TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Un agricoltore svedese vuole tagliare la catena all'ingrosso

Un agricoltore svedese vuole tagliare la catena all’ingrosso

Mats Olofsson gestisce lo Scanian Vikentomater, che ha rilevato dai suoi genitori, con sua moglie Susanne. Nel 2021 sono stati nominati Climate Farmer of the Year dallo Swedish Seal, dal WWF e dall’organizzazione Farmer of the Year.

Nonostante il successo, hanno in programma di ridurre il commercio all’ingrosso e concentrarsi sulle vendite agricole, al fine di sopravvivere alla crisi inflazionistica.

Il caso dei costi è un affare infernale per l’uomo comune. Possiamo dirci quale pensiamo sia un prezzo equo per vendere i nostri pomodori, ma allo stesso tempo sono i negozi a decidere i propri prezzi, afferma Mats Olofsson.

Durante l’alta stagione, Viken ha circa 30 persone che lavorano nella serra, nel reparto di imballaggio, nell’ufficio, nel negozio della fattoria, nel ristorante e nei trasporti.

immagine: NIKLAS KÄMPPARGARD

La coltivazione di pomodori svedesi è stata elogiata per essere la migliore della categoria in termini di ambiente, principalmente perché la coltivazione produce le più basse emissioni di gas per il clima rispetto a quelle attualmente importate, secondo i calcoli dell’Agenzia svedese per l’agricoltura.

A Vikentomater l’inflazione ha aumentato i costi del 17 per cento e l’azienda deve ora cercare di trovare un modo per non fallire.

– Non possiamo aumentare il prezzo dei pomodori del 17%. È assolutamente impossibile. Ora stiamo pensando invece di abbassare i costi per il grossista e attirare invece i clienti nei negozi della fattoria.

Molti degli agricoltori con cui Expressen ha parlato hanno affermato di essere in difficoltà quando non hanno più preso prestiti dalle banche e si sono affidati a fornitori e grandi catene alimentari. Si preoccupano di perdere un lavoro, una casa e un’attività che appartiene alla famiglia da generazioni.

READ  Notizia del giorno: 15 luglio

Mats Olofsson potrebbe dover concentrare più affari nel negozio della fattoria per ridurre i costi.

immagine: NIKLAS KÄMPPARGARD

Hans Ramel, presidente regionale dell’associazione degli agricoltori di Skien, non vuole criticare specificamente alcuna catena alimentare, ma afferma che è positivo che le autorità “vedano come funzionano i meccanismi alla base dei prezzi alimentari” e che concentrino l’autorità nella discussione del commercio di generi alimentari.

– È importante che gli agricoltori svedesi vengano pagati, che la produzione primaria svedese rimanga, anche per la produzione di emergenza ora rilevante, afferma Hans Raml.

“La più grande presa in giro dell’agricoltura svedese”

Il coltivatore di pomodori Mats Olofsson critica il modo in cui le grandi catene alimentari trattano gli agricoltori svedesi e dice che stai “pensando male”.

– È davvero triste che quando le piantagioni di pomodori svedesi raggiungono l’alta stagione e iniziamo a vendere, i negozi di alimentari organizzano grandi campagne con pomodori stranieri. È la più grande presa in giro dell’agricoltura svedese, specialmente quando parli di pensare svedese e prodotto localmente, dice.

– Perché cosa pensi che accadrà alla produzione svedese quando avremo una situazione di costo completamente diversa rispetto, ad esempio, al Marocco, da dove oggi provengono molti pomodori? Stai pensando male. C’è molto da fare tra i migliori draghi.

Gabriela Olzon, addetta stampa dell’ICA, ha risposto alle critiche:

“ICA ha a cuore gli agricoltori svedesi e il cibo coltivato localmente, quindi cerchiamo di acquistare quanti più pomodori tondi svedesi possibile quando è di stagione, ma sfortunatamente le quantità non sono sempre sufficienti e quindi dobbiamo aggiungere pomodori di altri paesi per soddisfare i clienti richiesta.”

READ  Vaccino Corona: ha conseguito un diploma in vaccinazioni in Russia e Cina

Expressen ha presentato domanda per Coop.

Commerciante ICA Hasse: “Questo è lontano dalla verità”

Penso che ci siano idee sbagliate comuni sull’aumento dei prezzi del cibo: “Hai paura del buio”.
Per saperne di più: amato I prezzi dei generi alimentari in Norvegia sono inferiori a quelli svedesi, anche se la corona è altrettanto debole
Per saperne di più: amato La furia dei giganti del cibo per le critiche sui prezzi: “Semplicemente falso”