TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

È così che Putin fa rivivere il mito malvagio del fascismo - HD

È così che Putin fa rivivere il mito malvagio del fascismo – HD

Per la rinascita, per la restaurazione fantasiosa della nazione, non ci sono sacrifici molto costosi.

Questo è un articolo culturale.Analisi e valori sono di proprietà di chi scrive.

Il presidente russo Vladimir Putin durante il suo discorso a Mosca il 18 marzo. Foto: Sputnik/AP/TT

Eskil Fagerstrom è giornalista giornalistico e autore, tra l’altro, di “Storia moderna d’Italia”.

Il 18 marzo, il presidente russo Vladimir Putin ha tenuto un discorso in uno stadio affollato di Mosca. Il motivo era il ricordo della “riunificazione” della Crimea con la Russia, ovvero l’occupazione di parte dell’Ucraina nel 2014.

Per coloro che sono riusciti a seguire il discorso di Putin sull’Ucraina, il contenuto del discorso era familiare. La Crimea è stata occupata perché la penisola e i suoi abitanti avevano bisogno di essere salvati dalla persecuzione e dalla povertà a cui erano stati sottoposti dallo Stato ucraino, e la “operazione militare speciale” ora in corso in Ucraina era necessaria per fermare il “genocidio” dei russi di discendenza russa.

Il punto di vista di Putin sull’Ucraina Ha dedicato un resoconto completo dell’articolo storico, “Sull’unità storica di russi e ucraini”, pubblicato dal presidente nell’estate del 2021. Il testo attraversa rapidamente mille anni di relazioni russo-ucraine e giunge alla conclusione che l’idea di una nazione ucraina separata e di un’identità ucraina non ha senso. Tali idee si sono sempre rivelate il prodotto della manipolazione straniera e della falsificazione della storia. Sì, ogni volta che l’Ucraina ha preso le distanze dalla Russia, è stato devastante per gli ucraini, ha scritto Putin.

Annunci

Annunci

Poiché si tratta di una ricerca puramente storica, ci sono pochi motivi per dedicare un’idea importante a “Sull’unità storica di russi e ucraini”. ma quello C’è un’altra lettura basata sulle definizioni moderne di fascismo.

Si usa il termine fascismo Oggi nei media russi e ucraini per descrivere la Russia sotto Putin, ma finora è stata completamente assente nei rapporti svedesi e inglesi. Forse è difettoso. Vale a dire, ci sono buone ragioni per considerare il discorso ufficiale russo sull’Ucraina un tipico esempio di fascismo – e l’evoluzione della Russia verso il fascismo. condizione.

READ  Indossa la corona del re del vino

Benito Mussolini, 1923. Foto: AP/TT

Dal momento che l’agitatore ed editore italiano Benito Mussolini nella primavera del 1918 ha chiesto una mobilitazione diversificata di veterani, futuristi ed ex socialisti per formare battaglie italiane (più o meno “Federazione Italiana”), i tentativi di definire il fascismo erano in corso. Mussolini si facilitò le cose evitando del tutto le conseguenze; Il suo movimento era così diverso da poter assorbire tutte le contraddizioni. Allo stesso tempo, è stata una rivoluzione individuale e collettiva, amante della pace e bellicosa, che ha preservato tutte le vecchie gerarchie.

a lungo dominato La visione del fascismo è anche una delle interpretazioni create dagli acerrimi nemici dei fascisti, cioè da pensatori marxisti come Antonio Gramsci. Secondo loro, il fascismo era un tipo di ipercapitalismo, il tentativo disperato della classe superiore di tenere sotto controllo la classe operaia prima che la rivoluzione incondizionata finalmente emergesse.

Annunci

I comunisti ei socialisti – nella Repubblica di Spagna, nell’Italia partigiana e nell’Unione Sovietica – i più temuti nemici militari del fascismo sembravano confermare questa interpretazione. Quelle élite economiche tradizionali in Germania e in Italia – inorridite dagli sviluppi in Russia dopo il 1917 – arrivarono a vedere i fascisti come il principale baluardo della società contro la marea rossa diede ulteriore sostegno all’analisi marxista della natura del fascismo.

Annunci

In linea con quella del marxista L’analisi sociale è diminuita negli ultimi decenni, tuttavia, la visione dell’essenza del fascismo è cambiata. In particolare, diversi studiosi, guidati dallo storico britannico Roger Griffin, hanno sottolineato l’importanza di uno studio vero e proprio di ciò che gli stessi fascisti affermavano come fondamentale della loro ideologia.

