TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Corona in India: quindi l’infortunio ha colpito il tetto nella seconda ondata

Pubblicato:
Aggiornato:

Newsletter

La seconda ondata sta investendo l’India con impareggiabile potenza.

Giovedì sono stati registrati quasi 315.000 nuovi casi, più di qualsiasi altro paese in un solo giorno durante l’intera pandemia.

“La prima ondata è stata un’increspatura della vasca da bagno”, ha detto a Nature il ricercatore di Mumbai Zrair Udwadia.

L’assistenza sanitaria in India è attualmente spinta al punto di rottura. La mancanza di ossigeno e di unità di terapia intensiva è grave in molte grandi città e tutte le curve puntano nella direzione sbagliata.

Giovedì nel Paese sono stati confermati 314.835 nuovi contagi. È il numero giornaliero più alto registrato nel mondo durante la pandemia. Il record precedente è stato stabilito negli Stati Uniti con 313.000 feriti l’8 gennaio, Il Washington Post afferma.

Il bilancio delle vittime in India giovedì è aumentato di altri 2.102. In totale, il paese ha confermato 15,9 milioni di infezioni confermate e 184.657 morti per il virus COVID-19, secondo la Johns Hopkins University. Ma soprattutto il bilancio delle vittime porta una grande figura oscura. Rapporti della BBC.

L'India ha registrato più morti giovedì di qualsiasi altro paese.

Foto: TT News

L’India ha registrato più morti giovedì di qualsiasi altro paese.

Quattro volte più veloce della crescita negli Stati Uniti

La seconda ondata dell’India non ha eguali nel mondo. Solo dall’inizio di aprile, il numero di infezioni quotidiane è più che triplicato. Il tasso di aumento è quattro volte superiore rispetto a quando gli Stati Uniti si trovavano in una situazione simile. Rapporti del Times of India.

L’esplosione di aura del Paese confonde il mondo della ricerca, anche perché l’India è facilmente sfuggita al 2020. C’è anche una parte della spiegazione. Esperti statali in natura:

READ  Ecco le ultime notizie sui disordini in Israele e Palestina

“Quando il numero di casi è diminuito dopo il picco di settembre, è diventato un fatto comune che l’India avesse sconfitto il Covid-19”, ha detto Ramanan Laxminarayan, epidemiologo della Princeton University nel New Jersey.

Diversi altri ricercatori hanno offerto la stessa spiegazione: l’India ha licenziato prematuramente The Guardian. Elezioni, cerimonie religiose e matrimoni consentivano alle persone di riunirsi in casa senza prendere le distanze. Il governo sta ora ricevendo aspre critiche per aver permesso che ciò accada.

Le autorità di tutta l’India, senza eccezioni, stanno mettendo da parte la salute pubblica. La pandemia è riemersa in una comunità completamente aperta in cui le persone si sono incontrate, si sono trasferite e hanno viaggiato, afferma Srinath Reddy, epidemiologo del New Daily.

Questo è il modo in cui il vaccino potrebbe aumentare l’infezione

Le vaccinazioni sono iniziate in India a gennaio. Utilizza principalmente Covishield, che è una versione prodotta localmente del vaccino Astra Zeneca. Ad oggi, nel paese sono state somministrate più di 120 milioni di dosi, ma finora solo il 10% circa della popolazione del paese è stato vaccinato.

Abbastanza contraddittoria, la stessa campagna di vaccinazione è stata citata come un’altra possibile ragione per l’ulteriore diffusione dell’infezione.

Ramanan Laxminarayan dice che l’arrivo del vaccino ha messo tutti a proprio agio.

I ricercatori indiani, come in altre parti del mondo, sono giunti a conclusioni sbagliate durante la prima ondata. Si stima che il 50% della popolazione abbia anticorpi in alcune aree delle città più grandi. Ma i modelli non hanno tenuto conto della distribuzione asimmetrica dei cluster, afferma Nature.

READ  Gary Francis Poste è stato contrassegnato come Zodiac Assassin

Il virus può ora raggiungere gruppi che in precedenza si proteggevano. Ciò potrebbe includere le persone più ricche nelle città che si sono isolate durante la prima ondata ma ora stanno iniziando a socializzare, dice alla rivista Gagandeep Kang, virologo del Christian Medical Center di Vellore.

Ecco come colpiscono le mutazioni

Si ritiene inoltre che le nuove e più contagiose varianti virali abbiano aggravato la situazione in India. In Punjab, ad esempio, prevale il boom britannico, mentre il Maharashtra, dove si trova Mumbai, è l’epicentro del doppio boom indiano, che si è ormai diffuso in una ventina di paesi, tra cui Norvegia e Danimarca.

Zrir Udwadi, medico e ricercatore in un ospedale di Mumbai, ritiene che le mutazioni siano alla base dell’aumento delle infezioni nelle case indiane spesso sovraffollate. Nella prima ondata, era comune che solo pochi membri della famiglia ottenessero un risultato positivo del test. Non è più così.

– Se qualcuno ce l’ha in famiglia, posso garantire che tutti lo avranno. Zrair O’Dowadia dice che la prima ondata è stata un’increspatura della vasca da bagno.

Il primo ministro indiano Narendra Modi è sotto pressione e ansia.

La situazione era sotto controllo fino a poche settimane fa. Poi questa seconda ondata è arrivata come una tempesta, come ha detto nel suo discorso alla nazione questa settimana.

Diversi stati hanno ora introdotto nuove restrizioni per limitare la diffusione dell’infezione, ma secondo le previsioni, ci vorrà almeno metà maggio prima che raggiunga il suo picco.

Pubblicato:

Continuare a leggere