TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Tre cose riducono il rischio di ictus

Ictus negli Stati Uniti

Nel 2021, l’ictus è stato la quinta causa di morte negli Stati Uniti e, tra il 2019 e il 2020, è costato al paese circa 56,2 miliardi di dollari, ovvero circa 582,65 miliardi di corone svedesi, secondo il CDC.

Negli Stati Uniti, i ricercatori stanno lavorando per scoprire perché gli ictus sono in aumento tra i giovani adulti.

Nishika SamarasekeraIl neurologo clinico, ricercatore e docente senior presso l’American Stroke Association ritiene che i possibili fattori possano includere l’inquinamento e lo stress.

Lo studio evidenzia anche l’obesità e l’epidemia di oppioidi in corso negli Stati Uniti come possibili cause.

Gli ictus possono colpire chiunque a qualsiasi età, ma Nishika Samarasekera afferma che ci sono cose che puoi fare per ridurre i rischi.

smettere di fumare

Alcuni fattori di rischio per l'ictus, come l'età e la predisposizione genetica, non possiamo controllarli, quindi Nishika Samarasekera ritiene che sia importante cercare di ridurre i rischi che possiamo controllare.

“Prima di tutto, se fumi, smetti”, ha detto a Business Insider.

Secondo la Stroke Association, i fumatori hanno tre volte più probabilità di avere un ictus rispetto ai non fumatori e hanno il doppio delle probabilità di morire a causa di un ictus.

Questo perché il fumo di tabacco contiene migliaia di sostanze chimiche nocive che entrano nel flusso sanguigno e distruggono le cellule in tutto il corpo quando il fumo viene inalato.

Secondo la Stroke Association, il fumo può ridurre i livelli di ossigeno nel sangue, aumentare la pressione sanguigna, portare alla fibrillazione atriale, aumentare i livelli di colesterolo cattivo e aumentare il rischio di coaguli di sangue. Tutti questi sono noti fattori di rischio per l’ictus.

READ  Più di 120.000 sono a rischio di avere un ictus, senza nemmeno saperlo

Mangia cibo sano

Seguire una dieta sana che tenga sotto controllo i fattori di rischio può ridurre il rischio di ictus

Nishika Samarasekera consiglia di mangiare cinque porzioni di frutta e verdura al giorno, concentrandosi su verdure colorate come broccoli e carote perché sono ricche di sostanze nutritive, fibre alimentari e antiossidanti.

Secondo lei ci sono prove che suggeriscono che l’infiammazione gioca un ruolo nel causare l’ictus e che gli antiossidanti aiutano a guarire l’infiammazione.

L'American Heart Association raccomanda inoltre di limitare l'assunzione di cibi ultra-processati, alcol e cibi con molti zuccheri e sale aggiunti.

Formazione regolare

Secondo Nishika Samarasekera, tutti dovrebbero fare esercizio fisico moderato per 30 minuti al giorno e aumentare la frequenza cardiaca.

Può essere una camminata veloce o una corsa. Secondo la World Stroke Organization, si ritiene che 30 minuti di esercizio fisico cinque volte a settimana riducano il rischio di ictus del 25%.

Alimenti nocivi: aumentano il rischio di ictus

Gli alimenti ultra-processati, come snack confezionati, bibite, noodles istantanei e cibi pronti, possono aumentare il rischio di problemi cognitivi e ictus.

Leggi di più da News55: la nostra newsletter è gratuita: