TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Una società svedese può acquistare l’Inter

Il quotidiano economico americano ha scritto giovedì che le nuove società sono interessate all’acquisto dell’Inter. BC Partners sarebbe il favorito per avere successo in questo, ma anche la società di investimento svedese, EQT, sarebbe interessata ad acquistare tutto o parte del club, secondo il Financial Times.

Non abbiamo commenti sulle voci, quindi non posso aiutarti, dice Nina Nornholm dalla sezione informazioni dell’EQT per Fotbollskanalen.

Per noi si tratta di una voce e non commento le voci. Ce ne sono molti in giro per molte aziende diverse, quindi sfortunatamente non posso dire nulla.

Conclude:

È nostra politica non commentare le voci. Purtroppo questo è il commento che posso fornire.

L’interesse di Suning Holdings a vendere tutta o parte della sua proprietà nel club non è una novità. Ci sono state notizie di questo nei media italiani nelle ultime settimane, e sono state principalmente tre società che si sono dichiarate interessate all’acquisto delle azioni o di tutte le azioni del gruppo Suning Holdings. EQT è una di queste società, poiché si dice che i suoi partner britannici BC siano in prima linea nei colloqui con il principale club italiano. Un’altra società che si dice sia interessata all’acquisto all’Inter è Arctos Sports Partners, con sede negli Stati Uniti.

Suning Holdings Group possiede attualmente il 68,5 per cento dell’Inter e il motivo per cui vogliono venderli, o parti di essi, è perché l’Inter è stata duramente colpita dalla pandemia di Corona e l’anno scorso ha annunciato una perdita di poco più di 100 milioni di euro.

I rapporti dicono anche che non è chiaro se LionRock Capital, che possiede le restanti azioni dell’Inter, voglia vendere la sua quota nel club.

READ  Fatale incidente F1 trasformato in intrattenimento televisivo - Daniel Ricciardo furioso con gli organizzatori: "totalmente irrispettoso e spietato" | Gli sport

Cos’è allora l’EQT? È una società di investimento svedese fondata a metà degli anni ’90.

Sul sito EQT puoi leggere:

“ EQT è stata fondata nel 1994 quando gli investitori AB (una holding industriale svedese fondata dalla famiglia Wallenberg), AEA Investors (gruppo di private equity nordamericano), SEB e un gruppo di individui (inclusi Conni Jonsson e Thomas von Koch) hanno formato un Private Equity Consulting per avvalersi di fondatori e competenze del patrimonio industriale per consigliare fondi per investimenti e miglioramenti aziendali.

La società è stata quotata in borsa nel 2019 e secondo un articolo di Expressen Ad agosto, l’ingresso in borsa è stato un enorme successo per i proprietari della società, con 17 dei partner della società miliardari.

Il Financial Times scrive che l’Inter ha un valore di 900 milioni di euro, poco più di 9 miliardi di corone svedesi.

L’anno scorso, EQT aveva un patrimonio in gestione di circa 40 miliardi di euro, pari a 400 miliardi di corone svedesi.

Dagens Industri ha recentemente scritto nel novembre dello scorso anno che la famiglia Wallenberg è senza dubbio la più potente famiglia finanziaria in Svezia.