TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il colpo arriva nel momento peggiore possibile per SAS |  Realtid.se

Il colpo arriva nel momento peggiore possibile per SAS | Realtid.se

I piloti SAS hanno lasciato il tavolo delle trattative e le parti sono chiaramente distanti. La compagnia aerea risparmierà 7,5 miliardi di corone svedesi all’anno, ma secondo SAS, l’Associazione dei piloti ha avanzato proposte che implicano aumenti dei costi significativi.

Secondo l’analista di volo Hans Jørgen Elnæs, la strategia dei piloti è quella di esercitare forti pressioni su SAS. Tuttavia, se le trattative in stallo si concluderanno con uno sciopero, c’è il rischio che i sindacati dei piloti spariscano ai piedi.

– SAS si trova in una situazione molto stressante. Lo sciopero arriverà nel momento peggiore possibile e potrebbe finire con la ricostruzione, afferma l’analista dell’aviazione Hans-Jürgen Elnas e continua:

I piloti non ne trarranno vantaggio. Nella ricostruzione, l’azienda ha tutte le carte in mano. Quindi tutto sarà “azzerato” e la SAS potrà rinegoziare tutti gli accordi e le condizioni di lavoro.

Oggi, SAS ha un debito netto fruttifero di circa 30 miliardi di corone svedesi ea febbraio la società ha annunciato l’intenzione di rafforzare il proprio bilancio riducendo le passività e aumentando il nuovo capitale.

Ma secondo SAS, “Il successo del piano e la capacità di attrarre nuovo capitale potenziale (…) dipende interamente dal successo di SAS nell’attuazione del piano di riduzione dei costi da 7,5 miliardi di corone svedesi, che a sua volta dipende dalla piena partecipazione delle parti interessate di SAS”.

Gran parte di questi risparmi deriverà da un’organizzazione più efficiente. Non necessariamente attraverso salari più bassi, ma attraverso piloti che lavorano in modo più efficiente. Ora SAS entrerà nel mercato e raccoglierà nuovo capitale. Ma quale fiducia avrà il mercato per SAS se il conflitto con i piloti continuerà? chiede Hans Jørgen Elnæs.

READ  L'e-commerce continua a scendere dai livelli elevati

Nello stesso momento in cui SAS discute con i suoi dipendenti, i concorrenti hanno fatto avanzare la marcia più alta.

– Il mercato dell’aviazione in Europa sta raggiungendo i livelli del 2019. Norwegian ha subito una ricostruzione, sta lanciando il programma estivo e sta effettuando molti voli. Eurowings e Ryanair operano in grandi basi ad Arlanda e la Norse Atlantic Airways avvierà i voli tra Oslo e il Nord America, afferma Hans Jørgen Elnæs.

Conflitto a lungo termine non significa solo perdita di entrate a breve termine. Ciò significa anche che i viaggiatori diventano insicuri, perdono fiducia in SAS e scelgono invece di prenotare viaggi estivi con i concorrenti.

Finnair può anche competere con SAS in un modo nuovo.

Finnair deve cercare nuovi mercati per i suoi voli a lungo raggio, perché non può più volare sulla rotta più veloce verso l’Asia attraverso lo spazio aereo russo. Ora Finnair deve attraversare il Polo Nord o la Russia meridionale per raggiungere l’Asia. Ciò rende le operazioni più costose e, inoltre, il prezzo del carburante degli aerei è aumentato del 120 percento in un anno. Ciò potrebbe significare che Finnair è alla ricerca di nuove rotte verso il Nord America e potrebbe sfidare SAS in patria espandendo la capacità presso la base di Arlanda, dove Finnair opera già con rotte verso gli Stati Uniti e la Thailandia.

– In seguito, sarebbe stato meglio per SAS se l’azienda lo avesse fatto come norvegese, ricostruindo durante la pandemia, afferma Hans Jørgen Elnæs.

– Molte compagnie aeree hanno organizzato le proprie finanze, ma non SAS. Se SAS dovesse fare la ricostruzione ora, la compagnia finirebbe dietro ad altre compagnie aeree che sono pronte a operare a pieno regime. Ma è facile dirlo nello specchietto retrovisore.

READ  Le nuove regole della Svezia: i primi viaggiatori devono aspettare all'aperto