TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Huawei ha accesso a informazioni riservate

Huawei ha accesso a informazioni riservate

Il ministro della Giustizia (JK) si era precedentemente rivolto al governo per richiedere un'esenzione dalla riservatezza dopo che Huawei aveva avviato una procedura arbitrale contro lo stato svedese in cui la società aveva richiesto l'accesso a tutto il materiale del caso.

“La fornitura di informazioni deve essere limitata a quanto il ministro della Giustizia ritiene necessario per tutelare i diritti dello Stato e sottoporre il caso ad arbitrato. In caso di divulgazione, il ministro della Giustizia deve formulare una riserva al rappresentante della parte avversa La parte non può utilizzare le informazioni al di fuori del processo o trasferirle a Huawei o a terzi”, ha scritto il governo nella sua decisione.

Tutta la storia risale all’ottobre 2020, quando l’Ente svedese delle poste e telecomunicazioni (PTS) bandì il colosso cinese, che compete tra le altre società con Ericsson, dalla rete 5G svedese. Ciò avviene su consiglio della polizia di sicurezza e delle forze armate, che hanno classificato Huawei come una minaccia alla sicurezza. Si dice che l'azienda abbia, tra le altre cose, legami con il Partito Comunista Cinese.

“Il danno che potrebbe essere causato alle aziende interessate a seguito della divulgazione dei dati a Huawei sarà probabilmente limitato alla luce dei cambiamenti avvenuti nel mercato da allora”, ha dichiarato PTS in una dichiarazione al Consiglio di Giustizia. “.

READ  300 miliardi di ragioni per non perdere il portale globale