TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Direttore artistico dell’Opera di Göteborg: Non solo per i ricchi

Una palma in un dromedario e una scatola di cartone viene spinta sul palco principale dell’Opera di Göteborg. Lo spettacolo di Natale di quest’anno “Christmas Glitter and Opera Chaos” avrà luogo quando l’ultima prova sarà nella sede del DN. Il musical per famiglie parla della vita sul palco e dietro le quinte e si occupa di diversi personaggi che molti credono di essere in un’opera.

Davanti al palco c’è Henning Rouhe, direttore artistico e direttore d’opera del Teatro dell’Opera dalla primavera del 2020. Ma con l’opera chiusa al pubblico per 17 mesi, è stato in grado di iniziare solo lo scorso autunno. Il suo lavoro è reale. Si ritrova ad abbattere gli stereotipi su come sarebbe essere il direttore di un teatro dell’opera. A 43 anni è relativamente giovane e spesso prende in giro e vuole prendere uno scooter elettrico per andare al lavoro dal suo appartamento a Linnestaden.

– C’è un cambio generazionale attualmente nel mondo dell’opera ed è necessario. L’arte deve sempre crescere, sono necessarie nuove voci e ci porta dietro le quinte del teatro dell’opera simile a una nave sul fiume Gota.

Secondo Henning Rouhe, la caratteristica più importante di un leader artistico è essere appassionato, ispirare e motivare gli altri.

Foto: Veronica Lung-Nielsen

Per lui, opera Non dovrebbe essere l’unico edificio in cui vengono creati spettacoli di alta qualità. Vuole che la casa faccia parte della città e che la città faccia parte dell’opera. Ha bisogno di essere sentito e sentito in entrambi i pezzi e complessi.

– Per me, l’Opera House dovrebbe essere un posto per tutti in città. Le porte devono essere aperte e le persone devono essere coinvolte in ciò che sta accadendo qui, afferma Henning Rouhe.

Un modo per farlo è portare le discussioni pubbliche attuali nel talk show dell’opera e collegarle agli spettacoli in corso. L’idea è apparsa durante le infezioni da corona, ma vuole perseguirla. L’8 marzo, Giornata internazionale della donna, la compositrice Paula af Malmborg Ward e la calciatrice della nazionale Julia Zigiotti Olme hanno discusso dell’uguaglianza di genere e delle sfide che devono affrontare nelle loro carriere dominate dagli uomini.

Un altro esempio è il formato dell’aw-club il cui lancio è previsto per questa primavera. I Göteborg possono venire dopo il lavoro e prendere parte a un concerto sul piccolo palco dove vengono serviti drink e pasti semplici.

Henning Rouhe è un pianista con un background musicale e legge un'opera di Wilhelm Steinhammer, che fu direttore e direttore artistico dell'Orchestra di Göteborg (ora Orchestra Sinfonica di Göteborg) tra il 1907 e il 1922.

Henning Rouhe è un pianista con un background musicale e legge un’opera di Wilhelm Steinhammer, che fu direttore e direttore artistico dell’Orchestra di Göteborg (ora Orchestra Sinfonica di Göteborg) tra il 1907 e il 1922.

Foto: Veronica Lung-Nielsen

Anche a Henning Rouhe piace Assicurati che coloro che non hanno mai messo piede all’Opera di Göteborg trovino la loro strada qui. Dopotutto, vuole impressionare un pubblico più giovane.

– L’opera non è solo per anziani e ricchi. Voglio davvero raggiungere le nuove generazioni e collaborare di più con le scuole. Ora non sto parlando solo degli studenti come spettatori, ma dovrebbero far parte delle prove e avere l’intuizione dietro le quinte per vedere come lavorano qui i costumisti e altri gruppi professionali, dice.

Nel suo ruolo di direttore artistico, vuole che il Teatro dell’Opera di Göteborg sia significativo nelle opere teatrali e nel set. Ci sono molti lavori attuali e futuri con radici locali, che ha elencato come “Her Arn’s Money”, basato sul romanzo breve di Selma Lockerlaff e con Marstrand e il regista e compositore di “Viva La Mamma” Madness Icon Glaze Ericsson. .

Un altro esempio “L’amore non dà a nessuno” è attualmente in riproduzione. Il concerto, basato sulle canzoni di Hakan Hellstrom, si svolge un giorno a Göteborg, dove le vite di molti personaggi si intrecciano in modi diversi. Una vasta area corre intorno alle insenature alla foce del fiume Gota. Aree che ora vengono convertite da cantieri navali arrugginiti ad abitazioni high-tech ed esclusive.

– Henning Rouhe dice che il cambiamento rende la città più interessante e ciò che vogliamo ottenere nelle nostre commedie.

