TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Harry Styles crea una giocosa collezione anni ’70 per Gucci

La pop star più hot del mondo lancia una collezione di abbigliamento di lusso.

Tom Celine Magnuson |

Inserito 2 giorni fa |

Tempo di studiare: 3 Minuti

Harry Styles continua. Il più grande rubacuori di oggi, gli album più discussi di quest’anno, la collezione di smalti e questo autunno è anche in collaborazione con Gucci.

Durante la Milano Fashion Week è stata presentata una collaborazione tra la pop star e la maison italiana “Ha Ha Ha”. Styles è da tempo un fan di Alessandro Michelin Gucci e porta il marchio in ogni occasione. La collezione uscirà ad ottobre ed è un giocoso mix delle pop star degli anni ’70 e del loro comune amore per la moda appropriata.

“Quando ho incontrato Harry per la prima volta, ha iniziato la sua carriera da solista, io ho iniziato in Gucci. Ha scelto un outfit per un’esibizione e ha chiesto se poteva vederci. Ero pronto a rifiutarlo perché pensavo fosse un cantante di una boy band , a me. Non c’era tempo, ma lui è venuto all’incontro indossando una meravigliosa eco-pelliccia che ho adorato. Ho cambiato in un attimo.

La collezione è simile a quella indossata da David Bowie a metà degli anni ’70, ma gli abiti sono stampati con banane, ciliegie e conigli. Entrambi hanno un thread su WhatsApp ed era uno stato d’animo per la collezione, dice Michelle.

“Gli inviamo tutte le foto che vogliamo l’uno dell’altro e ha riferimenti molto precisi. Ad esempio, può inviarci una vecchia foto del vestito a righe fresche di Serge Gainsburg con i dettagli sulla giacca”, afferma Michael.

READ  Molti temono per la loro vita nel Mediterraneo

La collezione è in mostra da Qawali & Nastri, uno dei più antichi negozi vintage di Milano. Alessandro ha doppiato Michael in lana a scacchi, cappotti a spina di pesce e pantaloni di lana elaborati.

“Ho dovuto davvero guardare la nota sul collo per scoprire se si tratta di abiti Gucci o vecchi vestiti di un sarto italiano negli anni ’60 o ’70”.

L’articolo è stato originariamente pubblicato sul sito del fratello del caffè Kingmagazine.se.

Guarda altre foto della collezione qui!

Gli autori consigliano

Aggiornato 2 giorni fa