TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il motto dovrebbe essere miglioramento - non divieto - le ultime notizie sul trotto - giro al galoppo

Il motto dovrebbe essere miglioramento – non divieto – le ultime notizie sul trotto – giro al galoppo

Ci sono sicuramente delle buone ragioni dietro questo suggerimento che vengono ora introdotti per restringere i regolamenti relativi ai cavalli di razza svedese con una definizione più ristretta e quindi ottenere diritti di partenza più limitati. Indipendentemente dai motivi, riteniamo che una proposta del genere si ritorcerebbe contro e rischierebbe di mettere a repentaglio il futuro del trotto svedese.

Le restrizioni proposte possono degradare la qualità e la quantità dei nostri cavalli. Il deterioramento della qualità sarà dovuto al fatto che non possiamo utilizzare gli stalloni che vogliamo allevare a causa di ulteriori ostacoli nella logistica e maggiori oneri finanziari. Rischiamo così la scomparsa del materiale riproduttivo della categoria più alta in altri libri genealogici. Rischiamo perdite di quantità perché le restrizioni, molto probabilmente, portano gli allevatori a scegliere altri paesi in cui lavorare, a non espandere le loro operazioni o a non continuare affatto.

Scommettere sui cavalli, principale fonte di guadagno per il trotto, presuppone buone corse, qualità e numero di cavalli sufficienti a coprire corse importanti e quantitative. Con più restrizioni, rischiamo di minare l’economia sportiva.

Nell’aprile 2020 è entrata in vigore l’area geografica ampliata di Svenske Trafsport che ora include Norvegia, Danimarca, Finlandia, Francia, Italia, Germania e Paesi Bassi. Pertanto, il trotto svedese ha lo stesso prestigio dell’organizzazione di allevamento dell’intera regione e può attribuire i cavalli di cabala svedesi a sangue caldo di questi paesi. Questo è un buon sviluppo.

Forte cura degli animali

Proposte di restrizioni sui mezzi importanti Si dice ora che Svenske Trafsport ricorderà questa estesa area geografica, che è stata anche proposta. Al contrario, crediamo che nel trotto svedese dobbiamo lavorare per l’inclusione. non escluso.

READ  Cementa prepara il piano di emergenza - cerca nuovo permesso

Invece di discutere di confini chiusi e barriere crescenti, dovremmo lavorare per aiutare, incoraggiare e beneficiare tutti coloro che vogliono allevare cavalli da trotto. In Svezia abbiamo stabilito una base di allevamento molto forte dove siamo stati in grado di condividere i migliori metodi di allevamento da paesi come la Francia e gli Stati Uniti. Non c’è motivo di andare nella direzione opposta ora.

Naturalmente, dovremmo lottare per un forte benessere degli animali e una buona zootecnia. Ma dal punto di vista del benessere degli animali, della zootecnia e dell’impatto ambientale, sarebbe difficile sostenere che sia la cavalla che il puledro vengano trasferiti per registrare un puledro in Svezia.

La soluzione al problema è stata discussaPiù allettante l’idea del responsabile del trotto svedese che si reca in allevamenti approvati dall’azienda svedese di trotto, nei paesi in cui si trovano i puledri, e li conosce a caro prezzo per l’allevatore. Ovviamente siamo positivi su tutti i tipi di test e controlli contro il doping e le droghe illegali.

Vediamo anche grossi problemi logistici con cavalli nati all’estero che sono stati costretti a rimanere in Svezia per almeno sei mesi e che anche le fattrici da riproduzione dovranno trasferirsi in Svezia. Ancora oggi è difficile trovare un posto con agriturismi in Svezia soprattutto quelli di buona qualità.

Benvenuto per registrarti negli Stati Uniti

Vorremmo vedere un atteggiamento di apertura, che riguardano in gran parte le normative interne all’Unione Europea, trovano applicazione anche nei rapporti tra Svezia e USA. Oggi non c’è motivo di modificare la normativa vigente in materia di cd svezzamento (puledri separati dalla madre ma non ancora di un anno) che provengono dagli USA per essere registrati in Svezia. Oltre ad essere un numero ridotto di cavalli rispetto allo scambio all’interno dell’Unione Europea, è importante proteggere la cooperativa per preservare la diversità che avvantaggia gli zamponi e tutti gli allevatori.

READ  Pagine del gruppo di hacker giù - Indicato per essere dietro l'incidente di Coop تحطم

Una modifica alla normativa avvenuta molti anni fa che ha comportato l’eliminazione dell’obbligo di trasporto delle fattrici gravide ha sicuramente giovato sia al benessere animale che all’allevamento e allo sport.

Mentre scrivo, la buona notizia è che Felicity Shagwill, nata in Svezia, ha vinto la finale della Breeders’ Crown per le fattrici più anziane a The Meadowlands. Va notato che tutti i cavalli nati in Svezia sono invitati a registrarsi per le più grandi razze antiche degli Stati Uniti come l’Hambletonian Stakes, il Peter Haughton Memorial e il Breeders’ Crown. Ciò ha contribuito positivamente alle aste degli allevatori svedesi per un anno con più offerenti e acquirenti.

Ottimizza – Non vietare

Ma le misure protezionistiche sono unilaterali, rischia di dover affrontare misure simili da altre parti. Quindi dobbiamo astenerci dall’agire nella direzione del pericolo.

Se si escludessero istruttori non svedesi dall’affermarsi nei corsi svedesi, molti probabilmente reagirebbero prendendo le distanze. Sarebbe anche strano suggerire che ai cavalli a sangue freddo nati in Norvegia sia vietato partecipare alle corse di cavalli giovani svedesi, cosa che accade spesso, ovviamente. Siamo consapevoli delle limitazioni ora proposte sul concetto di cavalli nati in Svezia all’incirca nella stessa regione – come protezionismo ingiustificato.

In effetti, alcuni di coloro che hanno scritto questo articolo potrebbero beneficiare di tale protezionismo. Ma crediamo che gli interessi a lungo termine del jogging dovrebbero avere la precedenza su ciò che ci avvantaggerà a breve termine.

Il motto del trotto svedese dovrebbe essere miglioramento, non divieto.

Johann Arning, Brixton Medical AB e Stall Zet
Lotfi Colgene, Lotfi Colgene Ab
Anders Ström, Am Bloodstock AB e Stall Courant AB
Margherita Wallenius Kleberg, Minhamar Stotteri AB

READ  Vigneti turchi in lotta con vento contrario - P1 mattina1