Henning Rouhe su tutti i wickets nella sezione worm dell'Opera di Göteborg.

Henning Rouhe su tutti i wickets nella sezione worm dell’Opera di Göteborg.

Foto: Veronica Lung-Nielsen

Sebbene abbia solo il tempo di vivere in Svezia per un anno e mezzo, sceglie il colloquio in svedese. Questo vale anche per le conversazioni con i colleghi. Dopo aver lavorato a Göteborg per un mese, ha scelto di tenere riunioni di lavoro in svedese.

– Mi piacciono le lingue. Lo svedese è la mia settima lingua e lui elenca le sue altre lingue: tedesco, inglese, francese, italiano, ceco e russo.

È impressionato Ogni lingua ha un puzzle unico che deve cercare di rompere. Non imparerà mai una nuova lingua così in fretta. Ma quando ha iniziato un nuovo lavoro ed è arrivato in una nuova città durante le epidemie, ha avuto tutto il tempo per usare la lingua. Tra le altre cose, ha letto i libri di Astrid Lindgreen, che ha riconosciuto dalla sua infanzia, e ha guardato la serie SVT “Our Time Is Now”, in parte girata a Göteborg.

Non ha visto molti benefici dall’infezione, tranne che Corona gli ha dato più tempo per imparare la lingua svedese più velocemente. Una delle sue prime parole in svedese è stata riunione pubblica. L’unica opera in Svezia è stata l’Opera di Göteborg, che ha cessato di suonare di fronte agli spettatori nei saloon nel marzo 2020, quando sono state imposte restrizioni a un massimo di 50 spettatori. Successivamente, il teatro dell’opera è stato chiuso al pubblico per quasi un anno e mezzo. Hanno continuato a produrre opere, spettacoli di danza e concerti in sala, ma tutti sono stati trasmessi in digitale. Christina Bizorgland, CEO dell’Opera di Göteborg, ha definito il 2020 un “anno terribile”.

In che modo tu e i tuoi colleghi siete riusciti a tenere chiusa al pubblico per così tanto tempo la seconda istituzione culturale più grande della Svezia?

– Io e l’altro art leader abbiamo cercato di concentrarci sulle possibilità creative per non perdere la speranza. Perché, se non alziamo l’energia, chi lo farà? Mettere tutto insieme è stata una sfida. Poiché non sappiamo cosa accadrà, è importante avere sempre diversi piani alternativi. Restrizioni cambiate da un giorno all’altro.

Da dove prendi la tua energia?

– Solo caffè, ride.

Ma questo è un po’ vero. Ad eccezione di un espresso occasionale dopo un pasto, non aveva mai bevuto caffè prima.

– Con tutte le pause caffè e gli appuntamenti, qui ci saranno diverse tazze di caffè.

Nel suo ufficio all'Opera Henning Rouhe di Göteborg, il fiume Gota sembra essere trascurato.  Lui stesso è di Amburgo e pensa che la città ricordi Göteborg.

Nel suo ufficio all’Opera Henning Rouhe di Göteborg, il fiume Gota sembra essere trascurato. Lui stesso è di Amburgo e pensa che la città ricordi Göteborg. “Conosco bene questa energia da una vecchia città portuale. La mia città d’infanzia, Amburgo, ha subito lo stesso cambiamento”, dice.

Foto: Veronica Lung-Nielsen

La forza principale Henning porta Ruhai dal teatro e dalla musica. Lui stesso è cresciuto come pianista con un background di musicista e due genitori che amavano la musica. All’età di cinque anni ha frequentato il suo primo corso di pianoforte e l’anno successivo ha tenuto il suo primo concerto.

– Mi piace fare musica. La musica mi tocca profondamente e tutto il resto diventa poco importante. Una sensazione meravigliosa che voglio che gli altri godano.

Henning Rouhe ha lavorato nei teatri d’opera nelle principali città come Berlino, Parigi, New York e Monaco di Baviera. Göteborg è la città più piccola in cui ha vissuto, con una popolazione di circa 60.000 abitanti, per un valore di mezzo milione di dollari dagli anni dell’università a Weimar. Ma in realtà cresce in una città della costa occidentale, sottolinea. La vecchia città portuale ha un’energia speciale, che ricorda la città d’infanzia di Amburgo e lo fa sentire a casa. Resterà fino alla scadenza del contratto nell’estate del 2024.

– Ho scoperto che città meravigliosa e vibrante è Göteborg. Comunicare con le persone è facile chattando nelle stazioni dei tram. Lo apprezzo davvero.

Leggi di più: Göteborg nel ruolo principale mentre compone le canzoni di Hakan Hellstrom

READ  Biden revoca le sanzioni venezuelane alla compagnia petrolifera italiana