TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Discussione: le scuole materne caotiche possono contribuire a più diagnosi di ADHD

Discussione: le scuole materne caotiche possono contribuire a più diagnosi di ADHD

Special Nest riferisce regolarmente sulla difficile situazione scolastica degli studenti con diagnosi neuropsichiatriche come ADHD e autismo. Ad esempio, la ricerca mostra che gli studenti con autismo hanno un assenteismo significativamente più elevato e un raggiungimento degli obiettivi inferiore rispetto agli studenti senza diagnosi; secondo gli studi, anche gli studenti con ADHD non riescono a raggiungere gli obiettivi cognitivi in ​​misura maggiore. In una recente intervista su Special Nest Johan Söderlund ha sostenutomedico senior e specialista in psichiatria, perché sono soprattutto le esigenze di istruzione e di conoscenza nelle scuole di oggi a contribuire all’aumento Numero di diagnosi di ADHD In Svezia.

Madeleine Leidman gestisce l'Home Parent Network, che sostiene, tra le altre cose, più soluzioni per l'assistenza all'infanzia rispetto alla scuola materna durante i primi anni di vita, quando anche l'assistenza domiciliare può essere un'opzione, se i genitori lo desiderano e ne hanno l'opportunità. Tempo fa ne ho scritto uno Articolo di discussione Nel Göteborgs-Posten sostiene che esiste una relazione tra l’inizio anticipato della scuola dell’infanzia, le giornate più lunghe in una scuola dell’infanzia di scarsa qualità e un forte aumento del numero di diagnosi di ADHD. La Nest Speciale l'ha chiamata per chiederle di dire di più.

– Questo è un argomento molto delicato e l'idea non è quella di incolpare i genitori, che ovviamente stanno facendo del loro meglio. Ma intendo dire che esiste una regola sulla scuola materna in Svezia che spinge i genitori ad andare contro il loro istinto riguardo a ciò di cui il bambino ha bisogno, e forse a non ascoltare i segnali del bambino perché il bambino “dovrebbe” andare alla scuola materna. Quando avevo dei bambini piccoli, all'inizio degli anni 2000, ricordo che mi lamentavo di dover iscrivere un bambino alla scuola materna, motivo per cui ho avviato questa rete, dice.

Il problema più grande, secondo Madeleine Leidman, è che le scuole dell’infanzia di scarsa qualità, costituite da grandi gruppi di bambini, una bassa densità di personale e una pedagogia incentrata sul digitale, creano un ambiente che stressa i bambini.

READ  Perché alcuni forti fumatori non si ammalano di cancro ai polmoni?

– Molte persone hanno difficoltà ad arrivare a fine mese se il bambino non va all'asilo ed entrambi i genitori lavorano, ma penso che la regola sia l'ostacolo più grande. Se l’istruzione non funziona, o se il bambino non sta bene e smette di mangiare o dormire dopo aver iniziato la scuola dell’infanzia, spesso viene considerata colpa dei genitori: “Dovresti essere più positivo!” In alcuni casi, dice, il bambino rischia anche di incontrare costantemente nuovi sostituti, mentre lascia a scuola l'adulto a cui è legato.

Confrontare con la fatica negli adulti
Madeleine Leidman fa riferimento a ricerche internazionali che dimostrano che i bambini in età prescolare hanno livelli elevati di cortisolo, l’ormone dello stress, che può influenzare lo sviluppo del cervello.

– Tali ricerche sono state condotte già negli anni '70 in Svezia, ma da allora non sono stati condotti studi svedesi sugli effetti della scuola materna sullo sviluppo del cervello. I bambini di uno o due anni hanno bisogno di adulti che siano costantemente disponibili fisicamente ed emotivamente, ma questo è ovviamente difficile da accogliere nelle grandi scuole dell'infanzia a prezzi accessibili di oggi, con personale ridotto e grandi gruppi di bambini, dice.

È sorprendente che nessun ricercatore abbia studiato fino a che punto la scuola materna possa essere dietro il forte aumento del numero di diagnosi di ADHD.

Secondo le linee guida della National Education Agency, i gruppi prescolari dovrebbero essere composti da un massimo di 12 bambini nella fascia di età 1-3, mentre la raccomandazione per i bambini più grandi è di un massimo di 15 bambini per gruppo. statistiche Tuttavia, la metà dei gruppi prescolari svedesi sembrano essere molto numerosi. Pertanto, il sindacato svedese degli insegnanti ha chiesto al governo di legiferare sul personale minimo, sulla densità degli insegnanti e sulle dimensioni massime dei gruppi.

