TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Un vaccino contro l’Alzheimer potrebbe diventare realtà

I risultati di un nuovo studio che coinvolge pazienti svedesi fanno sperare che si possa sviluppare un vaccino contro il morbo di Alzheimer.

La malattia di Alzheimer è la demenza più comune in Svezia. I neuroni muoiono nel cervello della persona colpita e la malattia provoca cambiamenti nel cervello, inclusa una proteina speciale chiamata tau, che si attacca insieme nei neuroni che smettono di funzionare normalmente fino alla morte.

Tra i neuroni del cervello si formano anche riserve proteiche, chiamate placche amiloidi.

Il nuovo studio mostra risultati promettenti

io studi, Pubblicati sulla rivista scientifica Nature Aging, i ricercatori si sono concentrati sulla proteina tau e hanno sfruttato la capacità del corpo di produrre anticorpi in grado di inibire la proteina tossica. Il vaccino AADvac1 è stato testato in uno studio di fase 2 che ha dimostrato che il vaccino potrebbe rallentare il processo della malattia.

L’età media dei quasi 200 partecipanti allo studio, tra cui circa 20 svedesi, era di 71 anni. Per due anni hanno ricevuto vaccinazioni o placebo. Secondo lo studio, il vaccino AADvac1 è sicuro da usare e tutti i partecipanti hanno ricevuto alti livelli di anticorpi.

I risultati dello studio sembrano promettenti, ma uno studio così piccolo non può fornire una risposta adeguata sul fatto che un vaccino possa fermare il deterioramento delle funzioni cognitive nei malati di Alzheimer. Ora i ricercatori indagheranno su questo in uno studio più ampio.

Un grande passo verso un vaccino efficace

Bengt Weinblad È professore di geriatria al Karolinska Institutet e uno dei ricercatori dietro lo studio. Lui dice le notizie di oggi Vedono questo come un enorme passo avanti verso un vaccino efficace e hanno sicuramente raggiunto il punto più avanzato nella ricerca sui vaccini contro la tau.

READ  La causa della morte del pesce può essere dovuta a un'infezione

“Non credo che nessun vaccino possa curare completamente la malattia. Il trattamento dovrà consistere in una combinazione di vaccini e altri farmaci in futuro”, continua Dagens-Nehter.

Leggi di più: Il trattamento certificato per l’Alzheimer dà speranza vitale in Svezia [Dagens PS]

Leggi di più: Approvato il tanto atteso farmaco per l’Alzheimer [Dagens PS]