TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Un ruolo più attivo nel sistema energetico - Fastighetstidningen

Un ruolo più attivo nel sistema energetico – Fastighetstidningen

I proprietari hanno introdotto una nuova posizione di politica energetica in base alla quale all’industria viene assegnato un ruolo più attivo nel sistema energetico. Che la volontà sia tanta, ma il conflitto di obiettivi sbarra la strada, l'ho dimostrato quando ho presentato i 14 punti.

Con più attività Dato il ruolo del settore immobiliare nel sistema energetico, l’industria può contribuire all’obiettivo del governo di aumentare la produzione di energia e un sistema energetico più robusto. Ma prima che ciò possa realizzarsi, è necessario prendere una decisione politica. Ciò riguarda, ad esempio, l’abolizione dell’imposta sull’elettricità solare, le modalità di finanziamento delle misure di efficienza energetica e il miglioramento delle opportunità di condivisione dell’elettricità tra le proprietà.

Così si può riassumere il messaggio quando i proprietari riassumono la loro posizione sulla politica energetica in 14 punti. Quando è stato presentato al simposio di giovedì, era chiaro che si tratta di un nuovo panorama energetico che molti vogliono far parte della costruzione – e in molti casi hanno già iniziato a costruire. Ma questo con una mappa che finora contiene molti punti bianchi.

[ Annons ]

– Comunità energetiche, tutti possiamo firmarne uno, è un ottimo passo avanti. Lo faremo. Ma ci sono molti dettagli su cui dobbiamo lavorare. Poi dobbiamo capirci a vicenda e aiutare il legislatore a identificare ciò che attualmente non funziona, ma anche creare incentivi finanziari”, ha affermato Asa Pettersson, CEO di Energiföretagen.

Daniel Lilleberg, segretario di Stato presso il ministro dell'Energia e dell'Industria.

Stanno succedendo molte cose La questione è diventata chiara a Rosenbad quando Daniel Liljeberg, segretario di Stato del ministro dell'Energia e dell'Industria, ha fornito una rapida panoramica delle indagini e delle direttive in corso. Eliminare l'area caricata.

– Ma qui non mi intrometterò nella politica…

READ  Vaccino più efficace contro la variante delta in Svezia questo autunno

Egli ha detto. Per fare proprio questo nel prossimo respiro.

– Forse siamo tutti d'accordo sul fatto che il sistema elettrico era pessimo come lo era al momento dell'invasione russa dell'Ucraina, che ha messo in luce le carenze del sistema elettrico svedese. Quando si costruirà il sistema elettrico, cosa che avverrà tra il 2010 e il 2022, dovrà essere fatto in modo intelligente. Invece, lo hanno fatto in modo intelligente, spegnendo l’energia nucleare e costruendo molta elettricità intermittente, soprattutto energia eolica, ha detto Daniel Liljeberg.

Così è adesso Alcuni punti da rivedere secondo Daniel Liljeberg. Un obiettivo di efficienza energetica che non tiene conto dell’odierna elettrificazione su larga scala, del sistema di dichiarazione energetica, della possibilità di creare comunità energetiche (che l’Autorità per l’energia sta studiando) e delle condizioni del mercato del teleriscaldamento (che è affidato all’Autorità per l’energia Ispettorato del mercato) – sono alcune delle cose da lui menzionate.

– Siamo certamente convinti che il settore immobiliare possa svolgere un ruolo importante nel contribuire a migliorare la resilienza. Penso che le persone facciano le cose in modo naturale perché sono gentili e vogliono il bene, ma per raggiungere questo obiettivo sono necessari incentivi finanziari per voler contribuire, afferma Daniel Liljeberg.

Anders Holmsteeg, amministratore delegato di Fastighetsägarna Svezia, ha sottolineato l'importanza di quest'ultimo quando ha delineato la nuova posizione di politica energetica di Fastighetsägarna.

– Chiaramente c'è molto da fare per creare normative efficaci. Ma ogni cambiamento deve essere sempre accompagnato da un vantaggio aziendale.

Confermato Anders Holmsteeg E anche collaborazione, poiché spera che il settore immobiliare diventi un attore più centrale.

