TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il palco di Torino si è schiantato – il primo giorno di prove

La costruzione della fase avanzata prima dell’Eurovision non sarà risolta – Il capo svedese: “È stato difficile per molti”

Torino. L’Eurovision Song Contest di Torino ha la produzione teatrale più avanzata di sempre.

Solo un problema: non funziona.

“Durante le prove tecniche a Torino, il team di produzione di Eurovision ha dovuto affrontare alcune sfide”, ha affermato un portavoce dell’EBU in una nota.

Rappresentanti di molti paesi, Secondo il quotidiano italiano RepubblicaSono stati pagati circa 300.000 corone svedesi per il contenuto appositamente progettato sul LED wall tridimensionale a forma di arcobaleno, che era già inattivo il primo giorno di prove.

Ora l’organizzatore informa EBU che l’incidente non sarà risolto prima della trasmissione. Al contrario, a pochi giorni dalla prima semifinale, gli artisti sono costretti a riconsiderare completamente e creare nuove rappresentazioni teatrali.

Sole da correre durante la costruzione. Ora sta piatto sul palco completamente immobile e gli schermi LED sono lontani dal pubblico.

Le curve del sole in movimento ruotano di 360 gradi attorno e attorno agli artisti sul palco. Ma EBU e RAI non sono stati testati per essere in grado di girare abbastanza velocemente.

La compagnia televisiva italiana RAI si vantava della costruzione del palcoscenico, che chiamano il “sole operativo”, che era creato da molteplici curve, tutte ruotate di 360 gradi attorno al palco e attorno agli artisti. Da un lato, il sole operativo ha schermi a LED e dall’altro è nero con i fari.

Ma quando i primi artisti sono saliti sul palco per le prove lo scorso fine settimana, sono rimasti scioccati.

READ  I club della Premier League devono negoziare con Sari

“Mantenuto nella stessa posizione stabile”

Il sole in movimento non funzionerà, cosa che non è stata annunciata fino a quando artisti di 40 paesi non inizieranno le prove.

La band danese Reddy ha vinto il nero sul palco dietro di loro invece del contenuto LED per cui hanno pagato.

Il danese Reddy è ora costretto a provare a utilizzare i fari sul lato nero della costruzione del palco e ha completamente cambiato il suo spettacolo teatrale.

EBU ha ritardato di diversi giorni con un commento ufficiale, Ma la notizia è arrivata lunedì Uno dei paesi in cui gli artisti sono stati colpiti è il danese DR.

“Durante le prove tecniche Torino È Eurovision Song Contest Il team di produzione ha dovuto affrontare alcune sfide nel tempo poiché è stato necessario recuperare il sole operativo tra gli spettacoli. Pertanto, è stato concordato con la RAI che il sole sarà mantenuto allo stesso stato stazionario per tutte le 40 canzoni per garantire una concorrenza leale.

Dopo il fallimento tecnico del palco degli organizzatori EBU e RAI, invece degli effetti LED, l’artista serbo Constructa potrebbe aver dipinto il palco con un semicerchio nero.

Durante le prove della band finlandese The Rosmus, è diventato chiaro come la formazione ad arco nero domina improvvisamente la scena, invece degli effetti di pensiero sugli schermi a LED.

Invece del LED wall, molti paesi si trovano ad affrontare un enorme bluff nero sul palco, che ora è costretto a provare ad agire a modo suo, come era evidente durante le prove iniziali.

READ  Speciale P2 Jazzcotton - Lavori appena scritti, voci jazz e musica dal vivo dalle case radiofoniche di Stoccolma e Göteborg - Informazioni sulle notizie

– Ho sentito che è stato difficile con altri creatori di scenografie. Hai creato un numero basato interamente su questo sole operativo, che non funziona come pensi. Allora sarà una sfida. Ma non ci ha toccato, dice il capo della delegazione svedese, il che è un grande sollievo Lotta Furback.

Trucco svedese per ridurre i rischi ed evitare incidenti

La Svezia ha deciso di non utilizzare schermi LED sin dall’inizio Cornelia Jacobs Spettacolo teatrale.

– Non lo usiamo. Fortunatamente, non ci ha colpito, dice Furebach.

I delegati svedesi hanno preso un’altra precauzione, dicendo che lo spettacolo teatrale di Cornelia Jacob dovrebbe essere esattamente quello che volevano che fosse e che non dovrebbe subire battute d’arresto dalla produzione televisiva italiana.

Il grande cerchio sul palco ora riceve i suoi cambi di colore in verde e rosso attraverso il proiettore anziché i fari.

– Non credo che il pubblico noterà una differenza così grande, ma ora può controllarla. È un proiettore che determina come dovrebbe essere la luce e batte più luce del faro. La grande differenza è che possiamo avere un maggiore controllo sui contenuti del cerchio. Ma è ancora verde e rosso.

Cornelia Jacob passa dalla lampada svedese al proiettore per assicurarsi che il cerchio sia corretto. “La RAI, o la squadra di gara, ha rivelato che potrebbero esserci delle difficoltà per ottenere ciò che vogliamo”, afferma Lotta Furbach.

L’hai fatto in modo che la delegazione potesse avere più controllo su di te e non consegnarla a un produttore televisivo che non potevi controllare?

READ  Aviva venderà le attività italiane e ripagherà 800 milioni di dollari di debiti

– Si è vero. In questo modo, abbiamo un maggiore controllo su ciò che viene visualizzato. La RAI, o squadra di gara, incontra delle difficoltà per ottenere ciò che vogliamo, perché come abbiamo fatto al Melodifestivalen devi mettere l’angolo di luce in un posto speciale per farlo bene, quindi è meglio assicurarlo. Con il piano invece. Quindi in realtà abbiamo ricevuto un piccolo avvertimento.

La prima semifinale dell’Eurovision Song Contest 2022 andrà in onda martedì 10 maggio alle 21:00 SVT. Cornelia Jacobs gareggia con “Hold Me Close” nella seconda semifinale giovedì 12 maggio.

Il corrispondente di Aftonbladet Tobbe Ek sul sito di Torino.