TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il nuovo tipo di COVID-19 si sta diffondendo rapidamente negli Stati Uniti

La variante Omicron del virus Covid-19 si sta diffondendo in tutto il mondo da quasi tre anni. Il ceppo Omikron originale, B.1.1.529, è mutato in diverse sottovarianti di BA. Dice da 2.74 a XBB.1.16 fortuna.

Ora esiste una sottovariante chiamata KP.2, che è il ceppo virale dominante in tutti gli Stati Uniti.

Secondo la National Public Health Agency, CDC e Covid Data Tracker degli Stati Uniti, ha rappresentato il 29% di tutte le infezioni da Covid negli Stati Uniti nelle due settimane fino al 25 maggio.

KP.2 appartiene a una nuova famiglia di varianti omicron che sta crescendo negli Stati Uniti d'America, chiamata famiglia FLiRT, che comprende KP.2, KP.3 e KP.1.1.

Il nome FLiRT non è un soprannome, secondo l'Infectious Diseases Society of America (IDSA), ma deriva dai nomi tecnici di una coppia di mutazioni sulla proteina spike del virus che sono comuni in queste sottovarianti.

sintomi

Edwin MichaelUn epidemiologo del College of Public Health dell'Università della Florida del Sud afferma che non sorprende che KP.2 sia ora dominante e che le mutazioni continueranno.

KP.2 è un discendente di JN.1, la variante omicron che ha preso piede negli Stati Uniti questa primavera, secondo l’IDSA, e le sue mutazioni hanno dimostrato di eludere la protezione immunitaria che otteniamo da un vaccino.

“Sembra essere meno[contagioso]rispetto a JN.1, ma è più evasivo dal punto di vista immunitario. “C'è qualcosa che sta succedendo lì e non lo sappiamo esattamente”, dice Edwin Michael a Fortune.

Il CDC non ha ancora identificato alcun sintomo specifico dell’infezione da varianti FLiRT e invece produce i classici sintomi del COVID-19:

  • Naso chiuso o che cola
  • tosse
  • Diarrea
  • esaurimento
  • Febbre o brividi
  • mal di testa
  • Dolori muscolari o corporei
  • Nuova perdita del senso del gusto o dell’olfatto
  • Nausea o vomito
  • Mancanza di respiro o difficoltà a respirare
  • mal di gola.
READ  Ricerca sul bumetanide come trattamento per l'autismo

Nuova ricerca Indica che il vaccino contro il coronavirus 2023-2024 potrebbe non essere efficace contro KP.2.

William SchaffnerUn professore del Dipartimento di malattie infettive del Vanderbilt University Medical Center negli Stati Uniti raccomanda ancora alle persone di aggiornare i loro vaccini contro il coronavirus.

“I nostri vaccini attualmente disponibili forniscono ancora un notevole grado di protezione contro queste nuove varianti. Ciò è particolarmente importante per le persone che corrono un rischio maggiore di sviluppare malattie più gravi se vengono infettate.