TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

WTDP firma un accordo per il biogas con il produttore di riso italiano

Violia Water Technologies Italy si è aggiudicata il contratto per l’ingegnerizzazione e l’acquisizione di un nuovo impianto di trattamento delle acque reflue (WWTP).

Rizo Scotty, un grande produttore di riso italiano, ha commissionato l’impianto per il suo stabilimento di Pavia, Milano. Il biogas prodotto durante il trattamento viene riutilizzato “all’interno di un ciclo produttivo circolare e integrato”.

Con una capacità di trattamento di 900 metri cubi (m3 / giorno) al giorno, il progetto mira a includere il trattamento aerodinamico e aerobico delle acque reflue, tra cui il biotano USAB An e Anok Caltnus MPPR, che sono tecnologie brevettate dal siero di latte che rimuovono il 90% del organico importa. La purificazione è completata con un sistema galleggiante ad aria disciolta iTrofloat ட் per una “fase di lucidatura finale” e un aumento della rimozione dei solidi.

Secondo gli obiettivi di sostenibilità di Risho Scott, il biogas prodotto nella fase anaerobica sarà classificato come energia da riutilizzare nel ciclo produttivo.

“La storia di Risso Scotty è quella che unisce tradizione e innovazione”, ha affermato Lorenzo Cherry, responsabile per l’energia, la sicurezza e l’ambiente dell’azienda.

“La nostra non è più una riseria, ma una vera e propria industria alimentare che utilizza risorse naturali e sottoprodotti della lavorazione del riso per produrre quei vettori energetici, principalmente il vapore, essenziale per la lavorazione del riso.

“La specialità di un’azienda è la capacità di inventare prodotti, ma anche di innovare i processi in modo che siano funzionali, efficienti e abbiano un impatto minimo”.

L’operazione è il risultato di un audit ‘completo’ del ciclo dell’acqua dello stabilimento, che si conclude con un progetto pilota che dimostra l’efficacia della linea di trattamento proposta da Violea. Il ritorno sull’investimento, che era uno “strumento” dell’azienda con un proprio WWTP, è stimato intorno ai 400 400.000 all’anno.

READ  Rivelazioni: otto club sono presenti in Svezia, coinvolti nel primo tentativo

Oliver Zenok, CEO di Violia Water Technologies per l’Europa meridionale e la Germania, ha commentato: “In un breve periodo di tempo, siamo orgogliosi di poter integrare una soluzione tecnologica personalizzata basata sui nostri prodotti standard e servizi digitali.

“Questo progetto dimostra come Villa possa aiutare le aziende a raggiungere i propri obiettivi di produzione in modo sostenibile”.