TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il conflitto tra Israele e il movimento palestinese di Hamas: è successo

Il conflitto tra Hamas palestinese e Israele si è intensificato su Gaza.

Il suo background si trova intorno all’area di Sheikh Jarrah a Gerusalemme est.

Le famiglie ebree affermano di possedere la terra prima del 1948 e di averne diritto ai sensi della legge israeliana – i palestinesi indicano che l’area non è israeliana.

I procedimenti legali sono iniziati molto tempo fa su chi ha diritto a vivere a Sheikh Jarrah, e all’inizio di questa primavera, un tribunale di Gerusalemme ha stabilito che i residenti palestinesi devono trasferirsi.

Conflitto anno dopo anno

Diciannovesimo secolo: il conflitto ha avuto origine nel suo background nel movimento sionista e nel nazionalismo arabo emerso alla fine della seconda guerra mondiale.


1948-1967: lo Stato di Israele è stato istituito secondo il Piano di partizione delle Nazioni Unite dal

1947 – Dopo le famigerate proteste dei palestinesi che vivono nell’area. È scoppiata la guerra arabo-israeliana. La guerra terminò con un cessate il fuoco nel 1949. Nel 1967 scoppiò la Guerra dei Sei Giorni. Israele è vittorioso ed è vittorioso sulla penisola del Sinai dall’Egitto e dalla Striscia di Gaza.


1967-oggi: dopo il 1967 ci furono molte rivolte e il conflitto continuò. Oggi, la violenza è aumentata tra Hamas, il gruppo islamista che controlla Gaza, e Israele.

L’escalation nelle ultime settimane

7 maggio La violenza è scoppiata tra israeliani e palestinesi nella moschea di Al-Aqsa a Gerusalemme, un luogo sacro per entrambe le parti. Si è diffuso in tutto il paese nei prossimi giorni.

10 maggio I razzi di Hamas sono stati lanciati da Gaza e Israele ha risposto con incursioni.

READ  La Spagna perdona i prigionieri separatisti | GP

11-12 maggio Hanno continuato ad attaccarsi a vicenda. Il coordinatore delle Nazioni Unite per il processo di pace in Medio Oriente, Tor Wainesland, ha scritto su Twitter che la situazione stava degenerando in una “guerra totale”.

13-14 maggio E si è svolta la celebrazione islamica dell’Eid Al Fitr e sono scoppiate controversie in diversi luoghi.

15 maggio: Un edificio che ospitava, tra le altre cose, l’agenzia di stampa AP è crollato dopo un attacco aereo israeliano. Hamas ha lanciato razzi contro Israele.

16-17 maggio: Quaranta palestinesi sono stati uccisi negli attacchi di domenica a Gaza e lunedì mattina Hamas e Israele hanno lanciato razzi. Diversi paesi chiedono un cessate il fuoco, ma il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha detto che al momento non era appropriato. 192 persone sono state confermate morte negli attacchi, la stragrande maggioranza a Gaza, secondo Al-Jazeera.

Leggi di più: Nuovi attentati notturni a Gaza
Leggi di più: Il fotografo a Gaza: tutto quello che avevo salvato era sparito

Guarda anche:

I giornalisti nell’alto edificio di Gaza avevano un’ora per evacuare, poi sarebbe esploso.