TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Bjorgengren sulla promozione in Serie A: “Fantastico

Les è stato promosso in Serie A per la prossima stagione dopo la sconfitta interna per 1-0 contro il Portino venerdì scorso. Ciò significa che il 23enne John Björkengren sarà il prossimo svedese nella Top League italiana. La vittoria di serie è stata celebrata su larga scala in tutta la città di Lecce quando i giocatori hanno avuto l’opportunità di esultare con i tifosi.

– È stato divertente festeggiare con i fan. Si nota davvero quanto questo significhi per l’intera città, dice Björkengren, che ha gridato ad alta voce durante la celebrazione, Fotbollskanalen place.

La promozione era già vicina lo scorso anno, ma Les cadde ai playoff contro il Venezia.

– Molto felice di essere stato in grado di risolverlo nell’ultima partita dopo essere caduto dal traguardo l’anno scorso. Abbiamo giocatori molto forti là fuori che danno tutto l’uno all’altro, anche quelli che giocano un po’ meno. Pijorgengren, che è entrato a far parte di Lex nell’autunno del 2020, ha affermato che il coordinamento del team quest’anno è stato eccellente.

Il centrocampista interno ha iniziato otto partite e ne ha saltate altre 14 la scorsa stagione.

– Era un po’ più piccolo di quanto mi aspettassi, ma non mi lamenterei. I giocatori si sono comportati meglio nella mia posizione. Una stagione approvata per me.

Vedi stare a Lecce?
– Sì, sono qui da due anni e mezzo e rimarrò come appare ora. Gioco e partecipo in uno dei migliori campionati del mondo, quindi è così stimolante e fantastico. Questo è qualcosa con cui hai lottato per molto tempo.

In Serie A tante stelle del mondo saranno dall’altra parte, ma non dà molta importanza al Falkenbergssonen.

READ  Assicurazione RC auto, i prezzi scendono in Italia ma preparatevi...

– Non mi ha mai colpito così tanto. Non l’ho mai pensato. Da allora ho incontrato molte stelle in serie B (Kevin-Prince) come Padeng e (Mario) Bolotelli.

Björkengren è emigrato dal Falkenbergs FF al Lecce nell’autunno del 2020 e vive nella città del sud Italia con la fidanzata Ida Bengtsson, che gioca per la squadra femminile del Lecce in Serie C.

– Stiamo entrambi crescendo bene. La prima mossa fuori dalla Svezia non avrebbe potuto essere migliore. Clima, cibo, persone, è vicino al mare e ha sempre un posto dove andare.

Ci saranno troppi discorsi sul calcio in casa?
– Quando siamo liberi, proviamo a disconnetterci. Il calcio non sarà molto. Potrebbe essere un po’ veloce, vi chiederete come sia successo durante l’allenamento, ma stiamo cercando di mollare.

Il Lecce ha giocato l’ultima volta in Serie A 2019/20 e ha collezionato un totale di 16 stagioni nella massima serie nazionale. Adesso stare nella sala migliore del calcio italiano e non partire subito come l’ultima volta è una sfida ardua.

– C’è una grande differenza tra Serie A e B. Verranno reclutati molti nuovi giocatori, alcuni scompariranno definitivamente e tutto andrà bene.

Come vedi la situazione competitiva della squadra?
– Tornare in Italia in buone condizioni e fare un buon pre-stagione è mio, vedremo dopo.

Dimmi con tre o cinque anni di anticipo, hai degli obiettivi nella tua vita a lungo termine?
– Non ho obiettivi futuri così a lungo termine. Cercherò di essere il più bravo e il più in alto possibile e poi vedrò fino a che punto posso arrivare. Ma cerco di concentrarmi sul presente, senza guardare troppo avanti.

READ  A proposito del sogno dopo essere andato all'estero Helener: “Molto difficile