TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il Giappone è il prossimo obiettivo per il farmaco per l’Alzheimer sviluppato in Svezia

Il partner di Bioarctic Eisai ha ora richiesto l’approvazione per la commercializzazione in Giappone di lecanemab per il trattamento della malattia di Alzheimer ad esordio precoce con patologie amiloidi accertate del cervello. L’annuncio ha fatto salire la quota di azioni di Bioarctic.

Sono successe molte cose nel breve periodo riguardo al lecanemab, il farmaco per l’Alzheimer. Dieci giorni fa, il trattamento ha ottenuto una rapida approvazione negli Stati Uniti, con il marchio Leqembi. Contestualmente Eisai ha depositato istanza integrativa per convertire il benestare abbreviato in benestare integrale. Mercoledì è stata presentata una richiesta simile all’Agenzia europea per i medicinali, EMA.

Ora Eisai comunica che è stata presentata domanda anche alla PMDA, l’Autorità giapponese per i medicinali. Una volta formalmente accettata dall’autorità, Bioarctic ha diritto a un pagamento in linea capitale di cinque milioni di euro.

Le azioni bioartiche sono aumentate all’annuncio di lunedì e un’ora dopo l’apertura sono aumentate del 2,7%.

Lecanemab è un anticorpo sviluppato per ridurre la quantità di beta-amiloide dannoso nel cervello. Pertanto, a differenza della maggior parte dei trattamenti precedenti, prende di mira la malattia stessa piuttosto che i sintomi.

Negli studi clinici, il trattamento ha mostrato un rallentamento moderato ma significativo dei sintomi nei pazienti con malattia di Alzheimer ad esordio precoce.

Bioarctic è stata responsabile dello sviluppo iniziale di lecanemab, ma oggi il partner giapponese Eisai è responsabile dello sviluppo clinico e delle operazioni normative a livello globale. In base all’accordo, Bioarctic ha il diritto di commercializzare lecanemab nei paesi nordici a determinate condizioni e ne sta attualmente costituendo uno con Eisai.

READ  Monsignor Gallagher: Fede e scienza unite contro il cambiamento climatico