TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Un grande ruscello si è verificato in una miniera in Cile

Sabato, le autorità sono state informate del buco nella miniera di rame e oro di Candelaria nel nord del Cile. Il cratere ha un raggio di oltre 30 metri e una profondità stimata di circa 200 metri. Ma come sia nato non è ancora chiaro.

– Questo è il buco più grande che abbiamo visto ultimamente. Cristóbal Zuniga dice alla BBC: “Siamo preoccupati che sia ancora attivo e continui a crescere.

è il sindaco nella Tierra Amarilla, un’area con una popolazione di circa 13.000 abitanti e situata a circa 65 miglia a nord della capitale cilena Santiago.

Non è raro che si verifichino fori fognari in connessione con le miniere, e questo è uno dei percorsi oggetto di indagine.

– Non abbiamo idea del perché i materiali siano caduti, afferma Karina Priino, amministratore delegato della miniera, che è gestita dalla svedese-canadese Lundin Mining, a SVT.

Dopo che la dolina è stata scoperta, i lavori alla miniera sono stati temporaneamente sospesi, ma la società ha dichiarato che nessuna persona o tipo di attrezzatura è rimasta ferita.

durante martedì Sono arrivati ​​specialisti della National Geology and Mining Authority del Cile, riferisce l’AFP.

– Si spera che venga chiarito se il crollo è stato causato dall’attività mineraria o da qualcos’altro, ha detto all’agenzia di stampa Cristóbal Zuniga.

READ  L'uragano Ida si sta rafforzando nel suo viaggio verso gli Stati Uniti