TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

I ricercatori dietro lo studio del vaccino sono stati pagati dai concorrenti

Recentemente, diversi ricercatori norvegesi hanno pubblicato uno studio sul New England Journal of Medicine. Lì, hanno confermato un legame tra il vaccino Astra Zeneca e casi gravi di coaguli di sangue e trombocitopenia che hanno colpito cinque operatori sanitari norvegesi poco dopo aver ricevuto la vaccinazione.

Ora digita il norvegese VG E il Lotta di classe Molti degli autori dello studio, tra cui Pål André Holme, professore e primario presso l’ospedale dell’Università di Oslo, hanno legami finanziari con altre società che producono vaccini.

Leggi di più: Richard Bergstrom risponde dopo le critiche al tasso di vaccinazione svedese

Holmy, ad esempio, ha ricevuto più di un milione di corone dai concorrenti Pfizer e Bayer negli ultimi cinque anni. È un compenso per varie lezioni, opportunità di insegnamento e partecipazione a comitati di esperti. Ad esempio, i coautori sono stati pagati da Janssen per le lezioni, o partecipavano a partecipazioni nelle società che sviluppavano vaccini o avevano o hanno ricoperto posizioni di rilievo in società Medtech.

Nonostante ciò, nessuno dei ricercatori ha affermato di considerare l’esistenza di un potenziale conflitto di interessi in relazione allo studio. Nel Modulo Supplementare allegato, tutti hanno individuato la questione se altri soggetti rilevanti li abbiano pagati negli ultimi 36 mesi.

Leggi di più: Studi recenti confermano gli effetti collaterali del vaccino Astra Zeneca

“Potrebbe essere considerato infelice.”

Pål André Holme scrive a VG Lui ei suoi colleghi non hanno ritenuto la comunicazione rilevante ai fini della sua segnalazione.

Pål André Holme, professore e primario presso l’Ospedale Universitario di Oslo. Foto: Terry Pedersen

“Siamo consapevoli che potrebbe essere considerato deplorevole per la nostra neutralità il fatto che non abbiamo fornito informazioni sui pagamenti da tutte le società farmaceutiche correlate ai vaccini in relazione all’articolo sul New England Journal of Medicine. Avremmo dovuto farlo, anche se crediamo ancora questo non è per lui. Link diretto al contenuto medico che abbiamo pubblicato nell’articolo. “

Scrive inoltre che l’intero gruppo di autori ha successivamente scelto di completare il modulo supplementare.

Leggi di più: La carenza di infermieri minaccia le vaccinazioni di massa quest’estate

Secondo Ali Harandy, professore associato e capo del laboratorio sui vaccini presso l’Accademia Sahlgrenska, Università di Göteborg, collegamenti simili non sono comuni.

“A volte i ricercatori eccellenti hanno legami con aziende o organizzazioni a scopo di lucro. Finché le squadre interessate sono riportate negli studi, non sono un problema”, scrive in una e-mail al medico di famiglia.

Osserva che non conosce i dettagli di come e quando sono state riportate le orchestre, ma aggiunge che l’apertura nelle pubblicazioni scientifiche è importante.

Ali Harandy, professore associato e capo del laboratorio sui vaccini presso l'Accademia Sahlgrenska, Università di Göteborg.  Foto: Olof Olson

Ali Harandy, professore associato e capo del laboratorio sui vaccini presso l’Accademia Sahlgrenska, Università di Göteborg. Foto: Olof Olson

Leggi di più: Esperto di vaccinazioni: “Passa molto lentamente”

Vuoi saperne di più su come un medico di base lavora con un buon giornalismo? Leggi il nostro codice etico Qui.

READ  I ricercatori criticano il rapporto dell'Organizzazione mondiale della sanità sull'origine del virus Corona - FitnessCapsradion Nehter