Foto: JESSICA GOW/TT

Jens Magnuson, capo economista di SEB.

Cosa pensi che farà Riksbank nei prossimi 12 mesi?

– Penso che entro un anno cadrà con un aumento di un punto percentuale. Ci saranno quattro incrementi di 0,25 punti percentuali alla volta.

– Penso che ci sarà un aumento a giugno, un altro in autunno e poi un altro aumento l’anno prossimo. Quindi in questo periodo dell’anno, penso che abbiamo un tasso di riacquisto dell’uno per cento, contro lo 0 di oggi.

Cosa succede ai tassi ipotecari?

Il SEB di solito non fa previsioni sui tassi ipotecari, ma Jens Magnusson fa le sue previsioni personali.

Fondamentalmente, il tasso di interesse variabile segue il tasso repo di Riksbank. Quindi è normale che cada del 2,5 per cento in dodici mesi, o poco di più.

Allo stesso tempo, sottolinea che quando la Riksbank è passata da un tasso di interesse negativo a zero, ciò non ha influito sul tasso di interesse variabile.

– che indica una forte concorrenza, quindi è chiaro che sta facendo la sua parte. Si tratta anche di osare sollevare.

– Che ci saranno aumenti dei tassi di interesse – è chiaro. Ma se è un intero punto percentuale o qualcosa del genere, non lo so.

Jens Magnusson sottolinea inoltre che i tassi di interesse fissi sono già stati leggermente aumentati.

Alcuni di loro sono già accaduti, ma questo movimento potrebbe non essere ancora terminato. Aumenterà entro un anno, ma non tanto quanto il tasso variabile.

Poco meno del 2,8 – 2,9 per cento per un bambino di due anni e poco più di tre – 3,2 – 3,3 per cento per un bambino di cinque anni.

Foto: Patrik C Österberg / TT

Qual è il tuo consiglio ai mutuatari ansiosi?

Un anno fa, Magnuson pensava che fosse “ovvio” consigliare ai mutuatari di fissare i tassi. Il tasso di interesse a due anni era addirittura inferiore alla variabile.

– Si è rivelato essere il consiglio giusto, ma se non l’hai ancora fatto ma ti rimane un tasso di interesse variabile, quel consiglio durerà molto più a lungo. Il limite è già aumentato molto, quindi se limiti ora, rimani a un livello più alto.

Se oggi puoi convivere con i tassi di interesse ma ti preoccupi di cosa accadrà quando la situazione dei tassi di interesse aumenterà, puoi sgranocchiare mele acide e pareggiare al livello che sai di poter gestire.

Come la maggior parte degli economisti, Magnusson esorta i mutuatari a tenere d’occhio l’economia e vedere cosa possono gestire sotto forma di aumenti dei tassi di interesse, nonché altri aumenti dei prezzi, come i prezzi dell’energia.

Frieda Pratt, economista di risparmio di Nordnet

Cosa pensi che farà Riksbank nei prossimi 12 mesi?

“Penso che Riksbank triplicherà il tasso repo dominante di 0,25 punti percentuali ogni volta”, risponde Frieda Pratt.

Dopodiché, pensi che la Riksbank stia aspettando e non credi nei tassi di interesse al livello del 5-6%.

Cosa succede ai tassi ipotecari?

– La variabile aumenterà bruscamente all’aumentare della Riksbank.

– Penso che dovresti essere pronto a raddoppiare il mutuo a tasso variabile. Potrebbe non accadere in un anno, ma in ogni caso aspettarsi un tasso di interesse di circa il 2,5 per cento, ha detto.

Pratt osserva inoltre che i tassi di interesse fissi sono già leggermente aumentati.

Sono influenzati dai tassi di interesse di mercato, che a loro volta sono fortemente influenzati da ciò che fa la Federal Reserve statunitense. Dice che la Fed è stata molto chiara sul fatto che combatterà l’inflazione.

Sebbene i tassi di interesse fissi siano già stati aumentati, Pratt ritiene che “aumenteranno”.

Le grandi banche saranno alte, ma potrebbero esserci dei novellini che vogliono acquistare clienti, dice.

– Diciamo che un bambino di 2 anni finisce al 2,5-3,0 percento e un bambino di 5 anni al 3-5 percento, ipotizza Pratt, allo stesso tempo stai avvertendo che potrebbe essere sul lato basso.

La prima cosa che penso dovresti fare è cercare di capire cosa significa per i tuoi soldi raddoppiare il tasso di interesse e, se hai un tasso di interesse variabile, devi decidere se vuoi fissarlo o meno.

Qual è il tuo consiglio ai mutuatari ansiosi?

– La prima cosa che penso dovresti fare è cercare di capire cosa significa raddoppiare il tasso di interesse per i tuoi soldi e se hai un tasso di interesse variabile, devi decidere se vuoi legarlo o meno.

Questo, a sua volta, è influenzato dal fatto di sopravvivere o meno. Chiunque preveda di trasferirsi presto dovrebbe prestare attenzione all’impegno, soprattutto per un periodo di tempo più lungo, poiché potrebbe essere necessario pagare un differenziale di tasso di interesse alla banca se si vende il prestito fisso e lo si riscatta in anticipo.

Come la maggior parte degli economisti del risparmio, Pratt consiglia alle famiglie di mettere da parte un cuscinetto; Dare priorità a questa conservazione.

Inoltre, chi ha avuto un obbligo di ammortamento negli ultimi cinque anni dovrebbe sapere se l’abitazione può essere rivalutata.

Se hai la tua casa, coperta da requisiti di ammortamento, per cinque anni, puoi richiedere una rivalutazione dell’abitazione. Se il suo valore sale, cosa che probabilmente ha nella maggior parte dei casi, potrebbe significare che la famiglia riceve requisiti di ammortamento più leggeri e quindi evita queste spese.