READ  Kepler Chofro raccomanda ai proprietari di Clovern di accettare l'offerta di Corem

Griffin ha anche fornito nel 1991 quella che affermerei essere la definizione più efficace di fascismo che sia emersa fino ad oggi. Si concentra sull'”essenza mitica” usata per mobilitare i fascisti e giustificare la persecuzione ei metodi violenti del movimento.

per lui Termine un po’ imbarazzante per questo “mito primitivo” fascista Nazionalismo estremo. La prima parte significa “rinascita” (dal greco Ballin “Di nuovo, e origine, “Nascita”). La seconda fase prende una forma di nazionalismo che vuole controllare il suo stato, soggiogarlo e elevarlo al di sopra degli altri.

per l’italiano Il fascismo riguardava il mito di dare all’Italia il posto che gli spettava come potenza europea. Ciò non avverrà minimamente restituendo alla nazione le terre dell’est e del nord (Trento e Dalmazia) i cui abitanti erano di lingua italiana. Più tardi venne l’idea di creare il suo “impero” coloniale.

Annunci

Per raggiungere questa rinascita era necessario anche schiacciare coloro che dubitano del militarismo e della vendetta, inizialmente socialisti e comunisti e dal 1938 anche ebrei.

Nella Germania nazista, anche i sogni erano sogni indulgenza e la restaurazione del potente impero germanico cui avevano diritto i signori tedeschi. Logicamente, i primi atti della guerra nazista furono compiuti proprio con questo pretesto, quando alla fine degli anni ’30 furono catturate la Renania, l’Austria, i Sudeti e l’Alsazia-Lorena.

Anche in Germania tutti i mezzi – compreso il genocidio – furono vittime logiche del raggiungimento degli obiettivi promessi nell’antico mito. I nazisti dissero che gli ebrei si trovavano tra la Germania e l’immaginaria rinascita. Quindi devono essere sterminati.

Annunci

In Russia usato Ora di nuovo un mito fascista in un modo simile: giustificare la guerra, raccogliere il sostegno del suo popolo, eliminare ogni forma di libero dibattito e sopprimere coloro che ora sono contrassegnati come nemici interni, feccia, traditori e scrittori di quinta colonna. O, come ha affermato di recente il sociologo russo Grigory Godin in un’intervista con HD e Sydsvenskan: “Ora siamo a un bivio in cui sembra che la Russia possa trasformarsi da stato autoritario a stato totalitario”.

READ  Marcos Perro sulle elezioni in Italia: 'Ammirazione nervosa'

Il potere del mito è così forte che Putin potrebbe non solo immaginare di terrorizzare la popolazione civile di un paese che ha descritto in altri contesti come un popolo russo fraterno, ma anche di portare il suo paese alla rovina. Per la rinascita, per la restaurazione fantasiosa della nazione, non ci sono sacrifici molto costosi.

Annunci

In Italia finalmente ci sono arrivato Il governo della Realpolitica. Gli sbarchi alleati in Sicilia ei raid aerei su Roma nell’estate del 1943 smascherarono senza pietà le bugie del regime sulla guerra. Inoltre, lo stesso Mussolini, indebolito dalla malattia, il 25 luglio fu rovesciato da solo. In Germania, come è noto, Adolf Hitler condusse l’Europa e il suo Paese nell’abisso, ossessionato dai miti della grandezza, della vendetta e delle armi soprannaturali.

Il motivo del discorso di marzo di Putin è stato il ricordo della “riunificazione” della Crimea con la Russia, ovvero l’occupazione di parte dell’Ucraina nel 2014. Foto: Alexander Vilf / Sputnik / AP / TT

Dove cade la Russia in tutto questo? Le condizioni della politica reale – sanzioni economiche e migliaia di soldati russi morti – potrebbero influenzare Putin o spingere le élite alla rivolta?

non sappiamo. Possiamo dire che la leggenda antico estremismo È stato fondamentale per le varie manifestazioni storiche del fascismo e che lo stesso tipo di mito, con lo stesso tipo di conseguenze devastanti, sia ora all’opera in Russia, Ucraina ed Europa.

fatti

Per saperne di più

Roger Griffin: La natura del fascismo (1993).
Vladimir Putin: sull’unità storica di russi e ucraini (2021).
Vladimir Putin: festa in occasione dell’anniversario della riunificazione della Crimea con la Russia (2022).