TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il piano di emergenza di Lukashenko: modificare la costituzione | GP

Secondo la bozza pubblicata sul sito web del presidente, al presidente della Bielorussia saranno concessi solo due mandati di cinque anni ciascuno. Ma la restrizione entrerà in vigore solo quando un “presidente neoeletto” entrerà in carica, dando a Lukashenko l’opportunità di rimanere al potere per altri due mandati.

“Lukashenko aprirà la presidenza per se stesso almeno fino al 2035, quando compirà 81 anni”, ha detto all’Associated Press l’analista politico indipendente Valery Karpalevich.

L’emendamento prevede anche la creazione di un nuovo organo amministrativo, l'”Assemblea popolare bielorussa”, che opererebbe in parallelo con il Parlamento. Ha il potere di legiferare, proporre emendamenti costituzionali, eleggere membri del Comitato elettorale centrale del paese e giudici nelle corti supreme del paese.

Il piano di emergenza di Lukashenko

Lukashenko, che è al potere in Bielorussia dal 1994, ha adottato misure repressive estremamente dure contro oppositori politici e manifestanti da quando sono scoppiate proteste diffuse dopo che il dittatore si è dichiarato vincitore delle elezioni a seguito di un risultato elettorale altamente discutibile dell’agosto 2020.

Secondo Karpalevich, il regime ha redatto la nuova proposta dell'”Assemblea del popolo” durante i disordini seguiti alle controverse elezioni, come piano di emergenza se Lukashenko fosse stato costretto a dimettersi.

Questa necessità è diminuita quando i gruppi di opposizione sono stati imprigionati o costretti a fuggire dal paese, mentre Lukashenko si è avvicinato alla Russia.

– Nelle modifiche proposte vediamo un ibrido: sia la possibilità di essere rieletto presidente fino al 2035 sia la possibilità di rimanere al potere come possibile leader dell’Assemblea popolare bielorussa, afferma Karpalevich.

“Nuovo Ufficio Politico”

Le modifiche verranno elaborate in un referendum previsto per febbraio 2022.

READ  Chiesto aiuto su Twitter - È morto per sospetto Corona

La leader dell’opposizione bielorussa, Svetlana Tishanovskaya, che è stata costretta a lasciare il paese, ha scritto nell’agenzia di stampa Telegram che al popolo bielorusso non vengono offerte vere elezioni.

“Lukashenko sta cercando di imporsi l’immunità dall’accusa, il potere di privare i bielorussi della loro cittadinanza e nominare un nuovo ufficio politico incarnato nell’Assemblea popolare bielorussa e nessuno lo ha eletto”.

Le modifiche proposte rimuovono anche le disposizioni per la “neutralità” della Bielorussia, che può essere interpretata come un altro passo che rafforza i rapporti con Mosca.