TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Discussione: Löfven ha fallito completamente


Malin Schulander. Foto: Anders Sjögren

“Votami al lavoro” ha affermato Stefan Löfven (S) e ha promesso che avremmo avuto il tasso di disoccupazione più basso dell’UE entro il 2020. Con il risultato disponibile, il risultato è stato molto diverso: la cattiva gestione di Löfven ha portato al quarto tasso di disoccupazione più alto in Europa .

Molti svedesi non hanno mai sperimentato una disoccupazione prolungata prima, e ora stiamo lottando in fondo all’Unione europea in compagnia di paesi come Spagna, Grecia e Italia. Nessuno può dire in modo credibile altro se non che il fallimento è completo. Circa 800.000 persone abili vivono oggi in Svezia con i sussidi e Löfven probabilmente preferirebbe dimenticare la sua grande promessa della campagna nel 2014. Secondo la valutazione del popolo svedese, merita di fallire.

*

L’alto tasso di disoccupazione è preoccupante per molte ragioni. La cosa più evidente, ovviamente, sono gli enormi costi finanziari e tutto ciò a cui dobbiamo rinunciare per pagare i contributi a chi vuole lavorare e può allo stesso tempo. Ogni borsa di studio in corone è una corona che avremmo potuto invece investire in sanità, polizia e pensioni. Ma non è solo sul piano economico che gli alti tassi di disoccupazione destano preoccupazione. I più colpiti sono le persone che sono state licenziate e hanno perso la sicurezza, la routine, la comunicazione e la libertà finanziaria che un lavoro comporta.

Questo è serio. Chi non è mai entrato nel mercato del lavoro va oltre, sappiamo a cosa possono portare disoccupazione e sentimenti di esclusione: insicurezza, negatività, malattie mentali e, nei casi peggiori, criminalità. Nel caso della generazione più giovane, in particolare, è importante cambiare rapidamente la tendenza in modo che la disperazione non si diffonda. Ma Lofven è ancora seduto sulla barca, tradendo così la gioventù svedese. Neanche i politici che non vogliono riconoscere i problemi possono far parte della soluzione.

READ  Tocchi più duri fermeranno le frodi nei trasporti ائل

*

Allo stesso tempo, non dovremmo sentirci frustrati e arrenderci solo perché la situazione sembra essere così com’è. La situazione non è affatto fatale, né deve essere a lungo termine. Noi stessi abbiamo la capacità di indirizzare lo sviluppo in una direzione migliore. La posizione iniziale della Svezia, con le sue solide finanze pubbliche, ci offre muscoli molto diversi per affrontare i problemi rispetto a molti altri paesi. Possiamo e dobbiamo adottare misure per garantire che gli alti tassi di disoccupazione non attecchiscano.

Dobbiamo investire in ciò che costruisce la competitività a lungo termine. Si tratta di strade e ferrovie migliori, più soldi per ricerca e sviluppo e trasformazione digitale e che stiamo investendo nello sviluppo di competenze per i lavori del futuro. La linea di business deve essere ristabilita, con massimali da sostenere, alte aspettative e basse tasse per coloro che lavorano e faticano, e le piccole imprese e i creatori di posti di lavoro devono liberarsi della burocrazia inutile. Tutto questo sarà lanciato dal prossimo governo borghese se otterremo la fiducia dell’elettorato.

La Svezia può avere il tasso di disoccupazione più basso dell’UE, ma non è sufficiente mettere un grande obiettivo sugli adesivi rossi il 1 maggio, ma è necessaria una tabella di marcia e una politica specifica che incoraggino l’imprenditorialità, la diligenza e la crescita.

Jürgen Warborn (uomo),
Unione parlamentare europea

Malin Schulander (uomo),
Vice Presidente del Consiglio di Amministrazione della Regione e Presidente dell’Unione