TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Elanga si apre sull’abbandono dello United: “Devo giocare”

La scorsa stagione, Anthony Elanga ha dato molti contributi impressionanti al Manchester United, collezionando 14 presenze e sette presenze in Premier League. Ma quest’anno è stato più difficile e le presenze in campionato sono state solo cinque.

Ora Elanga ci dice che vuole più tempo per giocare, altrimenti deve parlare con il club del futuro.

– Come giocatore, vuoi sempre giocare e non sederti in panchina, non importa se è per il club o per la nazionale. Mi alleno duramente, al 100% ogni giorno per essere pronto quando si presenta l’opportunità, dice Elanga a Fotbollskanalen.

– Ma c’è ancora molto tempo (della stagione) e ora devo finire la stagione. Poi parlo con il club di ciò che è meglio per me e anche di ciò che è meglio per loro.

Prima della chiusura del mercato, Elanga era legato a diversi club e si vociferava che Barcellona, ​​Dortmund ed Everton volessero prestare lo svedese.

Quando un canale di calcio racconta una voce sul Barcellona, ​​rimane sorpreso.

– Non ho sentito parlare delle voci, dice il talento del Manchester United.

– Era a gennaio. Ora non mi concentro su di esso. Abbiamo un grande finale di stagione a sinistra. Abbiamo già il titolo (League Cup) mentre siamo ancora in Europa League, Europa League e FA Cup. Sono concentrato su questo, e poi quest’estate parlerò con il club. Voglio aiutare il più possibile, ma per farlo devo giocare.

Perché non c’è stato un prestito a un altro club?
Come ho detto, era a gennaio. Ora non riesco a concentrarmi su di esso. Quello su cui posso concentrarmi ora è quello che faccio ogni giorno sul campo di allenamento e cerco di aiutare la squadra nel miglior modo possibile quando ne ho la possibilità.

READ  "Grande aumento delle questioni serie" - Sydsvenskan

Anthony Elanga ammette che è stato frustrante non avere tempo per giocare, indipendentemente dal fatto che si applichi al Manchester United o alla nazionale svedese.

Ma è normale, dice il ventenne.

È sempre frustrante quando non sei in campo e potresti aiutare la squadra. Sono un calciatore e voglio giocare, quindi quando non giochi è sempre frustrante. Ma devo farmi trovare pronta quando si presenterà l’occasione, e quando si presenterà, spero di coglierla, dice Elanga e conclude:

È normale essere delusi (quando non giochi). Non vuoi sederti in panchina, vuoi giocare. Ma noi giocatori non possiamo controllarlo. È l’allenatore che seleziona i migliori undici. Possiamo solo concentrarci sul piano di allenamento e dare il 100 percento lì.

Il contratto di Anthony Elanga con il Manchester United è valido fino all’estate del 2026.