TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il figlio di Rudy, Giuliani, chiede aiuto a Donald Trump

Pubblicato:

Newsletter

Rudy Giuliani è sottoposto a un’indagine federale e minacciato di denunce per diffamazione dopo tutte le accuse sul risultato elettorale.

Ora sta supplicando suo figlio, Donald Trump, di intervenire e aiutare il suo avvocato personale.

– Dovrebbe prendere l’iniziativa. Andrew Giuliani dice che può essere l’eroe Alla CNN.

I problemi crescono per Rudy Giuliani, 76 anni. Dominion e Smartmatic, che producono hardware e software per macchine per il voto, lo hanno citato in giudizio per ingenti somme di diffamazione per le sue accuse post-elettorali.

Giuliani è stato fortemente coinvolto nella diffusione della teoria del complotto secondo cui le aziende collaboravano con partiti stranieri per alterare i risultati delle elezioni a favore di Joe Biden.

La sua situazione e i potenziali problemi legali non sono migliorati mercoledì la scorsa settimana la polizia ha perquisito la sua casa e il suo ufficio a New York. Tra le altre cose, i clienti hanno portato con sé “diversi dispositivi elettronici”.

Le indagini su Giuliani sono in corso dal 2019 e si sospetta che abbia intrapreso attività di lobbying illegali da parte delle autorità ucraine con l’obiettivo di allontanare Mary Jovanovic, l’allora ambasciatore degli Stati Uniti nel Paese.

    Rudy Giuliani, ex sindaco di New York e avvocato di Donald Trump.

Foto: Jacqueline Martin / TT News

Rudy Giuliani, ex sindaco di New York e avvocato di Donald Trump.

Non sono stati pagati da Trump

Si guardano i contatti che Rudy Giuliani ha stretto con rappresentanti di alto rango nel paese durante i suoi tentativi di ottenere informazioni compromettenti su Biden, e poi su suo figlio Hunter in particolare.

Giuliani, a cui non è stato ancora comunicato alcun sospetto di commissione di un reato, nega ogni accusa e descrive le indagini sulla corruzione. I suoi sforzi in Ucraina hanno portato alla prima causa contro Donald Trump.

READ  Una morte su quattro per coronavirus si verifica in India, secondo l'Organizzazione mondiale della sanità

In qualità di avvocato personale del presidente, alla fine è stato lui a guidare la campagna per cambiare in qualche modo l’esito delle elezioni del 2020. Risultati.

Il lavoro che ha svolto per conto del presidente lo ha fatto deridere la parte più liberale del mondo dei media americani e ora rischia di incorrere in una grande quantità di spese legali. I sostenitori di Giuliani dicono che Trump non è stato pagato per i suoi sforzi.

Ora vogliono che l’ex presidente apra le sue enormi casse. Ha raccolto poco più di due miliardi di corone durante la battaglia contro il risultato elettorale e sta aiutando il suo ex vettore di armi, Scrive per il New York Times.

Il figlio fa appello all’ex presidente

Secondo il quotidiano, Giuliani è stato la forza trainante nel convincere Donald Trump a contestare il risultato elettorale e lo ha convinto che la vittoria era possibile. Ma l’allora presidente non era disposto a pagare quando Giuliani in seguito chiese quasi 170.000 corone al giorno per l’assistenza legale.

Secondo quanto riferito, Trump ha detto ai suoi consiglieri che non voleva pagare nulla a Giuliani, ma ha accettato di coprire le sue spese di quasi due milioni di corone prima di lasciare la Casa Bianca a gennaio. Lo afferma il New York Times.

La persona in prima fila che supplica l’ex presidente di aiutare Rudy Giuliani è suo figlio Andrew Giuliani. Il figlio ha lavorato per l’amministrazione Trump della Casa Bianca.

– Penso che dovrebbe essere mantenuto innocuo. Penso che tutti gli americani che hanno donato dopo il 3 novembre siano arrivati ​​al fondo legale. All’epoca mio padre guidava il team legale. Quindi penso che sia facile sostenere che lui e tutti gli avvocati che hanno lavorato al caso dovrebbero essere sostituiti, ha detto Andrew Giuliani a ABC News.

Secondo la CNN, i dipendenti di Rudy Giuliani hanno informato Donald Trump nei giorni scorsi dell’impennata delle spese legali sostenute dal suo ex avvocato personale a seguito dello scandalo ucraino e delle accuse elettorali. L’avvocato di Giuliani, Robert Costello, non vuole commentare in tv quanto ha detto Donald Trump nei colloqui.

Rudy è frustrato

L’ex presidente e il suo staff devono ancora decidere se partecipare alle indagini in corso sul materiale sequestrato a Giuliani, in quanto vogliono garantire che le informazioni riservate tra il cliente e l’avvocato non finiscano nell’indagine penale.

Trump dovrebbe prendere l’iniziativa su questo. Potrebbe essere l’eroe. Una volta che il presidente Trump si renderà davvero conto che il suo principale consulente legale non è stato risarcito, risolverà rapidamente il problema, afferma Andrew Giuliani. Alla CNN.

Dice l’amico ed ex dipendente Bernard Kerik, che ha anche chiesto che Trump intervenga Alla CNN Parla quotidianamente con Rudy Giuliani e “si sente bene”.

– Ma è frustrato dall’arretrato dei casi e dalle indagini penali in corso perché rispondere alle accuse costa denaro.

Foto: Twitter

La nuova base di potere di Donald Trump, dall’altra parte della sala dei banchetti nel lussuoso quartier generale di Mar-a-Lago in Florida, è stata descritta come la nuova centrale elettrica per i repubblicani.

Pubblicato:

READ  Il grande investimento fornirà un vaccino entro 100 giorni nella prossima pandemia

Continuare a leggere