TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Prima del Gran Premio di Francia: ecco perché Verstappen ha avuto un incidente

Due gravi incidenti a Baguio e il ritorno di pressione nelle gomme in vista del Gran Premio di Francia.
– Ciò ha causato danni alla parete laterale interna, che potrebbero essere dovuti alle condizioni operative del pneumatico, spiega Pirelli.

Lance Stroll, Aston Martin e Max Verstappen sono stati entrambi gravemente feriti durante una gara in Gran Bretagna a Baku. Fortunatamente nessuna squadra ha ricevuto alcun avviso prima che la gomma posteriore sinistra fosse forata e nessuno dei piloti si fosse ferito negli incidenti peggiori.
Ora Pirelli ha ispezionato i danni e ispezionato le gomme.
– Pirelli spiega in un comunicato stampa che non c’è nessun difetto di produzione o di qualità nello pneumatico.

Gran Premio di Francia
Verstappen dopo la collisione con Baku (DT)

Invece, Pirelli ritiene che anche se i team seguono le regole esistenti, la gomma è rotta e la gestione delle gomme da parte dei team può portare a incidenti. Pirelli ha ora presentato la sua analisi ai team FIA e F1, e ora FIA e Pirelli hanno concordato un nuovo protocollo e un ordine tecnico aggiornato.

Ieri l’italiano Cassette Dello Sport ha sottolineato che le squadre sospettavano che la pressione dell’aria nelle gomme fosse stata danneggiata e che potesse quindi aver causato incidenti. I team di F1 sono stati associati per molti anni alla pressione dell’aria negli pneumatici perché una pressione dell’aria più bassa dà una maggiore velocità. È attraente, ma comporta anche il rischio di causare più danni ai pneumatici.
A Baguio, la pressione dell’aria è aumentata prima della gara ed è stata controllata dalla FIA prima dell’inizio, tuttavia, nessun controllo è stato effettuato durante la gara o prima di una sosta in deposito. È un buco quest’anno, che si dice venga utilizzato dalle squadre, ma saranno chiusi in termini tecnici fino al 2022. La pressione e la temperatura dei pneumatici vengono quindi monitorate con l’ausilio di sensori.

READ  Owson riceve un ordine esteso dai vigili del fuoco italiani

Ora è il momento della vera pioggia di questa settimana.

Fatti e statistiche Gran Premio di Francia 2021

Frankrix Grand Prix-le Castellette

Scelte di tempo e pneumatici
Me: Circuit Ball Rickard
Lunghezza: 5842 metri
Turno: 53 (Totale 309.626 km)
Distanza da una curva: 590 m
Numero di curve: 6 a sinistra, 9 a destra.
Zone di frenata: 6
Direzione: Senso orario.
Numero di cambi in un giro: 46
Usura pneumatici: Media
Usura dei freni: Basso
Strategia di successo 2019: 1, che è stato scelto dalla maggior parte dei conducenti.
Antal GB: 16
Primo vincitore: Jackie Stewart, che era in pole position.
Numero di vittorie dalla posizione polare: 10
Guadagno dalla posizione di partenza più alta: Cinque posti, Ronnie Peterson, Lotus, 1973 e Nelson Pickett, Prabham, 1985.
Gran Premio precedente in Francia:
2019: 25
2018: 48

Statistiche

Idoneità Top 8 nel 2019:

1. Louis Hamilton, Mercedes
2. Valteri Botas, Mercedes
3. Charles Lecklerk, Ferrari
4. Max Verstappen, Red Bull
5. Lando Norris, McLaren
6. Carlos Science, McLaren
7. Sebastian Vettel, Ferrari
8. Daniel Ricciardo, Renault

Hamilton, Verstappen e R்கikkனnen sul palco 2018 (AP Photo / Claude Paris)

Snappost Qualverwet:
Il più veloce dei secoli: 1: 4.402 (Nigel Manzel, Ferrari, 1990)
2019: 1:28.319 (Louis Hamilton, Mercedes)
2018: 1:30.029 (Louis Hamilton, Mercedes)
1990: 1: 4.402 (Nigel Manzel, Ferrari)
1989: 1: 7.203 (Alain Frost, McLaren)
1988: 1:7.589 (Alain Frost, McLaren)

Piloti con le posizioni più polari:
Alain Gelo (3)
Jackie Stewart (2)
Nigel Manzel (2)
Luigi Hamilton (2)
KK Rosberg (1)
Jack Lafayette (1)
Ayrton Senna (1)
Niki Lada (1)

Top 8 al Gran Premio di Francia 2019:
1. Louis Hamilton, Mercedes
2. Valteri Botas, Mercedes
3. Charles Lecklerk, Ferrari
4. Max Verstappen, Red Bull
5. Sebastian Vettel, Ferrari
6. Carlos Science, McLaren
7. Kimi R்கikknen, Alfa Romeo
8. Nico Holkenberg, Renault

READ  Continua la sventura di Spinozola, mentre l'Italia è al tappeto

Giro veloce:
Età più veloce: 1: 8.012 (Nigel Manzel, Ferrari, 1990)
2019: 1:32.740 (Sebastian Vettel, Ferrari)
2018: 1:34.225 (Valteri Bodos, Mercedes)
1990: 1: 8.012 (Nigel Manzel, Ferrari)
1989: 1: 12.090 (Mauricio Gugelmin, marzo)
1988: 1: 11.737 (Alain Frost, McLaren)

Gli ultimi cinque vincitori:
2019 Louis Hamilton Mercedes
2018 Louis Hamilton Mercedes
1990 Alain Frost Ferrari
1989 Alain Frost McLaren
1988 Alain Frost McLaren

Piloti di maggior successo:
Alain Gelo (4)
Nigel Manzel (2)
Luigi Hamilton (2)
Jackie Stewart (1)
Mario Andrea (1)
Nelson Pickett (1)
Ronnie Peterson (1)
Alan Jones (1)
Niki Lada (1)
René Arnoux (1)