Un messaggio simile arriva dall'Unione Comunale, che Recentemente sottolineato La missione della scuola dell’infanzia è cresciuta negli ultimi 30 anni. Il numero dei bambini più piccoli iscritti alla scuola dell’infanzia è aumentato e la durata del soggiorno si è allungata, mentre la densità del personale non è aumentata allo stesso modo.

READ  Nuovo studio sul rituximab - I ricercatori vogliono che il Consiglio nazionale per la salute e il benessere ripensi

Madeleine Leidman confronta la ricerca sulla sindrome da burnout e sul burnout negli adulti. Auspica che la stessa attenzione venga data ai bambini piccoli.

Perché i bambini piccoli si sentono a proprio agio con livelli di cortisolo in costante aumento se gli adulti no, e cosa succede a lungo termine ai bambini che vanno all'asilo quando hanno uno o due anni quando non si sentono a proprio agio lì? “Questo è un argomento delicato, ma spero che alcuni coraggiosi ricercatori del cervello possano dare un'occhiata approfondita a questo e difendere i bambini”, dice.

Chiedere una scuola materna migliore
Durante l'intervista, Madeleine Leidman torna sul fatto che l'obiettivo non è incolpare i genitori, ma piuttosto sollevare una questione che secondo lei è stata trascurata. Il suo obiettivo per la rete è dare potere ai genitori quando i bambini non apprezzano la scuola materna, ma anche sostenere il cambiamento politico. Tra le altre cose, vorrebbe vedere più opzioni per l’assistenza all’infanzia.

– Ora c'è una regola forte che domina i genitori e costringe il bambino a un regime fallimentare. Penso che molti bambini, non ultimi quelli affetti da NPF, si sentiranno meglio grazie all’assistenza domiciliare o frequentando un asilo nido in gruppi più piccoli. Ma questo deve essere possibile finanziariamente anche per i genitori; Forse dovremmo accettare l’idea di ridurre l’orario di lavoro durante la prima infanzia, mentre allo stesso tempo anche i datori di lavoro dovrebbero migliorare nel fornire questa opportunità, continua:

– Spero anche che le scuole dell'infanzia migliorino, che ci siano gruppi di bambini molto più piccoli e più adulti per bambino, e che i bambini incontrino il più possibile lo stesso adulto.

Sembra che molti bambini frequentino anche scuole materne ben funzionanti. Non c'è il pericolo che questa discussione crei pressioni inutili sui genitori?

READ  Krisztian aveva un coagulo di sangue nello stomaco - sospetti effetti collaterali del vaccino

-Mi rendo conto che può creare pressione sui genitori, ma credo che la conoscenza sia potere. Se i genitori acquisiscono una migliore conoscenza e consapevolezza di ciò di cui i bambini hanno bisogno, possono anche porre maggiori richieste all’attività o scegliere qualcos’altro.

Il punto di vista del ricercatore sull'argomento
Special Nest ha contattato Lisa Thorell, ricercatrice sull'ADHD e professoressa al Karolinska Institutet di Stoccolma, per ascoltare la sua opinione sul pensiero di Madeleine Leidman sulla possibile connessione tra l'ambiente caotico dell'asilo e l'aumento delle diagnosi di ADHD nei bambini.

Esistono numerose prove del fatto che una scuola materna di scarsa qualità può contribuire a più diagnosi di ADHD nei bambini. Questo perché i bambini con diagnosi di immobilità spesso necessitano di sostegno e adattamento, e ciò richiede risorse finanziarie e personale competente. Se l’alternativa è stare a casa, perché sia ​​un’alternativa migliore la casa deve essere in buone condizioni, dice.

È importante qui sottolineare che l’ADHD è genetico. Lisa Thorell sottolinea che i bambini con predisposizione genetica all'ADHD sono particolarmente colpiti quando l'ambiente non fornisce un buon supporto.

– Secondo lei, una scuola materna di bassa qualità può amplificare i sintomi e portare più persone a superare la soglia necessaria per ricevere una diagnosi.

Per quanto riguarda l’avvio anticipato della scuola materna, Lisa Thorell non vede alcuna indicazione che ciò possa contribuire ad un aumento del numero di diagnosi di NPF. Al contrario, è stato dimostrato che la scuola dell'infanzia, se di buona qualità, può contribuire positivamente allo sviluppo dei bambini, soprattutto di quelli con una situazione familiare difficile, spiega.

-Per alcuni bambini con ADHD, iniziare presto la scuola dell'infanzia può certamente essere un vantaggio.