Come ho detto, Asa Pettersson di Energiföretagen ama collaborare nelle comunità energetiche. Ma ha anche spiegato che il diavolo è nei dettagli.

READ  La dirigenza del partito Sabouni - un fiasco di gruppi di pressione - lavora

– Siamo completamente d'accordo, ma ciò non dovrebbe avvenire a scapito della rete collettiva nel suo insieme.

Anche Robert Andren, direttore generale dell'Agenzia svedese per l'energia, ha voluto collaborare.

– La questione non è se possiamo, ma piuttosto dobbiamo. Siamo connessi in un modo completamente diverso da quanto abbiamo mai sperimentato prima. “Le cose si stanno muovendo velocemente”, ha detto Robert Andren.

Ma ha anche invitato all’azione. Sebbene Robert Andren ritenga che la politica debba fornire leggi e orientamenti, è convinto che già adesso si possa fare molto. Lì, ha affermato che l'Autorità per l'Energia ha un ruolo importante nella diffusione della conoscenza.

– Voglio anche dire: non dimenticate l'Unione Europea! Perché la Svezia non può agire da sola, ma è strettamente legata alla legislazione dell’UE. Abbiamo il compito di creare miglioramenti dell’efficienza energetica dell’1,49% ogni anno e di ridurre rispettivamente il nostro consumo di energia. Se vogliamo risolvere questo problema, dobbiamo agire più attivamente a livello dell’Unione europea rispetto a quanto abbiamo fatto finora.

“Nel complesso ci siamo sentiti un po' troppo a nostro agio”, ha detto Robert Andren.

– Altri paesi sono molto più attivi, quindi ci saranno anche normative che si adattano meglio a quei paesi rispetto a noi. Com'è? Sei un influencer?

Anders Holmsteeg, CEO di Fastighetsägarna Svezia.

Le 14 proposte di politica energetica sostenibile dei proprietari dell'immobile:

  1. Eliminare i colli di bottiglia e rimuovere gli ostacoli alla produzione di elettricità rinnovabile e priva di combustibili fossili
  2. Aumentare il ritmo di espansione della rete elettrica, compresa la definizione di processi di autorizzazione più rapidi per la nuova energia eolica e l’espansione della rete elettrica
  3. Semplificare e accelerare le opportunità per i proprietari immobiliari di diventare attori più attivi nel sistema energetico
  4. Migliorare gli incentivi fiscali per i proprietari di immobili che investono nell’energia solare
  5. Fornire una definizione giuridica e stabilire regolamenti rafforzati e funzioni di supporto per le comunità energetiche.
  6. Offrire incentivi finanziari a lungo termine a più proprietari di immobili per digitalizzare e adattare un edificio per poter produrre e immagazzinare energia.
  7. Fornire incentivi finanziari a lungo termine, come il ROT, per rinnovare e ammodernare gli edifici affinché diventino strutture climaticamente intelligenti e in grado di contribuire al sistema energetico nel suo complesso
  8. Fornire incentivi finanziari a lungo termine affinché più proprietari di immobili installino infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici.
  9. Creare nuovi e più potenti organismi ai quali ricorrere in caso di abuso della situazione di tipo monopolistico
  10. Aumentare la trasparenza limitando il numero di modelli tariffari e esaminando il mandato di vigilanza dell’Ispettorato del mercato energetico sui prezzi del teleriscaldamento
  11. Valutazione del veto sulle reti di teleriscaldamento (accesso regolamentato) contro il calore esterno introdotto nel 2014 per l'utilizzo del potenziale termico residuo.
  12. Garantire che la politica climatica dell’UE relativa al miglioramento dell’efficienza energetica abbia obiettivi ambiziosi e allo stesso tempo offra l’opportunità per un’attuazione svedese equilibrata.
  13. Incarica l'Agenzia per l'Energia di studiare le possibilità di finanziamento a lungo termine per un nuovo programma di efficienza energetica che fornisca incentivi stabili e prevedibili ai proprietari di immobili per attuare ristrutturazioni efficienti dal punto di vista energetico.
  14. Includere l’efficienza energetica come misura climatica e ordinare alle autorità competenti di includere l’efficienza energetica nelle imprese nel sostegno climatico esistente.
READ  Il costo di riparazione di Ringhals 4 è di 100 milioni di corone svedesi