TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Un buco nel tetto di una centrale nucleare

Le recenti immagini satellitari di Zaporizhzhya rivelano diversi buchi in un edificio vicino ai reattori.

Anche i leader fantoccio russi nella regione hanno rilasciato primi piani del tetto strappato, mentre Ucraina e Russia continuano a incolparsi a vicenda.

Ora il direttore generale dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica è in viaggio con la squadra di crisi alla centrale nucleare.

Zaporizhzhya – la più grande centrale nucleare d’Europa – è sotto il controllo russo dal 4 marzo. Poi l’impianto è stato pesantemente bombardato e un edificio vicino ai reattori ha iniziato a bruciare.

Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica L’allarme è stato lanciato ripetutamente sulla sicurezza e le condizioni del personale ucraino che ancora operava sotto il comando russo.

Nelle ultime settimane, Ucraina e Russia hanno intensificato le reciproche accuse sulla centrale nucleare.

L’Ucraina afferma che la Russia ha una base militare nell’area e utilizza i reattori come scudi per il fuoco dell’artiglieria.

Da parte sua, la Russia afferma che l’Ucraina è quella che ha sparato sulla stazione e ha avvertito di “una catastrofe su larga scala con contaminazione radioattiva su vaste aree”.

Immagini satellitari per Zaporizhzhya.

Le immagini rivelano buchi nel soffitto.

Le immagini mostrano fori nel soffitto

Le nuove immagini satellitari catturate lunedì hanno mostrato che diversi buchi erano stati distrutti in un edificio adiacente ai reattori. Le foto mostrano anche diversi veicoli corazzati russi sotto la struttura di un grande tubo che collega l’edificio ai reattori, La CNN scrive.

READ  La Germania riconosce il genocidio: paga miliardi alla Namibia

Vladimir Rogov, comandante nominato dalla Russia a Zaporizhia, Reclami su Telegram Il bombardamento ucraino con un obice americano ha causato i buchi. Pubblica anche primi piani delle prese d’aria e scrive che l’edificio è utilizzato per immagazzinare combustibile nucleare.

La CNN ha affermato di aver verificato l’autenticità delle foto di Rogoff, ma di non aver verificato la richiesta di lancio del missile ucraino. Il canale televisivo ha contattato l’esercito ucraino per un commento, ma non ha ancora ricevuto risposta.

Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica: “Il giorno è arrivato”

Il direttore generale dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica, Rafael Mariano Grossi, ha iniziato lunedì un viaggio a Zaporizhia con la sua squadra di ispettori.

“Oggi è qui”, ha twittato, pubblicando una foto della collezione, che dovrebbe arrivare entro la fine di questa settimana.

Lunedì sera il governo Usa ha chiesto la chiusura della centrale nucleare e la designazione dell’area come zona smilitarizzata.

“L’abbiamo detto molte volte: una centrale nucleare non è il posto dove combattere”, ha detto il portavoce del Dipartimento della Difesa John Kirby.

Le immagini satellitari di lunedì da Maxar Mostra anche un incendio vicino alla centrale nucleare. Ucraina e Russia hanno continuato a incolparsi a vicenda per l’attentato.