TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Dopo la notizia del cessate il fuoco – Eva spera di entrare a Gaza

Dopo 11 giorni di combattimenti militari, giovedì sera Israele e Hamas hanno deciso di fermare gli attacchi reciproci e, secondo le informazioni, il cessate il fuoco entrerà in vigore dalle 02:00 di venerdì sera.

Il conflitto ha finora causato 12 vittime da parte israeliana, inclusi due bambini, secondo le autorità israeliane. Altri palestinesi sono stati uccisi negli attacchi israeliani e, secondo i funzionari sanitari di Gaza, il bilancio delle vittime giovedì ha raggiunto quota 232, dopo che un altro palestinese è stato ucciso in un attacco israeliano l’undicesimo giorno dei combattimenti. Il numero dei feriti a Gaza è di almeno 1.900.

Eva Hickey, infermiera per medici La dichiarazione illimitata di un cessate il fuoco significa aumentare le speranze di entrare a Gaza. Sono arrivato a Gerusalemme da Gaza circa due settimane fa per aiutare la Mezzaluna Rossa, dopo gli scontri alla moschea di Al-Aqsa.

Sono rimasto lì quando sono iniziati i missili e gli attacchi aerei e sono stati chiusi i valichi di frontiera tra Israele e Gaza. Da allora, agli aiuti umanitari è stato negato l’ingresso a Gaza. Secondo l’Ufficio delle Nazioni Unite per il coordinamento degli aiuti umanitari (OCHA), solo cinque dei 24 camion di aiuti sono stati autorizzati a entrare a Gaza al valico di frontiera di Kerem Shalom.

Eva Hickey ora spera di ricevere venerdì un messaggio positivo sulla libertà di passaggio.

– È stato così frustrante sedersi qui e aspettare perché le esigenze sono così grandi. Riceviamo molte segnalazioni dall’interno del sistema sanitario che è a corto di materiali, medicinali e personale. Ho visto un sistema sanitario gravemente malato con attrezzature obsolete e dipendente da donazioni e assistenza esterna. I membri del personale caddero in ginocchio in una delle guerre più difficili, con molti di loro feriti.

READ  La Svezia ha aperto la seconda giornata del vertice sul clima

Anche se sei accettato A Gaza, si teme che il cessate il fuoco sia fragile, dice Eva Hickey, e che gli aiuti non stiano ancora raggiungendo il livello dell’assistenza sanitaria.

Spero che si calmi finché non arriviamo agli ospedali con materiali e medicinali. Ci auguriamo che venga raggiunto un cessate il fuoco e che possiamo uscire e aiutare tutti i civili colpiti, afferma Eva Hickey.

Per saperne di più: Nathan Shahar: cessate il fuoco di venerdì: un accordo a lungo termine