TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

I test delle prestazioni dell’Apple M2 mostrano – 18 percento più veloce dell’M1

La scorsa settimana è iniziata la WWDC Developer Conference di Apple, in cui l’azienda ha colto l’occasione per rivelare le nuove versioni di Macbook Air e Macbook Pro con il nuovo circuito di sistema M2 sotto il cofano. Secondo Apple, il nuovo circuito darà un vero passo avanti nelle prestazioni grafiche, grazie a due core grafici aggiuntivi e una maggiore larghezza di banda della memoria. Anche le prestazioni del processore non saranno stagnanti, poiché la società afferma un aumento delle prestazioni del 18% rispetto al suo predecessore M1.

Il primo test delle prestazioni dell’M2 è ora apparso nella suite di test Banca dati Geekbench (Attraverso Macrumor). Questo è un Macbook Pro con il nuovo circuito di sistema, poiché le specifiche dicono che i core del processore hanno un clock di 3,5 GHz, qualcosa di paragonabile a 3,2 GHz per il circuito M1. I risultati mostrano prestazioni più elevate sia per i fili singoli che per quelli multipli rispetto all’M1, ma l’esatta quantità di differenza dipende, ovviamente, dal risultato con cui si sta confrontando.

Poiché c’è qualche variazione nei risultati di M1 nel database di Geekbench, abbiamo scelto di prendere i numeri delle ultime dieci corse inviate da MacBook Pro 13 pollici Con un circuito di sistema più vecchio e calcolarne una sezione. Sulla base di questa media, l’M2 di Apple offre prestazioni multi-wire superiori di circa il 18% rispetto all’M1 su Geekbench, un risultato in linea con le precedenti affermazioni dell’azienda.

In termini di prestazioni a cavo singolo, l’M2 offre circa l’11% in più rispetto all’M1. Il punteggio single-thread mette il notch M2 al passo con il Core i9-12900K basato su “Alder Lake” di Intel, anche se va detto che quest’ultimo ha ancora un vantaggio di poco più del 3%. L’aumento delle prestazioni dell’M2 rispetto all’M1 sembra essere in gran parte attribuito alle sue frequenze di clock più elevate, essendo aumentate del 9 percento di generazione in generazione.

READ  Gli acquirenti di Gran Turismo 7 ricevono scuse e un milione di soldi di gioco

Le pre-prenotazioni per il nuovo modello Macbook Pro apriranno il 17 giugno, mentre le prime consegne sono previste per la settimana successiva. Il MacBook Air rielaborato verrà rilasciato con l’M2 a luglio.