TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

CEO Coop: "Perderai un enorme valore finanziario"

CEO Coop: “Perderai un enorme valore finanziario”

L’attacco informatico globale alla società di software americana Kaseya potrebbe aver colpito migliaia di aziende in diversi paesi. Non ultima la Svezia, dove Coop ha dovuto chiudere la maggior parte dei suoi negozi nel fine settimana.

Durante un’intervista al Morgonstudion di SVT, Magnus Johansson, CEO di Coop Sweden, ha annunciato che la catena alimentare prevede di aprire altri negozi lunedì.

– Ora accade a una velocità abbastanza elevata che possiamo reinstallare le casse ed eseguire i negozi. Ad ogni modo, ci sono altri cento negozi in funzione durante la mattinata, dice Johansson.

Per poter aprire al più presto quasi 800 punti vendita, Coop ha messo al lavoro tutte le sue risorse. Inoltre, centinaia di tecnici IT sono stati inviati nei negozi di tutto il paese per organizzare i propri sistemi di pagamento.

– È un processo complesso in quanto le condizioni sono diverse per ogni negozio, ma vediamo che l’attività con i tecnici ripaga. Siamo stati in grado di aprire un certo numero di negozi in cui il checkout è ora attivo e funzionante e sembra che continuerà, afferma Tarek Belkaid, chiamata stampa di Coop, alle 14:00 di lunedì.

Milioni di perdite

I numeri esatti su come l’attacco ha colpito l’azienda sono ancora sconosciuti.

“Ovviamente, quando avremo l’opportunità di riassumerlo, perderemo un enorme valore finanziario, ma il nostro obiettivo in questa situazione è stato quello di risolvere la situazione e gestire i nostri negozi”, afferma il CEO Magnus Johansson.

Matthias Wallen, presidente di Cyber ​​Security SRS, ritiene che un crollo monetario avrà conseguenze disastrose.

Tenere i negozi chiusi significa un’enorme perdita sia di entrate che di merce.

READ  SUPPORTO CORONA: una famosa catena di caffetterie richiesta da milioni di persone

Secondo i calcoli di un esperto di informatica, la catena alimentare rischia di perdere più di 100 milioni ogni giorno.

– Se prendi il volume delle vendite di Coop e lo dividi per 365 giorni, ottieni circa 90 milioni al giorno, poi devi ricordare che era subito dopo il fine settimana a pagare e durante le vacanze quando questo è successo, il che aumenta le vendite previste.

Inoltre, ci sono costi per il ripristino dei sistemi IT, contratti con i fornitori non compilati, merce che deve essere smaltita e che i clienti passano ad altri negozi anche dopo l’incidente, afferma Wallen.

Distribuzione gratuita di cibo

Värmland, Norrbotten, Oskarshamn, Tabergsdalen, Gotland e Varberg sono alcuni dei luoghi in Svezia in cui Coop è riuscita a rimanere aperta durante il fine settimana.

Domenica, la catena di supermercati ha affermato che alcune centinaia di negozi in più potrebbero aprire grazie al fatto che potrebbero utilizzare la propria app del negozio per i pagamenti mobili. Tuttavia, la soluzione non è praticabile per tutti i negozi.

Per evitare di buttare via cibi che potrebbero andare a male, i negozi hanno adottato varie misure. Alcuni distribuiscono cibo gratuitamente, mentre altri chiedono l’aiuto dei concorrenti.

– Abbiamo una grande collaborazione con gli amici del settore. Secondo il contatto stampa Tarek Belkaid, sono stati sottoposti a una crescente pressione nei loro negozi da quando abbiamo chiuso e ricevuto alcuni dei nostri prodotti.

JavaScript deve essere abilitato per riprodurre il video

SVT non supporta la riproduzione nel browser. Quindi ti consigliamo di passare a un altro browser.

60 secondi: l’attacco informatico che ha paralizzato Coop Foto: SVT